Ciclomercato - Scatta l'ora di Ganna: sarà professionista con la Lampre TJ Sports

Colpo in prospettiva del nuovo team cinese che si assicura uno dei più promettenti corridori italiani in circolazione, già campione del mondo su pista nell'inseguimento individuale.

Ciclomercato - Scatta l'ora di Ganna: sarà professionista con la Lampre TJ Sports
Fonte: Gazzetta.it

Per gli amanti della tradizione il cognome "Ganna" è da considerarsi quello di un predestinato, dal momento che Luigi Ganna fu il vincitore del primo Giro d'Italia in assoluto nel 1909. Non sappiamo ancora se la corsa rosa sarà in futuro un obiettivo di Filippo Ganna, ma il classe '96 continua a bruciare le tappe firmando un contratto per la stagione 2017 con la nuova Lampre TJ Sports, dove già nel 2015 fu stagista. Il nuovo team cinese aveva già un precontatto per portare il ciclista in blufucsia nel 2018, ma l'ottima annata disputata ha convinto i dirigenti ad anticipare i tempi di quest'operazione

Nella stagione appena conclusa il corridore del Team Colpack è stato una delle rivelazioni del panorama ciclistico mondiale, ottenenndo successi in strada e in pista. Per quanto riguarda la prima specialità sono arrivati tre splendidi successi, ovvero la vittoria nel Grand Prix Laguna Porec, il titolo italiano a cronometro under 23, ma soprattutto la Paris-Roubaix Espoirs, diventando così il primo italiano ad aggiudicarsi la versione under 23 della grande classica.  L'ultimo piazzamento è il secondo posto nella prova a cronometro under 23 negli europei su strada di Plumelec.

Sulla pista i successi sono stati ancor più clamorosi. Il corridore di Verbania infatti ai mondiali di Londra ottenne un quarto posto nell'inseguimento a squadre, ma soprattutto il titolo iridato nell'inseguimento individuale grazie alla vittoria sul tedesco Weinstein in finale. Alla rassegna europea, invece, colse un secondo posto nell'inseguimento individuale under 23.

Piazzamenti di tutto rispetto per un corridore che a soli 20 anni si è già fatto valere nelle principali competizioni ciclistiche internazionali e che il prossimo anno, al fianco di campioni come Diego Ulissi e Alberto Rui Costa, avrà la possibilità di crescere ulteriormente, in un team che pur passato in mano a una nuova proprietà continua ad essere ricchissimo di azzurro. Tra gli altri ritroverà Simone Consonni, classe '94 già con lui in Colpack.

Ciclismo