Parigi-Nizza 2017, 3° tappa: Bennett si impone in volata davanti a Kristoff e Degenkolb

L'irlandese sorprende i grandi della volata e con una percussione centrale si aggiudica la tappa.

Parigi-Nizza 2017, 3° tappa: Bennett si impone in volata davanti a Kristoff e Degenkolb
Parigi-Nizza 2017, 3° tappa: Bennett si impone in volata davanti a Kristoff e Degenkolb - Foto: Paris-Nice/Twitter

L'irlandese Sam Bennett si aggiudica la terza tappa della Parigi-Nizza, edizione 2017, al termine di una splendida volata. Bennett esce a centro strada e sfrutta un finale in leggera pendenza. I "grandi" dello sprint pagano una condizione non eccelsa, Kittel si incarta, mentre la sparata di Degenkolb non è decisiva. Bennett sopravanza così Kristoff e taglia per primo il traguardo a Chalon sur Saône

La terza uscita misura 195km e prevede due Gpm, entrambi posti nella seconda parte di corsa. La fuga prende piede fin dalle prime battute, tre uomini lasciano il gruppo. Latour, King e Combaud guadagnano rapidamente un margine importante. Il gruppo, con alla testa la FDJ, lascia fare. L'esiguo numero di attaccanti non spaventa, il meteo, per una volta, si presenta clemente. Non c'è traccia di vento e pioggia, splende il sole, pur con temperature rigide. 

Il vantaggio raggiunge, al suo apice, gli otto minuti. L'avvento di Katusha e Quick Step nelle prime posizioni comporta ovviamente una riduzione del gap. Il plotone accorcia, mentre davanti Ben King si prende la vetta della Côte de Grandmont. Quando mancano 50km al termine, il divario tra attaccanti ed inseguitori è di 3'30. La seconda ascesa - Côte de Charrecey - provoca selezione nel gruppetto al comando. Combaud detta il passo, ma Latour, scalatore puro, danza sui pedali e allunga. Il corridore dell'AG2R passa per primo al Gpm, poi Combaud si riaccoda, mentre si stacca definitivamente King. 

Ai 15km, i due al comando hanno ancora una trentina di secondi. Tesoretto che a lungo rimane immutato, fino alla trenata della Katusha, quando mancano poco più di 3km al termine. Solo a 1000 metri dall'arrivo si materializza l'aggancio, con la Quick Step a formare il treno per Kittel. Sabatini è perfetto al lancio, ma Kittel esita, la prima mossa è così al suo fianco di Degenkolb. Sul lato opposto, però, Kristoff prova a sorprendere i due. La soluzione vincente è nel mezzo, Bennett balza davanti e vince piuttosto nettamente. 

La classifica generale 


Share on Facebook