Tour de France 2017 in diretta: 20^ tappa, cronometro individuale Marsiglia - Marsiglia LIVE: tappa a Bodnar, corsa a Froome!

Segui la diretta scritta live ed online della 20^ tappa del Tour de France 2017, cronometro individuale che si sviluppa interamente a Marsiglia. Lungo i 22,5 chilometri di crono che caratterizzano la frazione, si deciderà la classifica finale di questa Grande Boucle: Froome è l'uomo di classifica più efficace nelle prove contro il tempo, ma il suo margine nei confronti di Bardet e Uran è inferiore ai 30''. I tre si giocano il podio, mente il nostro Fabio Aru è chiamato alla reazione d'orgoglio per sfilare la quarta piazza al basco Mikel Landa.

Tour de France 2017 in diretta: 20^ tappa, cronometro individuale Marsiglia - Marsiglia LIVE: tappa a Bodnar, corsa a Froome!
Marsiglia
22 km
Marsiglia

Per la 20^ tappa del Tour de France 2017 è tutto. Con il successo di tappa di Marciej Bodnar e la quarta affermazione alla Grande Boucle di Chris Froome, Alessandro Cicchitti e la redazione ciclismo di Vavel Italia, Vi ringrazia per aver seguito in nostra compagnia il Tour de France.

17.43 - Con questa classifica finale, si chiuderà il Tour de France 2017. Appuntamento a domani, con la passerella dei campi elisi.

17.42 - QUESTA LA CLASSIFICA DI TAPPA

17.38 - La nuova classifica generale, quella definitiva, parla così: 
1) Froome
2) Uran +00'54''
3) Bardet +02'20''
4) Landa +02'21''
5) Aru +03'05''

17.37 - E' stato un finale di tappa clamoroso. Bardet ha seriamente rischiato di perdere il podio dall'attacco non più di Uran - che lo aveva già scavalcato - bensì da Landa. Il basco è arrivato ad un solo secondo dal vestire la maglia gialla.

17.35 - IL SUCCESSO DI TAPPA VA A MARCIEJ BODNAR! FROOME E' TERZO CON APPENA SEI SECONDI DI RITARDO. IL BRITANNICO PERO' PUO' ESSERE COMUNQUE SODDISFATTO: IL TOUR, IL QUARTO, E' SUO.

FROOME ARRIVA IMMEDIATAMENTE ALLE SPALLE DI BARDET. IL TOUR DE FRANCE 2017 E' SUO. 

BARDET E' SUL PODIO. PER UN SOLO SECONDO DAVANTI A MIKEL LANDA! 

17.32 - Bardet rischia di perdere il podio. Se la gioca sul filo di lana con Landa! Uran è già certo del secondo posto.

Mancano solo Bardet e Froome. Il francese sta per essere raggiunto dal britannico. 

17.29 - Settimo al traguardo Uran. 28'46'' nonostante l'errore finale.

Errore in curva per Rigo Uran! Uran è andato contro i tabelloni pubblicitari a 500 metri dal traguardo. 

Il tempo massimo entro cui dovrà arrivare Romain Bardet è 30'19''. Altrimenti, sul podio ci sarà Mikel Landa.

17.27 - Ecco Landa all'arrivo. Il basco chiude con il tempo di 29'06''.

Al traguardo Fabio Aru: 29'31'' per il cavaliere dei quattro mori. Quinta posizione in cassa forte per Fabio Aru.

STRATOSFERICO CHRIS FROOME. 3 secondi di ritardo al secondo intertempo.

BARDET IN CRISI. 21'38'' IL SUO TEMPO. IN QUESTO MOMENTO STA PERDENDO OLTRE 40 SECONDI DA LANDA. UN MINUTO DA URAN.

17.22 - Stesso tempo per Yates e Meintjes al traguardo di Marsiglia. 29'49''. Il corridore australiano dunque, difende la maglia bianca.

20'42'' per Rigo Uran. Il colombiano difende il podio, e al tempo stesso attacca Bardet.

20'54'' per Landa. L'assalto al quarto posto di Landa è impossibile per Fabio Aru.

21'11 per Aru al secondo intermedio. 

