BinckBank Tour, Sagan si prende la prima tappa

Lo slovacco vince al fotofinish a Venray, beffando il tedesco Bauhaus, nella prima tappa dell'ex Eneco Tour.

BinckBank Tour, Sagan si prende la prima tappa
Peter Sagan in volata su Phil Bauhaus. Fonte. Tim de Waele/TDWSport.com

Dopo i successi ottenuti al Giro di Polonia, corso nel bel mezzo di un'estate che lo ha visto squalificato al Tour de France per i fatti di Vittel (gomitata a Cavendish e sanzione della giuria), Peter Sagan vince ancora. Lo fa nella prima frazione del BinckBank Tour 2017, il vecchio Eneco Tour, breve corsa a tappe che si disputa tra Belgio e Olanda. Il campione del mondo slovacco del Team Bora-Hansgrohe la spunta al fotofinish sul tedesco Phil Bauhaus (Team Sunweb), sul traguardo di Venray, e si prende anche la maglia blu di leader della classifica generale. Terzo il danese Magnus Cort Nielsen (Orica-Scott), davanti all'olandese Dylan Groenewegen (Lotto-Jumbo), trionfatore due settimane fa nell'ultima tappa della Grand Boucle, con arrivo posto sui Campi Elisi.

Peter Sagan in maglia blu. Fonte: Tim de Waele/TDWSpor.com

La prima frazione del BinckBank Tour, nuova denominazione dell'Eneco Tour, è una tappa di 169.8 km, da Breda a Venray, adatta ai velocisti, senza particolari difficoltà altimetriche. Subito all'attacco Laurense De Vreese dell'Astana, raggiunto poi da altri fuggitivi: Piet Allegaert (Sport Vlaanderen-Baloise), Mark McNally (Wanty-Groupe Gobert) e Elmar Reinders (Roompot-Nederlandse Loterij), tutti tenuti a tiro dal gruppo dei velocisti, guidato dagli uomini della Bora-Hansgrohe, della Quick-Step Floors e della Lotto-Jumbo. Il vantaggio degli uomini rimane a lungo sotto controllo, e a venti chilometri dalla conclusione, quando inizia il circuito finale, è sotto i trenta secondi. Ripresi i battistrada, iniziano le grandi manovre per la sprint di gruppo. Marcel Kittel (Quick-Step Floors) e Arnaud Dèmare (FDJ) fanno lavorare le rispettive squadre per rimanere davanti, ma al momento della volata rimangono con le polveri bagnate, impossibilitati ad effettuare l'allungo vincente. Che riesce invece perfettamente all'iridato Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), vincitore per questione di millimetri sul tedesco Phil Bauhaus del Team Sunweb. Terzo, staccato rispetto ai primi due, il danese Magnus Cort Nielsen (Orica-Scott, dal prossimo anno all'Astana), quarto l'olandese Dylan Groenewegen, mentre è solo nono il tedesco Andrè Greipel (Lotto-Soudal). In classifica generale lo slovacco precede di un secondo De Vreese, di quattro lo stesso Bauhaus. Domani seconda tappa, breve cronometro individuale di nove chilometri, con partenza e arrivo a Voorburg.

Ordine d'arrivo. 1. Sagan in 3h 50' 09". 2. Bauhaus s.t. 3. Nielsen s.t. 4. Groenewegen s.t. 5. Van Poppel s.t. 6. Zabel s.t. 7. Wippert s.t. 8. Rickaert s.t. 9. Greipel s.t. 10. Planckaert s.t.

Classifica generale. 1. Sagan in 3h 49' 59". 2. De Vreese a 1". 3. Bauhaus a 4". 4. Reinders a 5". 5. Nielsen a 6". 6. McNally s.t. 7. Groenewegen a 10". 8. Van Poppel s.t. 9. Zabel s.t. 10. Wippert s.t. 

Ciclismo