Tour de France 17° tappa: Roglic si prende il Galibier, Aru staccato.

Diretta scritta, live ed integrale della tappa numero 17 del Tour De France

Tour de France 17° tappa: Roglic si prende il Galibier, Aru staccato.

Per la tappa di oggi è tutto. Enrico Carota e la redazione di Vavel vi saluta e vi ringrazia di aver seguito la tappa con noi.

Nuova classifica generale vede Froome ancora in testa su Bardet ed Uran a 27 secondi entrambi.

Arriva anche Yates a quasi 4 minuti.

Aru alla fine perde solo 31 secondi.

Uran secondo guadagnando 6 secondi, Froome terzo prende 4 secondi.

Adesso vediamo la volata per i piazzamenti dei big.

è PRIMOZ ROGLIC A VINCERE A SERRE CHEVALIER. STORICA VITTORIA PER LO SLOVENO EX SALTATORE CON GLI SCI.

Roglic intanto all'ultimo km con il gruppo Froome a 1.15 e Aru a 2 minuti. Bravo davvero lo sloveno.

Roglic veramente incredibile mantiene un vantaggio di 1.30 su tutti. Aru invece perde quasi 45 secondi da Froome.

Nel gruppo Froome tirano tutti girando in doppia fila e il vantaggio su Aru si attesta intorno a 40 secondi.

Sale adesso il distacco che si attesta intanto a 20 secondi. Nel gruppo Aru tirano oltre a lui anche Atapuma e Meintjes.

I corridori sono ora al Col de Lautaret. Aru ha 15 secondi di distacco dal gruppo Froome.

Roglic ancora in testa con 1.30 sul gruppetto Maglia Gialla.

Gruppo in discesa a tutta con Bardet che ci prova. Lo seguono Barguil Froome ed Uran. Aru a 20 secondi circa.

Ripreso intanto Contador proprio in cima al Galibier dai big. Aru a 25 secondi dai big.

Ci riprova ancora Bardet con Uran Froome e Martin a seguire. Scollina intanto Roglic.

Contador intanto ha 30 secondi di vantaggio solamente sul gruppo Froome.

Riparte intanto Barguil mentre davanti Roglic va a tutta con Atapuma che prova ad inseguirlo.

Rientra poi Aru che sale con il suo ritmo.

Si stacca intanto Simon Yates mentre riparte Daniel Martin con Froome ad inseguirlo. Riportandosi dietro i soliti.

Si rimuove Bardet con Froome ed Uran a seguire. Poi anche Landa che ha una gamba incredibile con Martin.  Aru rientra su di passo.

Aru più dietro che prova a tornare su d'andatura.

Si muove intanto Romain Bardet con Froome ed Uran a seguire. Martin intanto riporta sotto Landa.

Ripreso Daniel Martin con Barguil e Bardet davanti a tutti. Il bretone poi parte anche in salita con nessuno che lo segue.

Rientrano Barguil e Caruso con Atapuma che davanti attacca.

Si staccano intanto anche Barguil e Caruso. Ritmo alto quello imposto da Landa.

Molla anche il polacco e adesso tocca a Landa tirare.

Si stacca intanto Nieve che non ha lavorato. A Froome rimangono solo Landa e Kwiatkowski.

Contador non brillantissimo in faccia mentre dietro Martin va forte. Nella Sky invece Kwiatkowski va alla grandissima.

Da dietro intanto prova l'attacco Daniel Martin mentre davanti ci riprova Pauwels. Subito ripreso il belga con Roglic che accelera.

Ripreso intanto l'atleta della Dimension Data mentre si staccano Atapuma e Navarro.

Ci prova un'altra volta Pauwels che stacca tutti quanti: Roglic si mette in testa al gruppetto a fare il ritmo.

Davanti si muove Pauwels con Roglic che lo va a riprendere subito e poi via via tutti gli altri.

Rientra intanto Navarro e il vantaggio scende a 3 minuti

Vantaggio del gruppo Contador sempre intorno a 3.10

Ci prova di nuovo Roglic con Contador che lo va a prendere e poi tutti gli altri. Sono ancora in 5 davanti.

Continuano insieme Contador, Roglic e Pauwels con Atapuma e Frank che provano a rientrare. 3.15 il loro vantaggio.

Ritmo alto imposto dalla Sky e rimangono in 15 nel gruppo con solo Bardet oltre a Froome con dei compagni di squadra.

Nel gruppo maglia gialla è Ulissi che tira per difendere Mentijes e il distacco scende a 3.15. Si stacca inoltre anche Quintana.

Mollema si stacca per la troppa fatica ed è Roglic ad accelerare con Contador e Pauwels che lo seguono.

Finisce la piccola discesa del Telegraphe e a Valloire inizia il Galibier con il gruppo Contador con 3.40 di vantaggio sul gruppo maglia gialla.

