Diretta Sci di Fondo Sprint Maschile e Femminile in Sochi 2014

15.05 - Per oggi è tutto. Lo Sci di Fondo riparte giovedì con la 10 km femminile in tecnica classica. Johnathan Scaffardi e Vavel Italia vi ringraziano per aver seguito le gare odierne in nostra compagnia. 

15.00 - Doppietta Norvegia, oro sia al maschile che al femminile nella Sprint. L'Italia sorride per la prestazione di Vuerich, mentre storce il naso per una semifinale sottotono di Federico Pellegrino. Si ferma la corsa d'oro di Marit Bjoergen, che paga una semifinale corsa troppo sulla difensiva. Delude Northug, non in condizione e a rischio per le prossime gare.

14.50 - Ecco l'ordine d'arrivo della Sprint maschile:

1) Hattestad 3:38.39

2) Peterson + 1.22

3) Joensson + 19.74

4) Gloeersen + 23.66

5) Ustiugov + 54.09

6) Hellner + 1:45.92

Hattestad!! Oro Norvegia!! Bronzo Joensson!! Pazzesco, si era rialzato!!! Sfrutta le cadute e conquista un pazzesco terzo posto!!! 

Hattestad - Peterson per l'oro!

Cadono in tre!! Ustiugov, Hellner e Groeesen!! Infortunio anche per lo svedese! 

Lontano Joensson, paga la dura semifinale.

Peterson e Hattestad combattono per la prima posizione. Ustiugov resta più coperto.

14.40 - Finale maschile con un favorito, Hattestad, e una banda di svedesi pronti a sovvertire il pronostico! Ancora spettacolo a Sochi!

14.38 - Per l'Italia grande risultato di Gaia Vuerich, settima, a un passo dalla finale.

14.35 - Ecco la classifica finale della Sprint femminile:

1) Falla 2:35.49

2) Oestberg + 0.38

3) Fabjan + 0.40

4) Jacobsen + 1.82

5) Ingemarsdotter + 6.55

6) Caldwell + 12.26

Sempre Norvegia!! Oro e argento!! Falla dominante!! Oestberg batte Fabjan in volata!! Quarta Jacobsen!

Fabjan e Oestberg in rampa di lancio, mentre problemi a un bastoncino per Jacobsen.

Falla replica l'atteggiamento di quarti  e semifinale e parte con un passo da medaglia. 

14.30 - Ci siamo! Finale femminile!! Nessuna delle sei pretendenti ha conquistato una medaglia olimpica!! 

14.29 - Hattestad, Peterson, Gloeersen, Ustiugov, Joensson e Hellner in finale nella Sprint maschile.

Ustiugov e Joensson in finale!

Rialzati Pellegrino e Northug!!

Perde qualche metro Pellegrino! Volano Ustiugov e Joensson!

In salita non pimpante Northug!

Joensson, Pellegrino e Northug per una partenza lanciata.

14.20 - Tocca a Federico Pellegrino!! due posti per l'accesso diretto in finale. due possibili tempi di ripescaggio!! Northug non ha entusiasmato, ma è campionissimo. Joensson un signore della Sprint. Nei quarti ha impressionato anche Ustiugov. 

Vince Hattestad, Peterson cancella Hellner in volata. Addirittura quarto Marcus, beffato anche da Gloeersen.

Svedesi alle spalle del colosso norvegese! Brandsdal in coda. Hellner prova a farsi vedere. 

Come sempre al comando Hattestad. Cade Gafarov! 

14.15 - Prima semifinale maschile. Gloeersen, Hattestad, Brandsdal, Gafarov, Hellner e Peterson.

Fuori Bjoergen! Fantastico finale di Vuerich che recupera dalla sesta alla terza posizione, ma non basta!! Qualificate Oestberg e Caldwell! Ripescate Ingemarsdotter e Jacobsen.

Oestberg davanti, con Visnar e Hermann.

Bjoergen resta in coda, alle spalle di Vuerich.

14.08 - Serve un altro prodigio a Gaia Vuerich, che ritrova Bjoergen e Hermann. 

Falla e Fabjan in finale!! La Ingemarsdotter rimonta sulla slovena, ma non basta!

Molto bene Ingemarsdotter, sulle code di Falla.

Falla al comando, prova a risalire Jacobsen.

14.05 - Prima semifinale femminile. Falla, Jacobsen, Fabjan, Ingemarsdotter, Nilsson e Jean.

14.00 - Qualificati: Hattestad, Gafarov, Gloeersen, Brandsdal, Joensson, Peterson, Hellner, Northug, Ustiugov, Pethukov, Pellegrino, Tritscher. 