17.17 - Tempo spaziale di Froome al primo intermedio. Il britannico è secondo con appena due secondi di ritardo da Bodnar. 11'55''.

E' lento Bardet al primo intermedio. 12'38'' per il francese, che attualmente viene scalzato dalla seconda posizione del podio.

Arriva al traguardo Alberto Contador. Grande ovazione per il campione spagnolo, 5^ con 21'' di passivo.

Stesso tempo di Landa per Rigoberto Uran. 12'19'' anche per il corridore della Cannondale.

Landa al primo intermedio. Lo spagnolo sta guadagnando su Fabio Aru. 12'19'' per il corridore della SKY.

17.12 - Al traguardo Quintana, lontanissimo dalle prime posizioni. Il colombiano paga oltre un minuto e mezzo.

45 secondi di ritardo per Martin. 38 invece, i secondi di ritardo di Aru al primo intermedio.

17.09 - Non straordinaria la prova di Barguil. La maglia a pois paga 46'' al secondo rilevamento cronometrico.

Contador secondo al secondo intermedio. Appena 92 centesimi il ritardo di Alberto da Bodnar.

Yates paga 47'' al primo intermedio.

Meintjes paga 51'' al primo intermedio.

17.05 - I MIGLIORI SONO TUTTI SU STRADA.

17.04 - Al via dalle pedane del Velodrome, anche Froome.

17.03 - Manca solo Chris Froome. Manca solo Froome, poi tutti i migliori saranno su strada.

17.02 - Ribolle il Velodrome. Il beniamino di casa, Romain Bardet, è sulla pedana.

17.00 - E' il momento decisivo: sulla pedana c'è Rigoberto Uran!

16.58 - Anche Mikel Landa al via. Intanto, ecco Bardet prima di salire sulla pedana.

16.56 - ECCOLO, FABIO ARU AL VIA!

16.54 - Al via anche Daniel Martin! Tra due minuti tocca ad Aru.

16.52 - Scattati anche i due contendenti per la maglia bianca, Meintjes e Yates.

16.48 - Grande boato per la partenza di Warren Barguil! La maglia a pois di questo Tour de France.

16.46 - Alberto Contador al via!

16.46 - Bella prova quella di Chavanel, 7^ all'arrivo.

16.42 - C'è Nairo Quintana sulla pedana di partenza di Marsiglia. Uno dei grandi delusi di questa edizione 104 del Tour de France.

16.38 - Tra poco sarà il turno di Vuillermoz. Poi Nieve, Quintana, Caruso, Contador, Barguil, Meintjes, Yates, Martin, Aru (ore 16.56), Landa, Uran, Bardet, Froome.

16.30 - Da questo momento in poi, i corridori partiranno ogni due minuti. 

16.28 - Prova sottotono quella di Roglic. Lo sloveno chiude in 10^ posizione la cronometro che lo vedeva favorito numero uno.

16.21 - 38 secondi di ritardo per Roglic al secondo intermedio. Lo sloveno ha avuto anche un problema meccanico che ha costretto il suo meccanico ad intervenire.

16.20 - La classifica provvisoria dopo che 118 corridori hanno concluso la loro prova.

16.17 - Bella prova per Impey, quarto al traguardo nonostante un lungo nell'ultimo chilometro. Il sudafricano paga 20 secondi da Bodnar.

16.16 - La fatica di Kwiatkowski, battuto per un solo secondo da Bodnar.

16.14 - Non esaltante il primo intermedio di Roglic. Lo sloveno è solamente nono con ben 25 secondi di ritardo da Kwiatkowski.

16.11 - Ha perso due secondi nei sette chilometri finali Michal Kwiatkowski. Due secondi che sono stati fatali per il polacco, secondo per appena un secondo.

16.08 - Incredibile! Un solo secondo il distacco al traguardo tra Bodnar e Kwiatkowski. Il polacco della Sky non riesce a spodestare il corridore della Bora per un solo secondo. Resta al comando Bodnar. 

16.02 - Ha preso il via anche il favorito numero uno della tappa odierna, Primos Roglic.

15.58 - Questa la classifica provvisoria.

15.56 - Miglior tempo per Kwiatkowski al primo intertempo. Il polacco ha un margine di 6 secondi su Bodnar.

