Volta ao Algarve, tappa e maglia a Daniel Martin

L'irlandese della QuickStep Floors batte Roglic in uno sprint a due sul traguardo in quota dell'Alto da Foia e si prende la maglia di leader della generale.

Volta ao Algarve, tappa e maglia a Daniel Martin
Daniel Martin batte allo sprint Roglic. Fonte:VoltaaoAlgarve.com

E l'irlandese Daniel Martin ad aggiudicarsi il primo arrivo in salita (seconda tappa) della Volta ao Algarve edizione 2017. Il corridore della Quick-Step Floors si impone infatti sul traguardo in quota dell'Alto da Foia, battendo in uno sprint a due lo sloveno Primoz Roglic della Lotto-Jumbo. Terzo il polacco del Team Sky Michal Kwiatkowski, mentre il migliore degli italiani è Rinaldo Nocentini (Sporting-Tavira), quinto a trentatrè secondi di ritardo. Con questa vittoria Daniel Martin strappa al compagno di squadra Fernando Gaviria la maglia gialla di leader della generale, ma già domani dovrà difendersi dall'attacco di Roglic, in una cronometro individuale di diciotto chilometri.

Daniel Martin scatta sull'Alto da Foia. Fonte: Cyclingweekly

La seconda tappa della Volta ao Algarve 2017 conduce il gruppo da Lagoa all'Alto da Fóia, 189.3 chilometri complessivi, con tre gran premi della montagna posti sul percorso: Eirinha, terza categoria, Alto de Pomba, seconda categoria, e appunto Alto da Foia, prima categoria, nove km di lunghezza con una pendenza media del 6%. Dopo una ventina di chilometri, all'attacco ci sono otto corridori: Edward Theuns (Trek-Segafredo), Kanneth Vanbilsen (Cofidis), Igor Boev (Gazprom-RusVelo), Brian van Goethem (Roompot-Nederlandse Loterij), Adam de Vos (Rally Cycling), João Matias (LA Alumínios-Metalusa BlackJack), Luís Gomes e Daniel Sánchez (RP-Boavista), inseguiti senza troppa convinzione dal Team QuickStep Floors del leader della generale Gaviria.

Gli otto fuggitivi. Fonte: VoltaaoAlgarve.com

Vantaggio massimo dei battistrada che si aggira intorno ai quattro minuti, ma fuga che viene annullata a quaranta chilometri dalla conclusione, quando è il Team BMC a prendere l'iniziativa davanti al gruppo. La corsa si accende sulle prime rampe dell'Alto da Foia, con Stybar e Mas a fare selezione per il capitano Daniel Martin: resistono solo Primoz Roglic e Michal Kwiatkowski, con il portoghese Amaro Antunes che rimonta da dietro. Negli ultimi tre chilometri Martin e Roglic fanno il vuoto, ed è poi lo sloveno a provare a staccare l'irlandese, che però resiste e si impone nella volata a due, facendo valere il suo miglior spunto veloce. Alla spicciolata arrivano poi Kwiatkowski, Antunes, Nocentini, Luis Leon Sanchez, Castroviejo e Gallopin, tutti entro il minuto di distacco. Martin è il nuovo leader della generale, con quattro secondi di vantaggio su Roglic, che domani avrà l'occasione di rifarsi nella cronometro individuale di 18 km con partenza e arrivo a Fortaleza de Sagres.

Ordine d'arrivo. 1. D. Martin in 4h 46' 35". 2. Roglic s.t. 3. Kwiatkowski a 20". 4. Antunes a 33". 5. Nocentini s.t. 6. L.L. Sanchez a 35". 7. Castroviejo s.t. 8. Gallopin s.t. 9. Edgar Pinto s.t. 10. Benoot a 46".

Classifica generale. 1. D. Martin in 9h 14' 56". 2. Roglic a 4". 3. Kwiatkowski a 26". 4. Gallopin a 42". 5. Antunes a 43". 6. Nocentini s.t. 7. L.L. Sanchez a 45". 8. Edgar Pinto s.t. 9. Castroviejo s.t. 10. Benoot a 46".


Share on Facebook