Roglic è il primo a scollinare il Telegraphe mentre dietro la Orica Scott si mette a tirare per difendere la posizione di Yates.

Kwiatkowski però continua a spingere e riporta il gruppo a 3.50.

Continua il ritmo di Mollema che adesso guadagna con il vantaggio che ha scollinato quota 4 minuti.

Andatura tranquilla quella del gruppo a conservare. Non si muovono ancora le acque con i capitani che aspetteranno il Galibier.

Si stacca anche Bettiol dal gruppo davanti con Mollema che sta imponendo un gran bel ritmo.

Ritorna a recuperare il gruppo davanti con il vantaggio di Contador intorno a 3.50

Mollema fa forcing ma il vantaggio del gruppo Contador scende a 3.35

Rientra davanti Contador e Mollema si rimette a tirare. Vantaggio del gruppo Contador 3.50

Deve adesso rientrare Contador sul gruppo davanti con Mollema che lo sta aspettando. Inizia anche il gruppo Froome il Col de Telgraphe.

Problema meccanico per Contador che deve cambiare bici. Sfortuna nera per lo spagnolo

Inizia ora il Col De Telegraphe per il gruppo Contador che ha un vantaggio di 3.40 sul gruppo maglia gialla. Si stacca intanto Pantano e adesso tocca a Mollema.

Intanto anche il presidente della Repubblica francese Macron a seguire il Tour sul Galibier.

Anche l'UAE davanti per difendere il decimo posto di Louis Mentjies.

I 2 gruppi sono ormai tutti e 2 in pianura e si sta vivendo una sfida appassionante con Kyrienka e Pantano a tirare per i rispettivi capitani. Il gruppo Contador ha intanto un vantaggio di 3.15 sul gruppo maglia gialla.

Ancora pochi km di discesa e poi gruppo arriverà a Saint Jean De Maurienne dove inizieranno i 13 km di pianura che porteranno il gruppo a San Michel De Maurienne dove inizierà l'accoppiata Telegraphe-Galibier.

Intanto arriva una brutta notizia per il Tour. Si ritira Marcel Kittel: la caduta di inizio tappa avrà sicuramente lasciato strascichi.

Il gruppo degli inseguitori intanto raggiunge la coppia di testa formata da De Gendt e Navarro.

Continua la discesa della Croix de Fer con nessun movimento in gruppo con l'Ag2r che non ha attaccato in discesa questa volta

Scollina il gruppo maglia gialla a 3.20 di ritardo dalla testa. Quindi 3 minuti di vantaggio per Contador che se finisse adesso la tappa sarebbe a 4.10 da Froome in ottava posizione.

De Gendt intanto è il primo a scollinare la Croix de Fer con Navarro a ruota. Gruppo degli inseguitori a circa 20 secondi di ritardo.

Ancora 2.5km per la fine della Croix De Fer con il Team Sky sempre in testa al gruppo. Il gruppo di testa ha 3.10 di ritardo dal gruppo di testa, 2.50 dal gruppo di Contador.

Dal gruppo di testa si stacca intanto Michael Matthews mentre Michael Gogl viene ripreso dal gruppo.

Si ritira dalla corsa intanto Thibaut Pinot.

Navarro si riporta su Matthews e De Gendt mentre Barguil deve cambiare bicicletta.

Contador riprende il gruppo degli inseguitori dove troverà Mollema e Pantano.

Si stacca intanto Michael Gogl e Contador deve proseguire da solo.

Il gruppo principale è intanto a meno di 4 minuti dalla coppia di testa Matthews-De Gendt.

Contador incontra Michael Gogl che lo potrà aiutare in salita con il gruppo principale che non conta più di 30 elementi.

Si muovono intanto Wyss e Moinard nel gruppo degli inseguitori mentre il corridore della Trek sta rientrando in gruppo.

Continua l'azione di Contador con la Sky che tira ancora con Kyrienka.

Lo spagnolo ha ben 3 uomini davanti. Occhio che si potrebbe ribaltare il tour con il pistolero che  1.30 di vantaggio.

Quintana si stacca definitivamente da Contador. Che gran giornata per il madrileno.

Gruppo principale intanto distrutto dal ritmo che Kyrienka deve imporre per non far andare troppo Contador

Quintana intanto si stacca da Contador ma il madrileno lo incita per riportarlo sotto. Gli Sky sono ora più lontani.

Accelera adesso la Sky che si riavvicina ai 2. Contador e Quintana però proseguono.

La coppia di testa ha preso un buon margine con la Sky non molto interessata a chiudere.

Si muovono le acque in gruppo con Contador che ci prova e Quintana che segue. C'è voglia di far saltare il banco.

Ripreso intanto l'attacco di Quintana con la Sky che ha leggermente aumentato il ritmo. Si stacca intanto un Kittel dolorante.

Si muovono da subito le acque in gruppo con Quintana che si muove. Si muovono anche un Ag2r e uno Sky.

