Risultati Tour De France, 5° tappa: Aru vittorioso, Froome in maglia gialla

Diretta scritta, live ed integrale della tappa numero 5 del Tour de France.

Risultati Tour De France, 5° tappa: Aru vittorioso, Froome in maglia gialla

Grazie a tutti da parte di Enrico Carota e dalla redazione di Vavel per averci seguito nella tappa di Oggi con Aru che si è imposto . 

Classifica generale che vede Froome davanti a Geraint Thomas a 12 secondi e Fabio Aru a 14 secondi.

Maglia gialla per Chris Froome con la maglia che rimane al team Sky

GRANDE VITTORIA PER FABIO ARU CHE SI IMPONE ALLA PLANCHE COME NIBALI NEL 2014 dando 16 secondi a Daniel Martin e 20 a Froome e Porte.

Più dietro Bardet Uran e Contador

MARTIN SECONDO ALLE SPALLE DI ARU SEGUITO DA FROOME E PORTE.

ARU VA A VINCERE ALLA PLANCHE DES BELLE FILLES. CONTADOR RIPRENDE INTANTO FROOME MENTRE SE NE VA PORTE

Ultimo km per Aru con la strada che si indurisce.

Attacca ancora Froome ma Aru sta volando mentre sono in difficoltà Quintana e Contador.

Ci prova Froome seguito da Porte, Bardet Quintana e Martin

Si stacca Nieve e tocca alla maglia gialla di Geraint Thomas tirare che riprende l'uomo Orica.

Aru a meno di 2 km dall'arrivo va molto bene. Ci prova anche Simon Yates.

CI PROVA ARU CON NESSUN BIG CHE RISPONDE. A 2KM DALL'ARRIVO.

Si stacca Latour

Si stacca Kwiatkowski a 3 dal traguardo. Con lui si stacca anche Alexis Vuillermoz e Mollema.

Trenino Sky che miete vittime con Rolland, Kreuziger e Gallopin staccati.

Si stacca intanto anche Barguil sul ritmo della Sky che riprende tutti quanti.

Ripreso Voeckler e la Direct Energie si muove con Calmejane.

Gruppo già ridotto con i contrattaccanti quasi ripresi dal lavoro dei Quick Step e da Kwiatkowski . Si stacca intanto Thibaut Pinot che però puntava alle tappe.

Inizia la salita per gli inseguitori con Perichon che forza da dietro e stacca Boasson Hagen

Inizia ora la salita per i fuggitivi con 1 minuto sul gruppo guidato dal Team Sky.

Bakelants e Gilbert sono davanti insieme mentre Voeckler ha perso l'attimo e pedala insieme a Boasson Hagen e Perichon. 2 km all'inizio della salita.

Nei fuggitivi ci prova Gilbert e Bakelants e Voeckler riescono a seguirli. Non gli altri

A 13 km dall'arrivo vantaggio intorno ad 1.30. Gruppo che procede a forte andatura dato che mancano solo 7 km all'inizio della salita.

Salita che si avvicina e a 19 km dall'arrivo vantaggio intorno al 1.50. Si iniziano già a staccare i velocisti dal gruppo principale.

Vantaggio in leggera diminuzione a 2.15 con l'Astana che ora si affianca alla Bmc: che Aru o Fuglsang si sentano molto bene?

Vantaggio stabile in questo momento con gruppo e fuggitivi in discesa a circa 30 km dal traguardo.

Vantaggio sceso fino a 2.30 con Bakelants raggiunto dagli altri 5 fuggitivi.

Intanto gruppo che ha diminuito l'andatura e vantaggio di Bakelants in crescita fino a 2.45 Il belga ha intanto staccato tutti i suoi compagni d'avventura.

Bakelants intanto allunga per andare a vincere il Gpm di terza categoria della Cote d'Esmoulieres.

I fuggitivi sono ora sul primo Gpm che sta facendo danni con Delage e De Gendt che si sono già staccati dal gruppo degli attaccanti.

Nei fuggitivi al Tv Boasson Hagen ha anticipato Gilbert e De Gendt mente nel gruppo Matthews anticipa Kittel e Kristoff.

Il vantaggio è intanto stabile sui 2 minuti con il gruppo che vede in testa oltre alla Bmc le squadre dei velocisti dato il traguardo volante che si avvicina.