Volata regale di Pellegrino!! Errore tattico di Hofer che chiude terzo ed è fuori!! Secondo Tritscher. 

Splendida progressione di Hofer!

Incredibile!! Altra caduta per Cologna!! Fuori lo svizzero!! 

Si attacca ai cinque davanti, graziato dal passo non proibitivo! Sorride anche Northug che vede vicino il ripescaggio!

Cade Cologna!! Ora dovrà forzare per recuperare!

13.55 - Momento azzurro. Hofer e Pellegrino contro Cologna.

Ustiugov e Pethukov a braccetto in semifinale!! Quarto più lento rispetto al precedente.

Miranda guida davanti ai due atleti di casa.

13.48 - Tocca a Ustiugov e Pethukov risollevare la Russia. Occhio anche ad Harvey, non scintillante in qualifica. 

Straordinaria la Svezia!! Joensson - Peterson - Hellner!!! Quarto Northug, per ora ripescato!! Batteria velocissima!

Ritmo alto di Joensson, Northug resta sulle code dei suoi avversari.

Trittico svedese al comando e Northug sornione in quarta posizione.

13.43 - La Svezia di Joensson e Hellner contro il vichingo Northug nel terzo quarto di finale.

Jay e Newell nuovi possibili ripescati. Fuori Kriukov e Halfvarsson.

Grande impressione Gloeersen! Domina lui davanti al connazionale!

Risale Brandsdal.

Gloeersen e Musgrave dettano il ritmo.

13.35 - Secondo quarto di finale con due protagonisti in grado di ergersi sugli altri. I due norvegesi, Gloeersen e Brandsdal, sembrano avere qualcosa in più.

Terzo Kriukov.

Hattestad e Gafarov! Kriukov e Halfvarsson in spaccata! Vedremo chi ha chiuso davanti.

In scioltezza Hattestad. Guadagna qualche metro prima del pezzo più duro.

Il ritmo basso permette allo statunitense di rientrare. Gara tattica per ora.

Tagliato fuori Hamilton che perde il bastoncino in avvio.

13.31 - Si parte subito con i quarti maschili. Spettacolo in avvio! Hattestad, Kriukov, Chebotko, in tanti per due posti.

13.30 - Queste le qualificate per le due semifinali: Falla, Nilsson, Jean, Jacobsen, Fabjan, Oestberg, Ingemarsdotter, Visnar, Caldwell, Bjoergen, Hermann e Vuerich.

Hermann e Bjoergen in volata. Vuerich dentro!! Seconda ripescata! Grande Gaia, brava a superare Randall sul rettilineo finale!!

In quattro davanti. Hermann, Randall, Bjoergen e Vuerich.

Terza in avvio Gaia, davanti a Bjoergen.

13.23 - Ora Gaia Vuerich! Il camp partenti è da brividi!!

Visnar e Caldwell qualificate. Fuori Diggins. Restano validi i tempi di ripescaggio del primo quarto.

In coda le tre russe, davanti Caldwell e Visnar.

13.16 - Equilibrio nel quarto quarto di finale. Sfida Russia - Stati Uniti. Con loro la slovena Visnar. 

Le favorite non tradiscono. Ingemarsdotter si accontenta e lascia la prima posizione a Oesberg. Fuori le altre.

Contatto Oestberg - Laurent!! Cade l'azzurra!! Peccato!

Bene Laurent, per ora seconda alle spalle di Ingemarsdotter.

Già tagliata fuori Novakova! Rottura del bastoncino in avvio.

13.10 - Tocca a Greta Laurent! Oestberg e Ingemarsdotter da battere.

Splendido sorpasso di Jacobsen su Fabian! Sono loro due a qualificarsi per la semifinale! Fuori Laukkanen, terza. Il suo tempo non vale per il ripescaggio. Restano buoni i crono del primo quarto di finale.

Allunagno la slovena e la Jacobsen.

Davanti Fabian, ritmo elevato. 

13.05 - Ai blocchi di partenza le ragazze impegnate nel secondo quarto di finale. Jacobsen e Fabian le stelle da testare. Presente anche Laukkanen, iscritta sia a fondo che biathlon. 

Falla va via nel rettilineo d'arrivo. Avanti con lei Nilsson. Terza Jean, quarta Kylloenen. A loro resta la speranza ripescaggio. 

Subito Falla a far la voce grossa! Si allunga già il gruppeto. Nilsson in scia. 

13.00 - Pronte a partire le atlete del primo quarto di finale femminilel. Test per Falla, una da podio.

