Plumelec 2016, il programma degli Europei di ciclismo

Programma, percorso e favoriti dei campionati europei di ciclismo su strada di Plumelec 2016.

Plumelec 2016, il programma degli Europei di ciclismo
Plumelec 2016, il programma degli Europei di ciclismo

Prenderanno il via mercoledì 14 settembre i campionati europei di ciclismo su strada, per la prima volta aperti anche ai corridori professionisti. Sarà la Francia ad ospitare la manifestazione continentale, con le diverse prove che si terranno intorno alla cittadina di Plumelec, già sede di diversi arrivi di tappa al Tour de France. L'evento clou degli Europei sarà senza alcun dubbio la prova in linea maschile (categoria èlite), in programma domenica 18 settembre su un circuito da ripetere più volte, per una lunghezza complessiva di 236.3 km. Tuttavia, a partire da mercoledì, saranno diverse le gare che vedranno protagoniste anche le categorie femminili e juniores.

Si comincia il 14 settembre con la cronometro junior donne (12.9 km, ore 9.30), la cronometro junior uomini (25 km, ore 12) e la cronometro under 23 uomini (25 km, ore 14), per poi proseguire giovedì 15 settembre con la crono èlite donne (25 km, ore 10.30) e quella èlite uomini (44 km, ore 14). Da venerdì 16 settembre ecco le prove in linea: quella junior donne (69.5 km, ore 10) e quella junior uomini (125.1 km, ore 13.30). Sabato 17 settembre ecco la gara in linea under 23 uomini (152.9 km, ore 9) e quella èlite donne (111.2 km, ore 14). Domenica gran finale con la prova in linea per i professionisti al maschile, 236.3 km con partenza fissata per le ore 10. La cronometro maschile si disputerà su un percorso non per specialisti, 45 km da Josselin a Plumelec, con una salita finale che con ogni probabilità deciderà la composizione del podio. L'Italia del commissario tecnico Davide Cassani si affiderà a Fabio Felline, maglia verde all'ultima Vuelta, e a Moreno Moser. Tra i favoriti, lo spagnolo Jonathan Castroviejo, il ceco Leopold Konig, il belga Victor Campenaerts, l'irlandese Nicholas Roche, il portoghese Nelson Oliveira, il lussemburghese Bob Jungels, lo svedese Tobias Ludvigsson e lo sloveno Primoz Roglic. Assenti Chris Froome, Tom Dumoulin, Tony Martin e Fabian Cancellara.

Molto impegnativo anche il percorso della prova in linea maschile, che si snoda su un circuito di 13.9 km, da ripetere per diciassette volte. Punto crociale della corsa la Cote de Cadoudal, salita di 1.7 km al 6.2% di pendenza media: il traguardo è posto proprio in cima, favorendo così gli scalatori o comunque i corridori da grandi classiche. 

La prima parte del percorso è invece in discesa, seguita poi da un tratto di falsopiano che anticipa la salita finale.

Per la prova in linea Davide Cassani ha già reso noti i nomi dei suoi convocati. Si tratta di: Fabio Aru, Gianluca Brambilla, Sonny Colbrelli, Valerio Conti, Davide Formolo, Enrico Gasparotto, Gianni Moscon, Michele Scarponi, Diego Ulissi, Giovanni Visconti. Su un percorso del genere, saranno da tenere d'occhio l'olandese Wouter Poels, lo svizzero Mathias Frank, il polacco Michal Kwiatkowski, il ceco Zdenek Stybar, il portoghese Rui Costa, gli spagnolo Ruben Fernandez e Dani Moreno, il francese Julian Alaphilippe e il belga Philippe Gilbert.

Ciclismo