Ciclismo, gli azzurri per il Mondiale di Richmond

Il CT Cassani stila lista dei convocati per la rassegna iridata. 14 nomi, restano da indicare le due riserve.

Ciclismo, gli azzurri per il Mondiale di Richmond
Ciclismo, gli azzurri per il Mondiale di Richmond

Davide Cassani annuncia i 14 chiamati a difendere l'Italia delle due ruote a Richmond, Virginia. La spedizione iridata parte ufficialmente quest'oggi, quando, all'Agostoni, il CT osserverà da vicino protagonisti importanti, chiamati a lanciare un segnale in suolo americano. Una Nazionale a più frecce, senza un leader designato, adatta a diversi scenari. Il percorso respinge scalatori puri alla Aru, da qui la scelta di rinunciare al campione sardo, fresco signore di Spagna, e uomini di resistenza come Cataldo e Visconti.

Le difficoltà sono racchiuse nel tratto finale, quando il pavè mette alla frusta un gruppo piegato dalla distanza, prima dell'ultimo chilometro che propone punte dell'8%. La gara, a meno di colpi di mano, si risolve al tramonto e la strada chiama fuoriclasse alla Sagan, capaci di resistere a strappi secchi e di sprintare poi con forza.

Le parole di Cassani confortano, l'idea è di avere un gruppo camaleontico, in grado di rendersi protagonista a seconda dello spartito proposto. Uomini d'esperienza, alla Bennati e alla Quinziato, registi occulti della corsa, con il compito di mantenere unito il plotone, di aiutare i compagni, un velocista puro come Viviani, uno sprinter con maggior tenuta come Nizzolo.

Trentin e Ulissi richiamano l'attenzione, perché hanno in canna lo sparo giusto e possono reggere a un ipotetico ritorno di altri, come giocarsi carte in un finale a ranghi ridotti. La crescita di De Marchi piace, Nibali è invece un punto interrogativo. Respinto al Tour, ai ferri corti con l'Astana, il siciliano rimette il numero oggi, in Italia, per convincere Cassani a confermarlo in vista di Richmond. Non è il Mondiale di Nibali, ma i campioni alzano la voce nei grandi appuntamenti.

Da 14 a 12, da scegliere le due riserve in vista della gara in programma il 27 settembre. Pochi giorni, prima dell'annuncio definitivo, qualche ora per osservare da vicino dettagli e condizione, per limare qualche dubbio.

La lista:

Bennati

Colbrelli

De Marchi

Felline

Guarnieri

Nibali

Nizzolo

Oss

Puccio

Quinziato

Sbaragli

Trentin

Ulissi

Viviani