15.52 - Al terzo posto si è inserito Arndt con 28 secondi di ritardo da Bodnar. Ottima prova anche quella di Kung, 4^ a 34''.

15.45 - Ricordiamo che in questo momento, i corridori stanno partendo ogni minuto. I migliori della classifica generale invece, saranno distanziati di tre minuti l'uno dall'altro.

15.40 - Sul tracciato marsigliese anche Boasson Hagen e Kwiatkowski.

15.31 - Quinto tempo quello fatto registrare da Politt. 43'' il ritardo del corridore della Katusha da Bodnar.

15.29 - Allo start anche Michael Matthews, la maglia verde di questo Tour de France 2017.

15.25 - Secondo tempo provvisorio per il campione del mondo a cronometro. Tony Martin blocca il tempo sul 28'29'', a 14'' da Bodnar!

15.20 - Fa meglio di Sutterlin, Jack Bauer! L'australiano paga appena 41 secondi da Bodnar.

15.19 - Si inserisce in seconda posizione Sutterlin! Ottima prestazione del corridore Movistar che paga solo 42'' da Bodnar. 28'57'' il suo tempo.

15.16 - Al traguardo anche Kiriyenka, terzo con un ritardo di 1'07'' da Bodnar. Solo un secondo, il margine di Phinney sul bielorusso della Sky.

15.12 - 28'15'' il tempo del polacco della BORA. 

15.10 - MIGLIOR TEMPO PER MARCIEJ BODNAR! IL POLACCO STACCA PHINNEY DI 1'06''.

15.05 - Lars Bak si inserisce in seconda posizione con appena 21'' di ritardo da Phinney. Intanto, Bodnar sta facendo registrare tempi record sia nel primo, sia nel secondo intertempo.

15.02 - Ecco Tony Martin mentre prende il via!

15.00 - Questa la classifica provvisoria.

14.58 - Intanto è partito Tony Martin, Campione del mondo a cronometro.

14.57 - Ed eccolo, in mix zone, soddisfatto dopo la prova che lo ha portato al comando di questa cronometro. Taylor Phinney!

14.55 - Questo è l'arrivo di Taylor Phinney, attuale leader della classifica.

14.53 - Questo è l'arrivo dei Luke Rowe, ultimo della classifica generale, e di conseguenza, primo a tagliare il traguardo.

14.51 - Qui, all'interno dello Stade Velodrome, sono situati partenza ed arrivo.

14.50 - I migliori, quelli che si giocano le posizioni di testa nella classifica generale, entreranno in azione dalle 16.30 in poi.

14.48 - Il miglior tempo provvisorio lo detiene lo statunitense della Cannondale Taylor Phinney. Il gigante a stelle e strisce ha fermato il cronometro sui 29'21''. A 50'' c'è Timmer, mentre a 57'' c'è Vermote. 

14.46 - Attualmente sono già partiti 54 corridori. 113 invece, sono quelli che devono ancora scattare.

14.45 - La classifica generale, come è da abitudine nelle cronometro, viene ribaltata per permettere agli uomini di classifica salire in pedana per ultimi.

14.43 - Eccoci in diretta dalle strade di Marsiglia. In questi 22,5 chilometri, si decide il Tour de France 2017.

Cari Amici lettori di Vavel Italia, buon pomeriggio è benvenuti alla diretta scritta live ed online della 20^ frazione del Tour de France 2017, una cronometri individuale lunga 22,5 km che si snoda interamente a Marsiglia.

Dopo tre settimane di corsa, La Grande Boucle arriva a Marsiglia per la cronometro individuale che precede la sfilata di domenica sui Campi Elisi. Alla vigilia dei 22,5 chilometri di crono che si snoderanno lungo il Capoluogo della Provenza, Chris Froome è il grande favorito per giungere a Parigi di giallo. Il britannico già tre volte vincitore del Tour de France, approccia a questa crono con 23 secondi di margine su Romain Bardet e 29 su Rigoberto Uran.
Inoltre, nel fondamentale della prova contro il tempo, Froome sembra essere più efficace rispetto ai suoi più diretti avversari. A 1'55'' dalla maglia gialla c'è Fabio Aru, caduto in quinta posizione dopo le fatiche alpine dei giorni scorsi.