Inizia intanto la Croix de Fer per il duo al comando: ad 1.20 il gruppone di 30 con il gruppo principale a 5.20

I corridori sono intanto a pochissimi km dalla Croix de Fer: salita di 25 km circa.

Michael Matthews intanto guadagna i 20 punti al Tv e si avvicina a Kittel arrivandogli a soli 9 punti di distacco. Alcune tappe fa era a 130 punti di distanza: rimonta incredibile quella dell'Australiano

Il belga e l'australiano sono intanto a 2.5km dal Tv. Il gruppo ha 5 minuti di ritardo dalla coppia di testa. Nella discesa era intanto caduto Alexander Kristoff.

Anche il gruppo ha scollinato la salita e si è tuffato giù in discesa verso il Tv d'Allemont. Davanti nel frattempo Matthews e De Gendt sono usciti dal gruppo con l'australiano che vuole 20 punti per avvicinarsi ancora di più a Kittel.

Il gruppo arriva in cima al Gpm con Matthews che passa davanti anticipando De Gendt. Questo perchè l'australiano è compagno di squadra di Warren Barguil.

Intanto una caduta ingenua di Roglic nel gruppo davanti.

Nel gruppo sono rientrati tutti coloro che erano caduti anche se Kittel ha numerose escoriazioni in gruppo.

ùInizia tanto il Col d'Ornon mentre dal gruppo principale sono usciti 3 contrattaccanti: Perichon, Minnard e Brice Feillu.

Si sono nel frattempo uniti i 2 gruppi che hanno ora 2.40 sul gruppo Maglia Gialla che ha dato il via libera alla fuga.

Fuga di 30 davanti e una decina di corridori dietro. Nei 30 davanti oltre Matthews,Atapuma e Roche ci sono Mollema, Pauwels, Chavanel, Navarro, Frank, Geschke, Kiserlovski, Pantano, Roglic, Bettiol e Voeckler

C'è anche un gruppetto di contrattaccanti con Chaves e Gallopin al suo interno.

Si è intanto formato il gruppetto di attaccanti con Matthews, Atapuma e Roche al suo interno.

Molto dolorante Kittel che ha preso una gran bella botta: riparte ora ma per lui sarà difficilissima ora.

Caduta in gruppo con Van Rensburg, Kittel Cummings, Bodnar e Barguil coinvolti.

Rolland si stacca dal gruppo principale mentre Atapuma e De Gendt tentano l'attacco.

Continuano gli attacchi con Gautier, De Marchi e Chavanel protagonisti. La fuga non sembra però in grado di partire prima del Col d'Ornon.

Numerosissimi i tentativi in gruppo con gli uomini dell'Ag2r La Mondiale che provano ad andare in fuga per poter aiutare poi il loro capitano Bardet.

Gruppo tutto in fila indiana con moltissimi corridori che provano la fuga.

Iniziata la corsa e subito iniziano i primi scatti con Thiago Machado subito protagonista.

Sono appena partiti i corridori da La Mure con i corridori che si stanno dirigendo verso il km0 di questa appassionante tappa.

Benvenuti a tutti da Enrico Carota e dalla redazione di Vavel Italia che vi racconterà la tappa odierna.

La tappa di oggi è la numero 17 e va da La Mure a Serre-Chevalier e sarà decisiva in ottica classifica generale.

La tappa prevede infatti 4 Gpm, di cui 2 HC - Croix de Fer e Galibier - arrivo in discesa a Serre Chevalier.

La prima parte di tappa non sarà affatto semplice, dopo 25km inizierà il Col d'Ornon - 5km al 6.7% per questo Gpm di seconda Categoria. Discesa rapida e dopo il TV d'Allemont inizierà la durissima Croix De Fer: 24 km al 5% ma pendenza media falsificata da alcuni tratti in contropendenza.

c

Dopo la picchiata verso Saint Jean de Maurienne e 13 km di pianura, inizierà a Saint Michel de Maurienne l'ultima scalata della giornata: l'accoppiata in rapida successione Telegraphe e Galibier. 30km di salita che porteranno la corsa a quota 2642m. Dopo la vetta, inizierà la lunghissima discesa che condurrà, dopo 30 km, i corridori a Serre Chevalier, sede d'arrivo.

Sarà una tappa decisiva per il Tour con Aru, Bardet ed Uran che proveranno a scuotere un Chris Froome che ancora non ha chiuso questo Tour. 

Oltre agli uomini di classifica, occhio agli attacchi da lontano che potranno far saltare per aria la corsa. L'indiziato numero 1 è Alberto Contador che si vorrà regalare il canto del cigno dopo la brutta prova di ieri in cui ha perso molto tempo a causa dei ventagli.

Altri sicuri indiziati per la vittoria di tappa sono Warren Barguil che ha dimostrato una gamba eccezionale e Daniel Martin che ha confermato una forma buona aldilà del passaggio a vuoto di ieri.

Ciclismo