Legato all'arrivo della tappa odierna c'è una statistica curiosa: chi veste la maglia gialla alla fine della tappa con la Planche des Belle Filles la vestirà anche a Parigi. Accadde per Bradley Wiggins nel 2012 e per Vincenzo Nibali nel 2014.

I corridori sono intanto arrivati al rifornimento con il vantaggio degli 8 fuggitivi è sceso sotto ai 2 minuti. La Bmc sembra volersi aggiudicare la tappa con Richie Porte.

Non ci sarà molto probabilmente nulla da fare per gli 8 fuggitivi di giornata dato che il vantaggio della fuga a 88km dall'arrivo è di soli 2.15

La Bmc continua intanto a lavorare in testa al gruppo con il distacco sui 2.37 a 100 km dall'arrivo circa. Velocità media dopo un'ora di 49km/h. Gruppo che oggi va quindi molto veloce.

La velocità media è molto elevata in questi primi km con il gruppo che ha già percorso 40km in 45 minuti con la velocità media intorno ai 50km/h

Ritmo elevato in questi km con la Bmc che tiene la fuga sempre sotto controllo a 3.20

Intanto Tsgabu Grmay è stato riassorbito dal gruppo. Peccato per l'eritreo non essere riuscito a seguire i primi 8.

Con questo vantaggio Edvald Boasson Hagen è maglia gialla virtuale dato il suo ritardo di soli 16 secondi. Intanto dal gruppo si muove la Bmc che ha fiducia  oggi nel suo capitano Richie Porte.

La fuga ha intanto già preso grande vantaggio con il distacco dal gruppo che segna già 3 minuti.

Da segnalare oggi un ritiro e una squalifica. Si è infatti ritirato Mark Cavendish a seguito della caduta di ieri dove si è rotto una scapola. Deve abbandonare il Tour ma non per infortunio Peter Sagan a causa della squalifica comminatagli. A nulla è valso il ricorso della Bora Hansgrohe.

Si è lanciato un contrattaccante all'inseguimento dei 9 e si tratta di Tsgabu Grmay (Bahrain Merida).

Si è già formata la prima fuga di giornata con 8 partecipanti: Edvald Boasson Hagen (Dimension Data), Philippe Gilbert (Quick Step), Jan Bakelandts (AG2R La Mondiale), Pierre Luc Perichon (Fortuneo), Thomas Voeckler (Direct Energie), Dylan Van Baarle (Cannondale), Thomas De Gendt (Lotto Soudal) e Mickel Delage (Fdj).

Appena partita la tappa e già numerosi sono gli attacchi: tra i più attivi Thomas De Gendt, Thomas Voeckler e Philippe Gilbert.

La tappa partirà tra  pochi minuti, alle 13.20 precisamente, con i corridori che sono ora al foglio firme. I principali favoriti per la tappa di oggi, secondo i bookmaker sono Chris Froome e Richie Porte ma un occhio particolare lo si deve avere anche per Daniel Martin, Nairo Quintana, Alberto Contador e Romain Bardet con l'Italia ottimamente rappresentata da Fabio Aru.

Benvenuti da parte di Enrico Carota e dalla redazione di Vavel alla diretta scritta, live ed integrale della quinta tappa del Tour De France.

La tappa sarà la prima per scalatori e andrà da Vittel a La Planche des Belles Filles, primo arrivo in salita del Tour.

Già oggi ci sarà una grandissima scrematura in classifica generale, con i capitani che si daranno sicuramente battaglia sulla dura ascesa che conduce al traguardo.

La tappa è molto semplice ed è completamente piatta, se si esclude un Gpm di terza categoria molto duro ma breve, posto a 50 km dal termine. A 8.5 km dall'arrivo partirà poi l'ascesa principale.

La salita dei Vosgi è alla terza apparizione al Tour. Nel 2012 si era imposto Chris Froome, favorito oggi, nel 2014 il sussulto di Vincenzo Nibali con la maglia tricolore.

La tappa di ieri ha visto Geraint Thomas conservare la maglia gialla ma c'è stato un cambio di possessore della maglia verde, Demare l'ha scippata a Kittel con la vittoria nella confusa volata in quel di Vittel.

Tappa di ieri che ha aperto numerosissime polemiche a causa della squalifica di Sagan che, secondo la giuria, avrebbe fatto cadere Cavendish. Lo slovacco è stato comunque estromesso dal Tour, la Grande Boucle ha perso uno dei suoi maggiori personaggi, nonché protagonisti

Share on Facebook