12.52 - Un'immagine tratta dalle qualificazioni maschili.

12.50 - Interessante anche il terzo quarto di finale della Sprint maschile. Tre svedesi capitanati da Hellner e Petter Northug. 

12.45 - Non fortunate le azzurre. Sfida durissima per Gaia Vuerich, come già detto in precedenza. Più margine per Greta Laurent, anche se Oestberg e Ingermarsdotter sembrano fuori portata. In campo maschile si ritrovano nella stessa serie Pellegrino e Hofer. Il rivale più temibile è il campione olimpico Cologna. Semifinale alla portata soprattutto per Federico. 

12.35 - Ecco invece i quarti di finale a livello maschile. Nel primo in pista Hattestad, Kriukov, Halfvarsson, Gafarov, Hamilton, Chebotko. Nel secondo Gloeersen, Brandsdal, Jay, Newell, Wurm, Musgrave. Nel terzo Joensson, Peterson, Hellner, Northug, Sun, Nousiainen. Nel quarto Ustiugov, Pethukov, Jylhae, Harvey, Miranda, Gaillard. E infine nell'ultimo Pellegrino, Hofer, Tritscher, Cologna, Kindschi, Tscharnke.   

12.20 - Diamo un'occhiata agli accoppiamenti dei quarti di finale. Primo quarto femminile: Falla, Nilsson, Kylloenen, Van Der Graaff, Jean, Kolb. Secondo quarto: Fabjan, Jacobsen, Cebasek, Rasinger, Laukkanen, Gaiazova. Terzo quarto: Ingemarsdotter, Oestberg, Norgren, Laurent, Novakova, Sargent. Quarto quarto: Visnar, Caldwell, Diggins, Shapovalova, Dotsenko, Matveeva. E infine l'ultimo quarto di finale. Con Gaia Vuerich ci sono Bjoergen, Hermann, Randall, Jones e Malvaletho.   

12.10 - Difficile il rapporto degli atleti con la neve. Molte le cadute, soprattutto nell'infido tratto in discesa. Una, in campo femminile, è costata la qualificazione alla Erikson, tra le favorite della vigilia.

12.00 - Questi i cinque migliori tempi della Qualificazione della Sprint maschile:

1) Hattestad 3:28.35

2) Ustiugov + 1.91

3) Pellegrino + 2.03

4) Gloeersen + 2.06

5) Joensson + 2.42

11.47 - Due quindi gli azzurri in grado di guadagnare i quarti. Federico Pellegrino ha destato grande impressione, segnando il terzo tempo. Per lui sfida con Cologna nel prossimo turno. Bene anche Hofer che ama questo tracciato. Fuori Nizzi e Noeckler.

Ecco Hellner! 3:35.38, si inserisce tra Cologna e Northug! Lo svedese elimina Wenzl, leader di Coppa del Mondo! 

Non ce la fa nemmeno Noeckler! 3:40.26 per l'azzurro!

3:35.68, diciassettesimo Hofer, l'anno scorso sul podio qui!

Enrico Nizzi eliminato! 3:40.89 per lui!

3:35.03, non brillantissimo Cologna, ma sarà della partita nei quarti.

3:35.16, buon tempo per il transalpino Jay.

3:31.43 ottimo lo svedese Peterson.

Tranquillamente qualificato Halfvarsson, con lui Pethukov.

Discreti Kriukov e Harvey. Circa 8 secondi il ritardo. 

Wenzl prende 10 secondi, incredibile! Lontanissimo e quasi fuori!

Joensson 3:30.77!

Bene il giovane Ustiugov e perfetto Pellegrino, a 2 secondi da Hattestad.

3:35.34 Northug! Hattestad un fulmine!

3:28.35 il tempo del norvegese!

Parte Hattestad!

11.30 - Lasciamo la qualificazione femminile per volgere lo sguardo al campo partenti maschile. Apre Ola Vigen Hattestad, chiude Damjanovski con l'ottantasei. Federico Pellegrino col pettorale n.6, con il 3 subito Northug. 41 Nizzi, 44 Hofer, 48 Noeckler. Come detto più lungo e impegnativo l'anello maschile.

11.25 - Sfortunata Gaia. Il quarto di finale dell'azzurra si presenta proibitivo. Randall, Bjoergen e Hermann sulla strada dell'italiana. Servirà un'impresa per accedere alla semifinale. Possibile usufruire anche dei due tempi di ripescaggio. 

11.20 - Tredicesima Gaia Vuerich, diciassettesima Greta Laurent.

