Diretta Biathlon in Sochi 2014

17.00 - Per oggi è tutto. Il biathlon torna domani con la sprint femminile. Johnathan Scaffardi e Vavel Italia vi ringraziano per aver seguito la gara in nostra compagnia.

16.55 - Sesto Martin Fourcade, nono Emil Svendsen. Entrambi cercheranno il riscatto nell'inseguimento. 

16.50 - Queste le prime cinque posizioni:

1) Bjoerndalen (0+1) 24:33.5

2) Landertinger (0+0) + 1.3

3) Soukup (0+0) + 5.7

4) Shipulin (0+1) + 6.4

5) Le Guellec (0+0) + 9.7

16.40 - Si riscrive per l'ennesima volta la storia a Sochi. 16 anni dopo Nagano '98, Bjoerndalen disegna un altro capolavoro olimpico. Scaccia l'incubo del tempo e consegna alla storia un'altra sprint d'oro. Il signore degli sport invernali è lui. Come Dahlie, oltre Dahlie. 

Al traguardo Hofer. 35.3 di distacco da Bjoerndalen. Alle spalle di Windisch. Buon trampolino di lancio per l'inseguimento. Undicesimo Dominik e dodicesimo Lukas.

16.32 - Bergman e Ferry lontani, non una grande giornata per la Svezia. Lindstroem il migliore. Piangono anche Russia e Germania. Resta ai padroni di casa il rammarico per la gara di Shipulin.

Due errori in piedi per De Lorenzi. 

Le Guellec quinto, davanti a Fourcade!

Peccato Hofer!! Spreca l'ultimo!! Ha gettato una chance importante di podio!! Può arrivare al traguardo vicino a Dominik.

Fak con lo zero, ma sugli sci non è da corsa. 

Schempp dietro a Dominik Windisch. 42.9 il ritardo del tedesco più accreditato.

Sbaglia Bergman e saluta le speranze di podio. 

Bene Le Guellec e Garanichev in piedi.

Shipulin quarto! Appena dietro a Soukup!

Perde Shipulin! Bjoerndalen sta per scrivere un'altra pagina di storia.

Ottima partenza di Hofer! 5/5 a terra. 

16.15 - Davvero incredibile quanto fatto da Bjoerndalen nell'ultimo tratto. L'oro sembra un affare tra lui e Shipulin.  

Soukup davanti a Fourcade! Grande Dominik Windisch ottavo a 34 secondi da Bjoerndalen!

Fourcade 24:45.9! Terzo al momento! 

Tre errori in piedi per T.Boe! Brutta notizia anche per l'inseguimento.

Agli 8.4 km, Fourcade ha ancora quasi 9 secondi da recuperare a Bjoerndalen. Soukup deve gestire invece poco più di un secondo sul norvegese.

Shipulin!! Sbaglia l'ultimo!! Incredibile!! Aveva in tasca l'oro! Può ancora giocarsela!

Delusione Svendsen!!! Chiude a 29.3 da Bjoerndalen! 24:33.5 il tempo di Ole. 

Soukup 16:58.9! In testa dopo due poligoni.

Bjoerndalen! Che classe! Conserva 1.3 su Landertinger!

Fourcade!! 5/5!! Torna a essere lui il favorito!!

Dominik Windisch ottimo in piedi ed è dodicesimo. Schempp perfetto a terra.

16.05 - Bjoerndalen sta perdendo terreno e all'arrivo potrebbe finire alle spalle di Landertinger.

La pressione gioca un brutto scherzo a Johannes Boe! Due pesantissimi errori!

Shipulin nettamente davanti a Svendsen dopo il primo poligono! Sale al terzo posto Soukup!

Al traguardo Landertinger davanti a Moravec!

Simon Eder 10/10! dovrà gestire un vantaggio minimo sui norvegesi.

Anche Svendsen con una penalità in piedi!! Sarà vicino a Bjoerndalen! Rientra in gara Fourcade!

Un errore anche in piedi per Markus Windisch. A terra sbaglia invece Dominik.

Buon inizio per Tim Burke. 5/5 a terra.

