Sochi 2014: Fourcade è ancora d'oro, rivivi l'Individuale

16.50 - Per l'Individuale maschile è tutto. Johnathan Scaffardi e Vavel Italia vi ringraziano per aver seguito la gara in nostra compagnia. L'appuntamento è a domani, sempre da Sochi, per il Biathlon al femminile.
16.45 - Per quel che riguarda gli azzurri, Hofer è quattordicesimo, De Lorenzi trentunesimo, D.Windisch sessantacinquesimo, M.Windisch settantunesimo.  
16.40 - Queste le prime cinque posizioni al traguardo:
1) Fourcade M. (0+1+0+0) 49:31.7
2) Lesser (0+0+0+0) + 12.2
3) Garanichev (0+1+0+0) + 34.5
4) Eder (0+1+0+0) + 37.8
5) Landertinger (0+0+0+0) + 42.5 
16.30 - Il re è quindi ancora una volta Fourcade, che ha evidenziato una capacità straordinaria di gestione, soprattutto nel delicato poligono finale. Spalle al muro non ha sbagliato e nel giro conclusivo ha stroncato Lesser e Garanichev
16.25 - Per l'Italia più che discreta la prestazione di Hofer, incerto, come altre volte, sull'ultimo bersaglio. Alla luce dei successivi passaggi anche con un solo errore difficilmente avrebbe raggiunto il podio, ma di certo avrebbe chiuso tra la quinta e la sesta posizione.
16.20 - Rinascita quindi russo-tedesca nell'Individuale di Sochi, mentre sul banco degli imputati sale la Norvegia. Ottime percentuali al poligono per Svednsen e J.Boe, ma problemi nella componente fondo. Se Emil Hegle non aveva evidenziato grande condizione finora, questo non può dirsi per alcuni suoi compagni di squadra come Bjoerndalen. Chiara l'idea che quello degli scandinavi sia un problema di materiali. Il migliore è proprio Svendsen, settimo con 19/20. 
6 errori per Dominik Windisch, 2 per De Lorenzi. Disastro Bergmann all'ultimo poligono. 2 penalità sanguinose.
Arriva anche Johannes Boe. 19/20 al tiro, ma solo ottavo davanti a Ferry.
Al traguardo Lesser! Ora è praticamente ufficiale! Oro Francia!! Oro Fourcade!! Lesser risolleva comunque la Germania!! Argento pesante!!! Così come il bronzo di Garanichev!!
Anche Ferry davanti a Lukas. Hofer fuori dai primi dieci.
16.09 - Verso la staffetta grande performance della Francia. In difficoltà la Norvegia, ma anche Germania e Russia. 
Ai 18.4 Lesser ha perso tutto il vantaggio su Fourcade e rende ora 6 secondi al transalpino, mentre Simon Fourcade chiude appena davanti a Hofer.
Garanichev salva l'onore russo. Male Volkov, Ustyugov e Loginov. Diversi errori per loro.
34.5 di margine per Fourcade!
Grande Lesser!! Riscatto Germania!! Non sbaglia nulla!! Ha 9.6 su Fourcade!! Difficile tenere la prima posizione, presumibile l'argento per il teutonico.
Landertinger terzo, Beatrix quarto, Eder resta per ora secondo, ma deve arrivare Fourcade! 
15.58 - Landertinger e Beatrix insieme, stanno forzando nell'ultimo giro per conquistare una medaglia. Scenario incredibile, sarà probabile volata per il bronzo.
Eder, in testa all'uscita dall'ultimo poligono, perde terreno e chiude a 3.3 da Garanichev!
Hofer al traguardo paga 1:28.4, brutto ultimo giro di Lukas. Per ora terzo, ma scivolerà più indietro.
Fourcade!! Un campione!! 5/5 in piedi e via verso il secondo oro qui a Sochi!!
Arriva sfinito Svendsen! A 24.1 da Garanichev!
Sbaglia Moravec e perde secondi per un problema alla carabina. Lontano dalla vetta.
Landertinger ancora preciso, ma solo quarto, dopo quattro poligoni.
Lesser in corsa per le medaglie, senza errori dopo tre poligoni. Beatrix esagera e commette un errore, ma è ancora da podio. 
Garanichev 50:06.2, ricordiamoci questo tempo! Sarà dura far meglio!
15.48 - Hofer a un passo dal podio. Senza il pesantissimo ultimo bersaglio sarebbe stato probabile medaglia nell'Individuale!!
Un altro errore, l'ennesimo, per Bjoerndalen. Chi non sbaglia è Eder!! In corsa per l'oro!!
Per ora l'azzurro è terzo dietro Garanichev e Svendsen. 
Peccato Hofer!! Ne sbaglia uno!!!
5/5 Fourcade al terzo poligono, resta vicino a Hofer, mentre disastro Kaukenas al quarto!! Tre errori per il lituano!
Straordinario Svendsen!!! 19/20!! Da brividi l'ultima serie,ma è dietro a Garanichev!!
Terza serie anche per Rastorgujevs. Pulito!! Un errore per Birnbacher invece.
Bene sia Schempp che Moravec al terzo poligono.
Bene intanto il tedesco Lesser che al termine della seconda serie è in terza posizione.