11.15 - Ricapitoliamo la situazione al traguardo di questa qualificazione, difficili altri inserimenti di pettorali alti. 

1) Falla 2:32.07

2) Visnar + 0.40

3) Bjoergen + 1.10

4) Fabjan + 2.06

5) Ingemarsdotter + 2.09

Bravissima la giovane ceca Novakova, venticinquesima e qualificata.

Fuori la Crawford, campionessa olimpica a Torino 2006.

2:40.29, già eliminata purtroppo la nostra De Bertolis.

Hermann 2:35.11, ottava posizione parziale. Attenzione alla tedesca per le medaglie!

Vuerich bene! Sotto i 2:36!

Bjoergen e Oestberg nelle prime posizioni! risposta importante!

Laurent 2:36.30, davanti a Randall. Bene Ingermarsdotter.

Sesta per ora Randall!

2:35.00 per Jacobsen, buona qualifica.

Miglior tempo Falla, davanti a Visnar.

2:35.57 per la finlandese! Prima sorpresa, la Erikson cade e rischia l'eliminazione!

Chiude la Kylloenen, parte la Randall! Una delle grandi favorite.

Per le donne percorso molto più abbordabile rispetto a quello che saranno costretti ad affrontare i ragazzi. 

Già in pista Killoenen! Intanto tra le assenti di lusso anche Kalla, Weng e Saarinen. Massimo 4 atlete presenti per nazione.

11.00 - Si parte! 15 secondi tra un'atleta e l'altra! Un sussegguirsi continuo di partenze e arrivi! Manca Kowalczyk, che si concentra sulla 10 km in classico.

10.55 - Sessantasette atlete al via della Sprint femminile. Apre la finlandese Kylloenen, chiude la bulgara Grigorova-Burgova. Con il 17 Laurent, 23 Vuerich e 39 De Bertolis. 

10.50 - Dieci minuti al via. Importante, su un tracciato non semplice, conquistare la qualificazione, magari strappando un buon tempo per partire con un minimo vantaggio nei quarti di finale. Dal turno successivo sarà sfida diretta. Entreranno in gioco altre variabili. La capacità di sfruttare ogni singolo pertugio, di cogliere il giusto attimo per attaccare, senza strafare. Prova di maturità per la giovane Italia. 

10.40 - In campo maschile, l'uomo più atteso è Petter Northug.

10.30 - Lo Sci di Fondo riabbraccia Astrid Jacobsen, qui in azione. 

10.20 - A Sochi un'atmosfera spettacolare. Ecco la cornice di pubblico che accompagna gli atleti.

10.10 - Tante le gare in programma oggi. Oltre allo Sci di Fondo, con la doppia Sprint, interessante l'Inseguimento femminile che si svolgerà in questo stesso impianto nel pomeriggio, dalle ore 16 italiane. Oberhofer e Wierer cercheranno una storica medaglia per il Biathlon azzurro.

10.00 - Non solo Gaia Vuerich, al femminile l'Italia punta anche su Greta Laurent.

9.50 - Buongiorno e benvenuti alla diretta scritta live e dello Sci di Fondo (11.00), Sprint maschile e femminile da Sochi 2014. Nel centro "Laura", teatro di Fondo e Biathlon vanno in scena le gare veloci del fondo. Adrenalina, contatti, attimi di tensione, esplosioni d'energia. Tanta Italia quest'oggi. Ci giochiamo le nostre carte migliori in una disciplina da tempo in difficoltà. Un tempo eravamo i signori delle lunghe distanze, con Belmondo, Di Centa, Paruzzi, Piller Cottrer, oggi siamo aggrappati alle lune di Federico Pellegrino e di Gaia Vuerich. 

La gara si svolgerà come di consueto su diversi turni, sia al maschile che al femminile. La Sprint dello Sci di Fondo, qui in diretta, inizierà con la tradizionale qualificazione. I trenta migliori tempi accederanno alla fase successiva. Da lì in poi scontro diretto in base al crono fatto segnare in qualifica. Quarti di finale, semifinali e finale con in palio le medaglie.

Come detto la miglior carta di casa Italia. Federico Pellegrino ha stupito nel corso di questa stagione. Ha raggiunto il secondo posto nella Sprint del Tour de Ski e fino all'ultima tappa di Coppa ha mantenuto la leadership nella Coppetta di specialità. La sfortuna ha poi colpito l'azzurro. Un bastoncino rotto lo ha estromesso dalla Sprint disputata prima dell'arrivo a Sochi e ora il nostro sprinter viaggia in seconda posizione. Pellegrino al maschile, Vuerich al femminile. Non bisogna caricare Gaia di eccessive pressioni, vista la giovane età. Lei e Greta Laurent rappresentano il volto bello dello Sci di Fondo. Giovani, con talento. Il quarto posto della Vuerich a Nove Mesto ha fatto sognare. La conferma olimpica è difficile, ma non impossibile.

