Pallamano, Serie A maschile:  continua il duopolio Bozen-Junior Fasano

Per il terzo anno consecutivo a giocarsi il tricolore della pallamano saranno le formazioni di Bozen e Junior Fasano, approdate all'atto finale dopo aver sconfitto rispettivamente Romagna e Terraquilia Carpi.

Pallamano, Serie A maschile:  continua il duopolio Bozen-Junior Fasano
Pallamano, Serie A maschile:  continua il duopolio Bozen-Junior Fasano

Saranno la Bozen Loacher (più semplicemente nota come Bolzano) e la Junior Fasano a giocarsi il titolo italiano della stagione 2015/16 del campionato nazionale di pallamano. Un duopolio, questo, che va avanti da ben cinque anni, arco di tempo dove le due formazioni si sono giocate la bellezza di due scudetti e tre coppe italia (ovvero quella archiviata lo scorso marzo con la vittoria della Junior Fasano).

IL BOZEN FA DUE SU DUE- Nella prima semifinale dominio totale di Bolzano, che vince anche la sfida di ritorno contro la Romagna con il punteggio di 31-22 e fanno il passo decisivo per accedere alla fase finale di questa stagione agonistica. Partita mai stata in discussione, infatti la selezione di casa chiude la pratica già nel corso del primo tempo andando al riposo sul parziale di 15-8. Il mattatore della serata è stato Filippo Gaeta, autore di ben 8 reti.

FASANO, QUALIFICAZIONE CON BRIVIDO- Nella seconda semifinale non riesce la "remuntada" alla Terraquilia Carpi, che vince il ritorno con il punteggio di 24-21 ma non riesce comunque a ribaltare la differenza reti di +6 ottenura dalla Junior Fasano nel match d'andata. A metterci una pezza per la selezione biancoblu è stato Pasquale Maione, autore di sette reti.

I PRECEDENTI DECISIVI, BOZEN AVANTI- Come detto precedentemente sono ben cinque anni che le due squadre monopolizzano la scena nazionale contendendosi titoli e coppe nazionali. Le prime due sfide risalgono alle coppe italia delle stagioni 2011-12 e 2012-13, dove il Bozen si affermò entrambe le volte rispettivamente con il punteggio di 29-27 e 30-24. Nella prima sfida di campionato (targata stagione 2013-14), invece, fu la Junior Fasano ad imporsi nella finalissima scudetto dopo due gare tiratissime e al termine delle quali ebbe la meglio grazie alla vittoria in trasferta (in gara 2) sul campo del Bolzano con il punteggio di 26-27; inutile per il Bozen la giornata di grazia di Turkovic, autore di ben 13 reti. Per assistere alla rivincita della selezione biancorossa basta attendere la stagione successiva (la scorsa cronologicamente parlando), dove la squadra di Bolzano riuscì a tornare sul trono nazionale grazie al maggior numero di reti messe a segno in trasferta. Esattamente come l'anno precedente si assistette ad una sfida parecchio equilibrata, che però stavolta vide premiati gli sforzi del Bozen, trascinato dal solito Turkovic. L'ultima sfida risale alla Coppa Italia di quest'anno, dove la Junior Fasano si è portata a casa il trofeo grazie alla vittoria di misura per 29-28.

Cinque anni di sfide equilibrate che sicuramente preparano il tavolo per un altra grande serie, la quale si preannuncia emozionante ed equilibrata. Appuntamento al 21 Maggio, quando le due squadre scenderanno in campo per la gara 1 della finalissima scudetto.

tabellini [fonte: figh.it]

Bozen – Romagna 31-22 (p.t. 15-8)
Bozen:
Volarevic, Dallago 2, Waldner 2, Coslovich, Starcevic 3, Wiedenhofer, Psenner, Radovcic 4, Sporcic 3, Gaeta 8, Pircher 6, Turkovic 2, Gojani 1, Kammerer. All: Ljubo Flego
Romagna: Malavasi, Bulzamini 1, Vanoli, Resca 5, Santilli, Ceroni 1, Savic 5, Rossi, Folli 3, Tassinari 4, Garavina, Dall’Aglio 1, Sami, Cavina 2. All: Domenico Tassinari
Arbitri: Bassi – Scisci

Terraquilia Carpi – Junior Fasano 24-21 (p.t. 12-9)
Terraquilia Carpi: Jurina, Rossi, Basic 3, Beltrami 1, Brzic 6, Cuzic 2, Hristov 1, Leonesi, Nardo, Opalic, Parisini 4, Sforzi, Sperti 6, Ceso 1. All: Sasa Ilic
Junior Fasano: Fovio, Cedro, Messina 1, De Santis L. 1, De Santis P. 1, Maione 7, Rubino 1, Riccobelli 4, Alves Leal 6, Marino, Pignatelli, Arcieri, Angiolini. All: Francesco Ancona
Arbitri: 
Chiarello – Pagaria