Occhio anche a Garanichev che non sbaglia nemmeno al quarto poligono.
Strepitoso Beatrix!!! Davanti a Kaukenas!! 7.9 di vantaggio!!
Beatrix al terzo poligono.
10/10 per Ferry.
In gara anche Dominik Windisch. Purtroppo un errore nella prima serie.
Eder appena dietro a Hofer, dopo tre serie. 
Terzo errore per Bjoerndalen al terzo poligono. Due per Simon al secondo invece.
Anche i fratelli Boe molto lenti sugli sci. Confermato il problema materiali per la Norvegia.
Hofer!!!! C'è!! Ancora bene a terra!! Deve recuperare 38 secondi a Kaukenas dopo tre poligoni!!
Attenzione sbaglia anche Fourcade!!! Un errore al secondo poligono!!
Svendsen sbaglia!! Dietro a Garanichev, ma davanti a Birnbacher.
5/5 di Birnbacher nella terza serie. 
Rastorgujevs getta un'occasione importante. Fatale l'ultimo colpo della sessione in piedi!
Al primo poligono l'austriaco Sumann. Bene, ma lontano dalla vetta anche lui. 
Un errore per Schempp in piedi, mentre pulito Moravec che risale.
Fak sparacchia e ne chiude solo quattro. Saluta così i sogni di gloria.
Garanichev non commette errori nella seconda serie a terra.
Beatrix passa al comando dopo due poligoni.3 secondi su Kaukenas.
Landertinger sui tempi di Hofer, che però ha commesso un errore in più. Sbaglia invece Lindstroem.
Preciso Ferry, non veloce.
15.30 - Sbaglia anche Eder. Svendsen, con passo molto controllato, punta sulla precisione e resta in corsa. In molti sbagliano. Un errore per Hofer, mentre Fourcade può spingere nel secondo giro, dopo il 5/5 a terra.
Altro errore di Bjoerndalen, podio lontano, mentre al primo poligono bene Simon Fourcade.
Sorprendente il lituano Kaukenas, dopo due serie davanti a Svendsen.
Tranquillo Fourcade, non commette errori ed è dietro a Hofer! Lukas però ne sbaglia uno al secondo poligono! 
Poligono strepitoso di Svendsen!! Nettamente davanti, senza forzare sugli sci!
Soukup recupera in piedi e si avvicina alla vetta!
Bene Rastorgujevs a terra!
A sorpresa anche Moravec vittima di una penalità nella prima serie. In linea con Bjoerndalen. Schempp 5/5, ma molto lento.
15.22 - Nel secondo giro indicazione importante. Hofer sta guadagnando su Svendsen. Fak continua a non sbagliare e va in testa dopo due poligoni.
Terzo Beatrix, dopo la prima serie, a 12.8 da Hofer!
Intanto nel secondo poligono arriva il primo errore di Garanichev!
Non sbaglia Landertinger, ma il tempo non è all'altezza dei primi.
Velocissimo, come di consueto, Eder!! Secondo a poco più di 6 secondi da Hofer.
Un errore pesante di Bjoerndalen!
Buona partenza di Beatrix. Ai 2.4 è a 8 secondi da Garanichev.
5/5 Hofer!! Passa in testa, 13.9 su Garanichev!
Attenzione a Lukas Hofer!
Grande poligono di Svendsen! Ci prova!
Sbaglia l'ultimo Soukup! 
Un errore anche per Birnbacher nella prima serie.
15.13 - Già stamane nella gara di fondo i norvegesi hanno pagato problemi di materiali, la situazione sembra riproporsi anche nel Biathlon.
Sbaglia Fak, intanto Bjoerndalen addirittura più lento di Svednsen. Materiali non eccezionali per i norvegesi.
16.2 il ritardo di Svendsen ai 2.4.
Garanichev pulito al primo poligono.
Ai 2.4 Birnbacher è a 20 secondi da Garanichev, ottima partenza invece di Hofer.
Dopo 1.8 km Svendsen perde già 10 secondi. Indicazione pesante, sinonimo di condizione precaria.
Parte la storia, la leggenda, Ole Bjoerndalen!
La carta azzurra Lukas Hofer!
Forse il più atteso, fino ad ora ha deluso, scatta Emil Hegle Svendsen!
Ecco Soukup! A medaglia nella Sprint.
Cominciano le partenze interessanti. Già sul tracciato Fak, prende il via Birnbacher. 
15.00 - Parte Garanichev! Comincia la 20 km!
14.57 - Pochi minuti al via. Gli atleti si dirigono verso il punto di partenza. Carabina sulle spalle, ultimi pensieri, sta per cominciare forse la gara più difficile del panorama del Biathlon.
14.55 - Bjoerndalen e Svendsen cercano il secondo oro olimpico in un'Individuale. Prima di loro nel Biathlon solo Solberg ('68 e '72).
14.50 - Per l'Italia l'Individuale di oggi può essere trampolino importante verso la Staffetta. Da ritrovare soprattutto Markus Windisch, in difficoltà al tiro finora. L'esperienza permetterà invece a De Lorenzi di essere pronto al momento opportuno. 
 