9/10 Bjoerndalen! Apre male in piedi, ma poi è superbo sui restanti quattro! In linea con Moravec che non ha sbagliato!

Sbaglia Fourcade!!!! Momento chiave!

Doppio errore Pfeiffer! Fuori dalla corsa per le medaglie!

In casa Italia, sbaglia Markus Windisch, non al top della condizione, al primo poligono.

15.55 - Tantissimi atleti nello spazio di pochissimi secondi. Pochi errori al poligono. Svendsen e Bjoerndalen della partita. A breve Fourcade al primo poligono.

10/10 anche per Landertinger, non più dominante come un tempo però sugli sci. 

Secondo intanto Eder e bene anche Deryzemlya. 

Che gara! C'è anche Svendsen!! 8:31.3, 1 secondo meglio di Bjoerndalen dopo la prima sessione.

Ustyugov non sbaglia in piedi, ma rende 25 secondi a Moravec. Fatale l'errore a terra.

Bjoerndalen!! Eccolo il campionissimo! Super a terra! Va al comando!

Moravec!! Straordinario! Prestazione da medaglia! Ha più di 10 secondi di vantaggio su Lindstroem!! 10/10 anche per lui!

Svendsen dopo 1,8 km vicinissimo a Ustyugov. Ottimo avvio. 

Due errori per Desthieux, gara buttata.

10/10 per lo svedese, che nel secondo giro perde però su Moravec. 

Momento importante, Lindstroem al secondo poligono!

Perfetto Landertinger, fortunato sul quarto bersaglio. Paga 6 secondi a Moravec.

Col n.29 Svendsen! Uno dei due che puntano con più decisione all'oro!

Sbaglia Ustyugov! Errore pesantissimo!

Una sentenza anche Moravec! Tempo notevole! Meglio di Linstroem! Al via Bjoerndalen!

Desthieux 5/5, poligono non proibitivo.

Puliti sia Smith che Lindstroem al primo poligono.

Segnale importante. Ustyugov, solitamente sornione in avvio, rifila 3 secondi a Moravec

Parte Dominik Landertinger, altro atleta da tenere sotto osservazione. Moravec intanto passa al comando dopo 1,8 km.

Buona partenza sugli sci per Desthieux e Lindstroem.

Si alza l'urlo di casa. In pista Ustyugov!

15.30 - Comincia la gara! Partito Nathan Smith!

15.27 - Oltremodo importante la 10 km Sprint che vi andiamo a raccontare, perché i risultati odierni conteranno anche per l'inseguimento. 

15.25 - Il primo a prendere il via sarà il canadese Smith, mentre col pettorale n.2 l'interessantissimo svdese Lindstroem. Attenzione con il 6 anche al ceco Moravec, davvero interessante il suo salto di qualità in questa stagione. 

15.20 - Sale l'attesa per una gara da correre tutta d'un fiato. Tre giri, due poligoni, la massima concentrazione. La necessaria gestione delle energie prima di ogni sessione di tiro. La bellezza del biathlon

15.10 - Il centro in cui si svolgeranno le varie gare del biathlon è lo stesso in cui si è svolta stamane la prima sfida nel fondo. Il centro "Laura" accoglie quindi due degli sport più attesi a queste Olimpiadi Invernali.

15.05 - Il favorito n.1, Martin Fourcade.

14.55 - Giornata di grande spettacolo a Sochi. Abbiamo parlato dello Skiathlon, ora è in in corso il Pattinaggio velocità, 5000 metri, con l'olandese Sven Kramer capace di timbrare il record olimpico. Nel pomeriggio, oltre al biathlon, che seguiremo qui in diretta, occhi puntati sul Pattinaggio, Team Event, e sullo slittino, con il portabandiera azzurro Zoeggeler alla ricerca dell'ennesima meraviglia.

14.45 - Il giusto omaggio alla regina Bjoergen. Nel fondo ha trionfato lei, riusciranno Svendsen e Bjoerndalen ad alzare la bandiera norvegese nel biathlon

14.40 - Il consueto spettacolo del tifo norvegese. Sotto il sole di Sochi in attesa della Sprint. 

