Ciclismo, Mondiale Ponferrada 2014: cronosquadre a BMC e SPECIALIZED-LULULEMON

Una porzione d'Italia sorride in terra di Spagna. Oss e Quinziato guidano la BMC a una medaglia d'oro non preventivata alla vigilia.

Si apre con la doppia cronometro a squadre il mondiale spagnolo di ciclismo. A Ponferrada va in scena la sfida tra i colossi delle corse contro il tempo. Gara atipica, fatta sì di potenza, ma anche di grande sincronismo. Atleti in pefetta sintonia, chiamati a fondersi per ottenere il massimo risultato. Ti aspetti il solito duello tra l'australiana Orica e la Omega Pharma-Quick Step del fenomeno Martin e invece all'orizzonte spunta la tuta rossonera della BMC. Gioia azzurra, perché nel treno guidato dall'americano Van Garderen sfrecciano Oss e Quinziato. 31" il divario all'arrivo tra BMC e Orica. Un soffio più indietro Omega e Team SKY. 

Distacco rilevante, in parte segnato dalle diverse condizioni meteo. La BMC vola sotto un cielo sereno, non infestato da vento e pioggia. Quando le potenze che negli ultimi anni si sono spartite trofei e onori prendono il via il cielo si copre, minaccia tempesta e scatena sul tracciato un'infida pioggerellina, decisiva lungo il tratto in discesa, segnato da pendenze importanti. Lì si crea un ulteriore solco, lì si santifica l'oro americano. 

In campo femminile, trionfo della SPECIALIZED-LULULEMON, squadra a stelle e strisce, completata dalla teutonica compattezza di Brennauer e Worrack. Seconda piazza per l'Orica, terza l'Astana. 

Il percorso maschile misurava 57,12 km, 36,15 quello femminile.  

Oggi in programma la cronometro donne juniores e la cronometro uomini Under 23.