14.40 - Pettorali interessanti fin da subito. Aprirà la gara il russo Garanichev. Col 4 Fak, col 7 Birnbacher, col 9 Svendsen. Bjoerndalen ha il n.15, Landertinger il 19. Moravec il 25, mentre il favorito Fourcade il 31. Tra gli azzurri primo a partire Hofer col 12. Sumann, Ustyugov e soprattutto Volkov da tener d'occhio con numeri di partenza più alti.

14.30 - Importanti novità giungono intanto per l'Individuale femminile di domani. Due assenze pesanti, quelle della russa Vilhukina e della tedesca Henkel. Soprattutto l'atleta di casa aveva tutte le carte in regola per giocarsi le medaglie. 

14.20 - Il caldo è stato un fattore nella gara di fondo disputata in mattinata. La neve potrebbe riservare sorprese anche nell'Individuale maschile di Biathlon, rendendo il tracciato ancor più complesso, favorendo grandi sciatori come Fourcade e ampliando il distacco sugli sci tra tiratori e pattinatori. 

14.10 - Il ceco Moravec, argento nell'Inseguimento, è uno dei favoriti anche per l'Individuale odierna. 

14.00 - Un'ora all'inizio dell'Individuale maschile di Biathlon. Intanto è tornato a muoversi il medagliere azzurro a Sochi. Una straordinaria Arianna Fontana ha conquistato l'argento nei 500 metri dello Short Track in una finale caratterizzata da numerose cadute. Oro a sorpresa per la cinese Li.  

