Tour de France, 8^ tappa: Vuillermoz trionfa sul Mur de Bretagne

E’ il francese della Ag2r a festeggiare sul temuto traguardo bretone. I big arrivano tutti insieme ad eccezione di Nibali che paga 10 secondi alla maglia gialla che resta sulle spalle di Froome. Domani c'è la cronosquadre.

Tour de France, 8^ tappa: Vuillermoz trionfa sul Mur de Bretagne
La gioia di Vuillermoz vincitore quest'oggi sul Mur de Bretagne

Braccia al cielo, indici puntati verso l’alto, la consapevolezza di aver fatto qualcosa di fantastico li sul traguardo del Mur de Bretagne. E’ Alexis Vuillermoz il vincitore un po’ a sorpresa dell’8^ tappa, da Rennes al Mur de Bretagne.

Il corridore francese dell’Ag2r la Mondiale è stato bravo a scattare sulle prime dure rampe del muro, poi tenace a rilanciare l’azione dopo esser stato riassorbito dal gruppo tirato da un altrettanto brillante Chris Froome. Non è bastato negli ultimi 700 metri lo scatto di Daniel Martin per andare a riprendere il francese che è riuscito a fare il vuoto ed arrivare in solitario, la dove nel 2011 a trionfare fu Cadel Evans. Lo sprint del gruppo è stato vinto da Alejandro Valverde, terzo al traguardo, davanti a Peter Sagan e Tony Gallopin. Brutta la prova di Vincenzo Nibali, che non è riuscito a tenere le ruote dei migliori nell’ultimo chilometro, in cui ha pagato esattamente 10 secondi da tutti gli altri uomini di classifica arrivati con il primo gruppo.

La tappa, è stata molto movimentata ed incerta sin dai primi chilometri, con scatti e contro scatti che alla fine hanno premiato una fuga a tre con Lars Bak come corridore di punta. I tre, dopo il traguardo volante però, sono stati raggiunti da un gruppetto di contrattaccanti che hanno cercato di animare la corsa. Il tentativo però, è stato brillantemente bloccato dagli uomini della Garmin-Cannondale, che hanno tirato ininterrottamente per 50 chilometri per ricucire lo strappo con i 3 battistrada, riassorbiti ai -10km dal traguardo. Lì a prendere i comando delle operazioni sono state la varie squadre degli uomini di classifica con BMC e Sky che hanno approcciato le rampe del Mur de Bretagne tra le prime posizioni. Nell’ombra invece Movistar e Tinkoff che non hanno mai preso l’iniziativa neanche ai piedi del Muro, con Quintana e Contador che hanno deciso di non attaccare e restare tranquilli in attesa della cronometro a squadre di domani.

Dunque, Froome resta in maglia gialla con 11’ su Sagan e 13’ su Van Garderen che domani potrebbe soffiargli la maglia grazie alla cronometro a squadre che vede proprio BMC e Sky tra la favorite. Ci si aspetta una reazione da parte dell’Astana di Vincenzo Nibali che prima del giorno di riposo ha necessario bisogno di dimenticare una settimana difficile, magari con una grande prova proprio nella crono di domani con arrivo a Plumelec.

Nel frattempo, oggi la gloria è arrivata per un corridore francese, la prima gioia transalpina in questo Tour de France per Alexis Vuillermoz che ha sfidato e sconfitto il Mur de Bretagne


Share on Facebook