Tuffi, Mondiali Budapest 2017: Elena Bertocchi bronzo dal metro, Keeney oro stellare

All'Arena di Budapest, Elena Bertocchi raccoglie il testimone di Tania Cagnotto e regala all'Italia un'altra medaglia mondiale dal trampolino da 1metro, un bronzo, la prima iridata per lei in carriera. Oro alla Keeney con un punteggio stellare, argento alla russa Bazhina.

Tuffi, Mondiali Budapest 2017: Elena Bertocchi bronzo dal metro, Keeney oro stellare
Tuffi, Mondiali Budapest 2017: Elena Bertocchi bronzo dal metro, Keeney oro stellare

Elena Bertocchi consacra il suo anno d’oro con la prima medaglia iridata della carriera. La milanese, 23 anni il 19 settembre prossimo, raccoglie il testimone dell’eterna Tania Cagnotto, oggi al commento tecnico per la Rai, e regala all’Italia l’ennesima medaglia dal metro. Per l’azzurra 296.40 punti che valgono un bronzo preziosissimo al Mondiale di Budapest. L’oro europeo della specialità e quello conquistato in coppia con Giovannni Tocci un mese fa a Kiev hanno ridato speranza ad una spedizione che, al femminile, si presentava orfana della sua regina. Elena oggi ne ha ricordato la caparbietà e la concentrazione. Una gara all’insegna della regolarità per la lombarda.

Dopo la prima serie di tuffi, chiusa a pari merito con la veterana russa Nadezhda Bazhina (61.20), se ne distacca perdendo qualcosa nella seconda ma riesce a rimanerne in scia. La vera incognita di giornata è però rappresentata da Maddison Keeney. L’australiana, sul trampolino con quattro tuffi su cinque con coefficiente “da uomo”, ha ancora nella mente il tuffo nullo a Kazan 2015 ma sa che, dosando la sua potenza a volte eccessiva e facendo leva sulla difficoltà del suo programma, no avrebbe rivali. Ed infatti, con un doppio e mezzo ritornato raggruppato stellare vola al comando dopo la terza serie, con l’azzurra quarta pienamente in corsa per una medaglia.

Australia, Russia, Cina, Italia. Sono queste le nazioni a giocarsi le medaglie. E dopo la quarta rotazione lo scenario che si apre è sorprendente. Chen Yiwen sporca l’uno e mezzo rovesciato carpiato mentre quello dell’azzurra, non perfetto, paga 55.20 e le consente di sopravanzare l’esordiente cinese di ben sei punti. 

All’ultima rotazione una doppia sfida per le medaglie: Bazhina-Keeney per l’oro, Bertocchi-Chen per il bronzo. E per Elena arriva la consacrazione. L’azzurra centra il bronzo e per 1.70 punti relega la cinese ai gradini del podio. Davanti invece l’australiana Keeney, con un ultimo tuffo da 3.2 di coefficiente, è la nuova campionessa del mondo dal metro chiudendo con 314.95 punti e portando i tuffi femminili in un’altra dimensione. La Bazina deve accontentarsi di un argento con 304.70, argento che vuol dire prima medaglia mondiale della carriera a 29 anni, dopo 21 europee.

CLASSIFICA FINALE TRAMPOLINO 1M FEMMINILE

1 KEENEY Maddison AUS 314.95 
2 BAZHINA Nadezhda RUS 304.70 
3 BERTOCCHI Elena ITA 296.40 

4 CHEN Yiwen CHN 294.70 
5 POLYAKOVA Maria RUS 289.05 
6 PUNZEL Tina GER 284.25 
7 QIN Esther  AUS 281.20 
8 STAWCZYNSKI Louisa GER 277.15 
9 TORRANCE Katherine GBR 275.90 
10 CHAVEZ MUNOZ Arantxa MEX 272.30 
11 HERNANDEZ MONZON Dolores MEX 257.20 
12 CHEONG Jun Hoong MAS 252.45 


Share on Facebook