13.50 - Buon pomeriggio e benvenuti alla diretta scritta live e dell'Individuale maschile di Biathlon (15.00) da Sochi. 20 km per assegnare il titolo olimpico nella gara più lunga del Biathlon. 4 poligoni, due a terra e due in piedi, perfettamente alternati, su un percorso reso insidioso da una neve resa imperfetta dalle condizioni meteo. Cadute e rischi nelle gare disputate qui tra Biathlon e Sci di Fondo. Tanti i protagonisti in un format che si adatta ai grandi tiratori del circuito. Nell'Individuale non c'è il classico giro di penalità visto nella Sprint e nell'Inseguimento. Ogni errore equivale a un minuto in più sul tempo finale. Precisione d'obbligo quindi.

Saranno quattro gli azzurri in gara, gli stessi visti nelle prime due uscite del Biathlon a Sochi. Lukas Hofer, Christian De Lorenzi, Markus Windisch e Dominik Windisch. Le migliori indicazioni sono giunte da Lukas e Dominik, pimpanti in entrambe le gare finora disputate. L'Individuale sui 20 km non è però nelle corde di Hofer, che, forte nel fondo, spesso stenta quando i poligoni da affrontare sono quattro. Importanti saranno comunque le indicazioni che forniranno gli azzurri, in vista di una staffetta che sogna in grande.

Il favorito numero uno per l'Individuale di Sochi, in diretta qui, è ovviamente Martin Fourcade, il campione olimpico dell'Inseguimento. Dopo il sesto posto nella Sprint, il Re transalpino ha dato spettacolo stroncando la resistenza di Moravec, Beatrix e soprattutto della pattuglia norvegese guidata da Bjoerndalen e Svendsen.

Sul banco degli imputati finora proprio Emil Heglie Svendsen. Le ultime uscite di Coppa del Mondo avevano restituito uno Svendsen versione lusso, preciso al tiro, come da anni non capitava, e veloce sci ai piedi. Quello visto finora a Sochi è un atleta vuoto, a corto di energie. Nella Sprint ha chiuso in nona posizione, mentre nell'Inseguimento, pur restando nelle prime posizioni, non ha mai dato la sensazione di potersi giocare il podio. Non un problema al poligono, quanto l'incapacità rispetto al recente passato di fare la differenza nel fondo. Clamorosa la debacle nel finale della gara veloce. Un problema per la Norvegia che, in vista della staffetta, deve fare i conti anche con la pessima Olimpiade dei fratelli Boe.

Un occhio di riguardo merita ovviamente il signore del Biathlon, Ole Einar Bjoerndalen, che a quarant'anni ha conquistato il settimo oro individuale di una carriera straordinaria. Per lui in totale 12 le medaglie nelle rassegne a cinque cerchi. Nell'Individuale sui 20 km è già stato oro a Salt Lake City 2002 e argento a Torino 2006 e Vancouver 2010. Trionfo quattro anni fa del connazionale Svendsen.

Tanti i cambiamenti rispetto a Sprint e Inseguimento. Nell'Individuale del Biathlon di Sochi la Germania ha optato per Birnbacher e Boehm, al posto di Stephan e Pfeiffer. In cerca di rivincita i teutonici, sottotono sia al maschile che al femminile. La Russia che ha collezionato per ora solo medaglie di legno e delusioni rilancia Volkov, gran tiratore, e Loginov, lasciando a riposo Shipulin, che non ama il format, e Malyshko. Infine nella Francia Boeuf per Desthieux.

Vediamo i principali pettorali. Biathlon, Individuale 20 km: 12 Lukas Hofer, 57 Dominik Windisch, 63 Christian De Lorenzi, 78 Markus Windisch. Tra i favoriti 9 Svendsen, 15 Bjoerndalen, 25 Moravec, 31 Martin Fourcade, 71 Volkov.

Per quel che riguarda la gara Individuale in Coppa del Mondo, Fourcade ha trionfato in quella d'apertura a Oestersund, mentre Svendsen, con un solo errore al tiro, si è aggiudicato l'ultima, disputatasi a Ruhpolding.