Volta ao Algarve, Gaviria subito imprendibile allo sprint

Il colombiano precede Greipel e Bouhanni sul traguardo di Lagos. Domani seconda tappa, con arrivo in salita.

Volta ao Algarve, Gaviria subito imprendibile allo sprint
Gaviria vince sul traguardo di Lagos. Fonte: voltaaoalgarve,com

Prima frazione e primo arrivo in volata all'edizione numero quarantatrè della Volta ao Algarve, breve corsa a tappe che si disputa questa settimana in Portogallo. Ad aggiudicarsela, sul traguardo di Lagos, è Fernando Gaviria, fenomenale sprinter colombiano della Quick-Step Floors, che ha battuto il tedesco Andrè Greipel della Lotto-Soudal e il francese Nacer Bouhanni della Cofidis. Quarto Dylan Groenewegen, quinto John Degenkolb, settimo Matteo Trentin, ottavo Andrea Pasqualon. Con questo successo, Gaviria si prende anche la maglia di leader della classifica generale, anche se con ogni probabilità domani dovrà cedere il simbolo del primato a uno degli scalatori presenti in gruppo, sul traguardo in quota di Alto da Foia. 

Gaviria in maglia gialla di leader della generale. Fonte: VoltaaoAlgarve.com/Twitter

La prima tappa della Volta ao Algarve 2017 conduce il gruppo da Albufeira a Lagos, 182.9 km su un percorso adatto ai velocisti. In cinque all'attacco sin dalle battute iniziali: Christoph Pfingsten (Bora-Hansgrohe), Justin Oien (Caja Rural-Seguros RGA), Brian van Goethem (Roompot-Nederlandse Loterij), João Benta (RP-Boavista) e Adam de Vos (Rally Cycling), poi rimasti quattro dopo le difficoltà accusate da de Vos sul gran premio della montagna di terza categoria di Sitio de Picota. Fuggitivi che guadagnano anche sette minuti sul gruppo, che da metà frazione inizia però a inseguire con maggior decisione, grazie al lavoro di Lotto-Soudal, Trek-Segafredo e Cofidis. A trenta chilometri dalla conclusione van Goethem accusa un problema meccanico che lo mette fuori causa, e i tre superstiti all'attacco vengono poi ripresi cinque chilometri più tardi. Finale caratterizzato dalle tipiche manovre di preparazione per lo sprint di gruppo: è il Team Quick-Step Floors a lavorare meglio di tutti, con l'argentino Richeze a tirare la volata a Fernando Gaviria. Il primo a partire è però il francese Nacer Bouhanni, che rimane troppo a lungo al vento, superato sia dal tedesco Andrè Greipel che soprattutto dal colombiano, che sfreccia alla sua maniera e alza le braccia al cielo sul traguardo in segno di vittoria. Battuti anche l'olandese Dylan Groenewegen, il tedesco John Degenkolb e il danese Edvald Boasson-Hagen. Due gli italiani della top ten: Matteo Trentin, compagno di squadra di Gaviria, e Andrea Pasqualon, della Wanty-Groupe Gobert. Domani seconda tappa, Lagoa - Alto da Foia, con tre gran premi della montagna posti sul percorso, di cui uno, di prima categoria, conduce all'arrivo. 

Ordine d'arrivo. 1. Gaviria in 42h 28' 31". 2. Greipel s.t. 3. Bouhanni s.t. 4. Groenewegen s.t. 5. Degenkolb s.t. 6. Planckaert s.t. 7. Trentin s.t. 8. Pasqualon s.t. 9. Wisniowski s.t. 10. Boasson-Hagen s.t. 

Classifica generale. 1. Gaviria in 42h 28' 21". 2. Pfingsten a 1". 3. Greipel a 4". 4. Oier s.t. 5. Bouhanni a 6". 6. João Benta a 8". 7. Groenewegen a 10". 8. Degenkolb s.t. 9. Planckaert s.t. 10. Trentin s.t.

Ciclismo