Giro di California 2017, tappa e maglia per Majka. Oggi spazio alle ruote veloci

Il polacco si impone in quota, oggi altra chance per i velocisti.

La seconda tappa del Giro di California scioglie, come da previsione, le prime riserve. Cinque Gpm nella zona centrale di corsa, una salita di categoria speciale, l'arrivo in quota a San Jose. Al termine, distacchi ridotti, ma risposte importanti. Rafal Majka, polacco in forza alla Bora Hansgrove, si impone in volata su George Bennett e conquista un prezioso successo di tappa. Majka sale anche al comando della generale, con due secondi proprio su Bennett. I due precedono un gruppetto di qualità regolato da Boswell, al cui interno ci sono anche Gesink e Talansky, possibili variabili in ottica generale. 7 secondi, per loro, di ritardo.   

Il percorso della 2° tappa

Ordine d'arrivo 

1  Rafal Majka - BOH
2  George Bennett - TLJ s.t. 
3  Ian Boswell - SKY 07'' 
4  Lachlan Morton - DDD 07'' 
5  Robert Gesink - TLJ 07'' 
6  Brent Bookwalter - BMC 07'' 
7  Tao Geoghegan Hart - SKY 07'' 
8  Sam Oomen - TSW 07'' 
9  Enric Mas - QSF 07'' 
10  Andrew Talansky - CPT 07'' 
11  Maximilian Schachmann - QSF 07'' 
12  Vegard Stake Laengen - UAE 07'' 
13  Haimar Zubeldia Agirre - TFR 42'' 
14  Nicolas Edet - COF 44'' 
15  Luis Angel Mate Mardones - COF 44'

Classifica generale

1  Rafal Majka - BOH     
2  George Bennett - TLJ    02''
3  Ian Boswell - SKY    14''
4  Lachlan Morton - DDD    16''
5  Robert Gesink - TLJ    48''
6  Brent Bookwalter - BMC    48''
7  Sam Oomen - TSW    48''
8  Andrew Talansky - CPT    48''
9  Maximilian Schachmann - QSF    48''
10 Vegard Stake Laengen - UAE    48''

Video Eurosport

La terza uscita, in programma tra qualche ora, richiama invece in scena i velocisti. Marcel Kittel, leader per un giorno e re a Sacramento, insegue una doppietta di prestigio. Sulla sua strada, ancora una volta, Sagan e Viviani, senza dimenticare Kristoff e Degenkolb, all'asciutto nella prova inaugurale. I chilometri da percorrere sono 192.5, un solo Gpm da affrontare. Ascesa di terza categoria, meno di due chilometri, pendenza media del 6.6%. Dopo lo scollinamento, rifornimento e oltre 140km per preparare l'inevitabile volata. Il secondo traguardo volante è posto poco oltre il km100, il finale non presenta alcuna difficoltà. A Morro Bay lotta di potenza e posizione. 

Il percorso della 3° tappa 

Ciclismo