Due le gare finora svolte nello Sci di Fondo. Skiathlon al maschile e al femminile. Tra le donne assolo di Marit Bjoergen, in volata su Charlotte Kalla. Marit cerca di aggiornare il suo libro dei record. Punta a vincere tutte le gare, soprattutto la 30 km che manca al suo straordinario palmares. Nella Sprint sembra non avere rivali. Terza nella 7,5 + 7,5 è giunta Heidi Weng, mentre la battuta è stata senza dubbio Justina Kowalczyk. Quinta, a quasi un minuto. Il problema al piede, frattura in seguito a una caduta in allenamento a Cortina, condiziona la tosta polacca. L'Italia ha applaudito Marina Piller. Sedicesima in rimonta.

Sorpresa al maschile. La resurrezione di Dario Cologna. Dopo una stagione trascorsa ai box per un grave infortunio, il ritorno con l'oro a Sochi. Ha corso con intelligenza, gestendo la frazione in alternato e attaccando sullo strappo conclusivo, anticipando lo Sprint di Hellner. Bronzo il leader di Coppa Sundby. Giorgio Di Centa ha retto con il cuore, fino all'ascesa conclusiva. Oggi è ancora lui il punto di riferimento per l'Italia dello Sci di Fondo.

Il battuto è stato senza dubbio Petter Northug. Il vichingo cerca oggi nella Sprint, in diretta qui, il riscatto. Al Tour de Ski qualche lampo isolato, in una preparazione mirata all'appuntamento a cinque cerchi. All'esordio il solito atteggiamento spavaldo, fumo scomparso al momento dell'attacco di Cologna. Chiamato al riscatto, dovrà dimostrare di aver ritrovato energie e occhio della tigre.

Queste le parole di Silvio Fauner in vista della Sprint odierna "Pellegrino è il nostro Sprinter migliore. In questa stagione ha fatto diversi podi e diverse finali. Il tracciato è molto impegnativo e non adattissimo a sprinter puri, ma Pellegrino è cresciuto molto anche nelle distance e questo potrebbe essergli d'aiuto. I favoriti sono diversi. I quattro russi, i quattro svedesi, Cologna e Northug".

Federico Pellegrino "Da quattro giorni stiamo facendo un lavoro eccellente sulla pista di gara, studiando centimetro per centimetro per capire dove possiamo fare la differenza. La sensazione è che si tratterà di una competizione faticosa. Il percorso è di 1,8 km e il tempo si aggirerà sui 3'30, per cui sarà una Sprint anomala, aperta anche a coloro che vanno forte sulla distanza. Mi viene in mente Cologna che sta andando fortissimo. Conterà molto il recupero fra una manche e l'altra. Qui conta poco la tattica, bisogna fare andare le gambe".

Gaia Vuerich "Nie giorni scorsi ho avuto la febbre a causa del mal di denti, ma ora sto bene. Questa pista mi piace, rispetto all'anno scorso gli organizzatori hanno alzato la linea d'arrivo. Dopo la partenza c'è una prima salita che ti porta su un pianetto dove sarà importante mantenere le prime posizioni, perché la pista non è troppo larga. Il pianetto riporta verso lo stadio e lì comincia una discesa insidiosa, che poi sterza verso il rettilineo. Il primo obiettivo sarà centrare la qualificazione, dopo può succedere di tutto".

Rientro importante nello Sci di Fondo. La Sprint femminile, in diretta qui, vedrà al via anche la norvegese Astrid Jacobsen. Esplosa quest'anno anche su format diversi dalla gara veloce e giunta seconda al Tour de Ski, aveva rinunciato all'esordio per la morte del fratello. Rientra oggi spinta da una forza ulteriore. Intanto il Cio ha ammonito proprio la Nazionale scandinava per aver corso lo Skiathlon con il lutto al braccio. L'Olimpiade è considerata manifestazione di gioia e non sono ammesse scelte come questa. Aldilà del regolamento molti dubbi sulla decisione di richiamare la Norvegia.  

Questi gli azzurri in gara. Sprint maschile: Pellegrino, Hofer, Nizzi, Noeckler. Sprint femminile: Vuerich, De Bertolis, Laurent.

Share on Facebook