14.30 - Benvenuti alla diretta scritta live e della Sprint maschile di Biathlon (15.30). Sochi ospita una delle discipline maggiormente seguite nel panorama degli sport invernali. 10 km lungo un anello sistemato, dopo i problemi di misurazione. Aggiunti i 40 metri mancanti al tracciato per ottenere il perfetto tracciato su cui si sfideranno, carabina alla mano e sci ai piedi, i campioni di questa specialità. Due i poligoni da affrontare, prima quello a terra e a seguire quello in piedi, con conseguente giro di penalità ad ogni errore. 

Come sempre la Sprint nel Biathlon tende a favorire gli atleti maggiormente dotati nella componente a fondo, a dispetto invece di una gara individiale, costruita sui quattro poligoni, che tende a rilevare maggiormente la precisione al tiro. Aldilà delle considerazioni di rito servirà comunque sparare con almeno il 90% per provare a mettersi al collo l'oro qui a Sochi

L'Italia schiera quattro alfieri in cerca di gloria. Lukas Hofer, Christian De Lorenzi, Markus e Dominik Windisch. L'attesa è ovviamente tutta per Lukas, cge prenderà il via con il pettorale n.75, molto avanti dunque nel corso della gara. La vittoria nella sprint di Anterselva, conseguita ex aequo col tedesco Schempp, dopo essere stato inizialmente piazzato in seconda posizione, ha aperto orizzonti importanti. Nelle successive gare non ha confermato l'exploit, ma questo è il suo format, quello in cui ha maggiori possibilità di successo. 

A proposito di Germania, per questa Sprint sui 10 km di Sochi, qui in diretta, scelte importanti. Fuori Andreas Birnbacher, uno dei migliori della scorsa stagione, ma quest'anno non ancora in condizione per giocarsi le posizioni di maggior prestigio. Schempp e Lesser ad esempio garantiscono maggior qualità al momento. 

L'inizio delle gare del Biathlon a stretto contatto con la cerimonia d'apertura ha portato molti atleti a rifiutare il ruolo di portabandiera per le rispettive nazioni. Ole Ejnar Bjoerndalen, il campionissimo, ha respinto la richiesta della Norvegia, che si è poi affidata a Svindal. Stessa scelta, stavolta in campo femminile, per Henkel, qui al passo d'addio, e Domracheva. Poche ore di riposo, hanno portato gli atleti a una scelta conservativa, aldilà del prestigio dell'evento. 

I favoriti sono coloro che negli ultimi anni si sono giocati la Coppa del mondo e i trofei più importanti. In prima fila Emil Hegle Svendsen, che ha preso il posto nell'immaginario scandinavo di Bjoerndalen, e Martin Fourcade, uomo dei record. Il transalpino ha dominato nelle prime tappe di questa stagione, dopo aver alzato la Coppa di cristallo nella scorsa. Ha sfruttato un appannamento, soprattutto al tiro di Svendsen, che però è tornato prepotente a cavallo dell'appuntamento di Sochi. Oghi partono quasi alla pari. 

L'errore più grande sarebbe però nella Sprint non considerare proprio Bjoerndalen, il signore del Biathlon. Sa come si vince e soprattutto quando si deve vincere. Punta a raggiungere il record di medaglie di Dahlie. Non sarà facile. Ai nastri di partenza la medaglia più alla portata è quella in staffetta, con lo stesso Svendsen e probabilmente i fratelli Boe, ma ha dimostrato di essere in buona condizione e annusa l'aria del grande appuntamento. 

La Russia del Biathlon, al femminile, è stata scossa dal ciclone doping. Starykh, rivelazione di quest'anno, è stata allontanata in attesa delle controanalisi. Anche Iourieva, già caduta nella trappola del doping, sembra invischiata nella questione. Una brutta botta, nell'Olimpiade di casa, prima dell'esordio. Ustyugov, Malyshko, Shipulin e Garanichev dovranno far dimenticare le polemiche. 

Nella 10 km Sprint di Vancouver vittoria a sorpresa per il francese Jay. Secondo classificato il norvegese Svendsen, terzo Jakov Fak. 

Giochi Olimpici