Ciclismo, dalla Cina ad Abu Dhabi: la storia della nuova squadra di Saronni

L'ex direttore della Lampre racconta alla Gazzetta dello Sport come è avvenuto il cambio dalla TJ Sport allo sponsor emiro.

Ciclismo, dalla Cina ad Abu Dhabi: la storia della nuova squadra di Saronni
Ciclismo, dalla Cina ad Abu Dhabi: la storia della nuova squadra di Saronni

Dalla Cina agli Emirati Arabi Uniti in dieci giorni. Sembra il titolo di uno di quei film comico-demenziali, invece è ciò che è successo a Beppe Saronni e al suo nuovo team. Inizialmente l'ex Lampre doveva diventare il primo team cinese nel World Tour, finanziato dalla TJ Sport, ma dopo molti problemi che stavano mettendo a rischio la licenza WT, la squadra si è trasformata nel primo gruppo World Tour degli Emirati Arabi, precisamente di Abu Dhabi. A raccontare tutto ci ha pensato proprio Saronni, tramite le colonne della Gazzetta dello Sport

"A fine agosto avevamo annunciato la collaborazione con i cinesi di TJ Sport. Purtroppo il presidente Li Zhiqiang ha avuto seri problemi di salute, lui era il perno di tutto e questo ha bloccato il progetto - dice Saronni -. Le regole dell’Uci non aspettano e non avevamo più i tempi per definire il piano. Ma il progetto resta valido, io sono sicuro che dalla Cina uscirà qualcosa di importante. La Commissione Licenze dell’Uci ci ha ascoltati il 18 novembre: da lì siamo ripartiti". Abu Dhabi, che, dopo il Gp di Formula 1 e l'Abu Dhabi Tour organizzato da Rcs, si presenta sempre più come il centro sportivo degli emirati, è al centro di questo nuovo progetto grazie all'istinto di Mauro Gianetti, il consulente per gli sponsor di Saronni. "Mauro è stato invitato ad Abu Dhabi a vedere l’ultimo GP di F.1. il 27 novembre, e ha presentato al signor Matar il nostro progetto. In dieci giorni abbiamo definito tutto", racconta Saronni. Ma chi è Matar, l'uomo dietro al progetto emiro? "Lavora nel campo dell’edilizia e dell’immobiliare, ha una passione vera per la bicicletta, lui e Gianetti si vedevano spesso e parlavano di progetti di ciclismo. C’era da tempo la volontà di creare una formazione pro’ ad Abu Dhabi e, quando è svanita l’opzione cinese, Gianetti ha ripreso la pista di Abu Dhabi".

La squadra si chiamerà Team Uae Abu Dhabi e rappresenterà tutta la nazione degli Emirati Arabi Uniti. Anche la maglia rispecchierà i colori della bandiera nazionale: bianco, verde, rosso e nero. "E’ un grande orgoglio per tutti noi e ci sentiamo molto responsabilizzati - ammette Saronni -. Sulla maglia per la prima volta non abbiamo il nome di uno sponsor, ma di una nazione. La rappresentiamo". La nuova squadra debutterà nella prima corsa World Tour di stagione, il Tour Down Under in Australia. Al via, come assicurato da Saronni, ci saranno tutte le punte della nuova squadra: da Ulissi a Rui Costa, passando per Meintjes e Swift.

Ciclismo