Il Cavaliere dei quattro mori ha subito il sorpasso di Mikel Landa al quarto posto della classifica, ma tra i due il distacco è esiguo: appena 19''. Se la condizione fisica lo permetterà - dopo la tappa dell'Izoard si è venuti a conoscenza di un problema di bronchite per Aru - l'alfiere dell'Astana tenterà quanto meno di riacciuffare la quarta posizione nella classifica generale. Già in banca invece, i successi di Barguil - aritmetica maglia a pois - e Matthews - maglia verde dopo il ritiro di Kittel. Ancora in bilico il destino relativo alla maglia bianca che contraddistingue il miglior giovane del Tour. Attualmente, il simbolo del primato è sulle spalle di Simon Yates della Orica Scott. L'australiano si presenta a questa crono con due minuti di vantaggio sul sudafricano della UAE Emirates Meintjes.

La planimetria della cronometro di Marsiglia. Parenza ed arrivo ai piedi dello Stade Velodrome. Fonte foto: le tour.fr
La planimetria della cronometro di Marsiglia. Parenza ed arrivo ai piedi dello Stade Velodrome. Fonte foto: le tour.fr

Dopo la due giorni sulle Alpi, la tappa che ha caratterizzato la giornata di ieri non ha lasciato nessuno scossone in classifica generale. Come era lecito attendersi - visto il disegno che gli organizzatori hanno dato alla tappa - è andata via una corposa fuga, con il gruppo maglia gialla totalmente disinteressato. Al traguardo di tappa, il distacco tra il vincitore - uno splendido Boasson Hagen - e i migliori, è stato addirittura superiore ai dieci minuti. Da rimarcare la prova del norvegese della Dimension Data, capace di togliere dalla propria ruota i compagni di fuga e involarsi verso il successo solitario. Seppur dotato di uno spunto molto veloce, tant'è che in questa edizione del Tour per due volte è stato secondo allo sprint, Boasson Hagen ha anticipato i tempi, forte di una condizione fisica straripante. Per lui è arrivato il terzo successo al Tour de France, il primo con la casacca della Dimension Data.

Dal punto di vista altimetrico non ci sono grosse difficoltà. Solo una breve salita nella parte finale. Fonte foto: letour.fr
Dal punto di vista altimetrico non ci sono grosse difficoltà. Solo una breve salita nella parte finale. Fonte foto: letour.fr

In gruppo, la tappa di ieri è stata vissuta senza grossi patemi. Le squadre degli uomini di classifica hanno cercato di tenere al coperto i vari Capitani, tutti impegnati nel recupero delle energie necessarie in vista della cronometro di Marsiglia. Tra questi anche Fabio Aru, da qualche giorno alle prese con un malanno che ne limita le prestazioni. Il sardo è rimasto al coperto in attesa della decisiva cronometro di oggi, 22,5 chilometri da vivere tutti d'un fiato. Sotto il punto di vista planimetrico, i corridori potrebbero incontrare difficoltà nel tratto in cui verrà costeggiato il mare (nel caso di forte vento), oppure nella fase centrale della crono, quando una strada ricca di curve strette e tortuose verrà affrontata in leggera salita.

Partenza ed arrivo saranno ai piedi dello Stade Velodrome, che ospita i match casalinghi del Marsiglia e che in questo caso, sarà centro nevralgico dell'universo ciclistico internazionale. Sotto il profilo altimetrico invece, non saranno molte le difficoltà che affronteranno i corridori. La cronometro è per larga parte pianeggiante, - e dunque favorevole a specialisti nelle prove contro il tempo - eccezion fatta per un tratto di salita tra il 13^ e il 15^ chilometro. Una breve salita che potrebbe spezzare il ritmo a coloro che vorranno raggiungere il successo di tappa - ad esempio Roglic - ma che non farà affatto selezione.
Questi 22,5 chilometri tra le strade di Marsiglia decideranno il Tour de France edizione numero 104. Chris Froome è ad un passo dalla quarta affermazione, ma i suoi rivali non si daranno per vinti sino all'arrivo, l'ultimo disponibile, per ribaltare le sorti della Grande Boucle.

Share on Facebook