Diretta snowboardcross femminile in Sochi 2014

Diretta snowboardcross femminile in Sochi 2014
Diretta snowboardcross femminile in Sochi 2014

11.10: La nostra diretta finisce qui. Ricapitoliamo l'ordine d'arrivo: vince Eva Samkova (Cze), davanti a Dominique Maltais (Can) e Chloe Trespeuch (Fra). Da Alessandro Gennari un saluto e un ringraziamento per l'attenzione. Appuntamento a domani con la gara maschile!

11.08: Peccato per Michela Moioli, caduta mentre era in lotta per il bornzo con la bulgara Alexadra jekova. Purtroppo un contatto ha messo fuori gioco entrambe, ma gara da applausi per Michela Moioli, alla fine sesta.

11.03: LA DONNA COI BAFFETTI COLPISCE ANCORA! Oro per Eva Samkova! Una gara perfetta per lei, che batte la canadese Dominque Maltais, bronzo per la francese Chloe Trespeuch.  

10.59: TENSIONE ALLE STELLE, è il momento di giocarsi la finale! Un minuto e mezzo per la storia, un minuto e mezzo per la Gloria...

PARTITA LA SMALL FINAL!

10.55: In attesa della small final, per i posti dal settimo al dodicesimo, ecco chi saranno le avversarie di Michela per la finale: Eva Samkova, Dominque Maltais, Alexandra Jekova, Chloe Trespeuch e Faye Gulini

10.50: Finale! Michela Moioli è in big final per le medaglie!

10.46: CLAMOROSO! FUORI ANCHE LINDSEY JACOBELLIS! Pazzesco, ancora un dramma sportivo per la statunitense, che era in testa da sola prima di incapapre in un erroraccio! Michela si gioca il terzo posto al fotofinish!

MA ORA ATTENZIONE A MICHELA MOIOLI! VIA!

10.43: VOLA EVA SAMKOVA! VOLA EVA SAMKOVA! La ceca domina con facilità imbarazzante anche la semifinale, secondo posto per Chloe Trespeuch, terzo per Faye Gulini. Caduta per Nelly Moenne Loccoz proprio mentre era in lotta con la compagna di squadra.

10.39: Tosta, tostissima la semifinale che attende Michela Moioli: Lindsey Jacobellis, Dominque Maltais, Alexandra Jekova, Zoe Gillings e Belle Brockhoff

10.37: Dopo le emozioni dei quarti di finale, un po' di fiato in attesa delle semifinali. La prima vedrà imepgnate Eva Samkova, Nelly Moenne- Loccoz, Faye Goulini, Chloe Trespeuch, Simona Meiler e Susanne Moll.

10.33: Ce la fa a passare in semifinale Michela Moioli! Vince Lindsey Jacobellis, davanti proprio alla bergamasca. Terzo posto e semifinale prenotata anche per Belle Brockhoff. Peccato per Torah Bright, caduta mentre era in lotta proprio contro Belle Borckhoff per il terzo posto.

10.28: Purtroppo quarto posto per Raffaella Brutto, che sconta un brutto erorre in partenza. La caduta della Fujimori la rimette in gioco ma Maltais, Jecova e Gillings erano già troppo avanti per poter sperare di riacciuffarle! Peccato per Raffaella, ora tocca a  Michela Moioli.

VIA! VIA! VIA!

10.25: Tocca a Raffaella Brutto! Bandierine italiane dipinte sul volto per la Raffy.

10.23: Succede di tutto in sta batteria! Volano fuori tanto Charlotte Banks quanto soprattutto Maelle Ricker! Incredibile, la campionessa Olimpica di Vancouver è già fuori dai giochi! Vince Chloe Trespeuch, davanti a Simona Meiler e Susanne Moll!

VIA!

10.19: Heat numero 2 con Maelle Ricker, Simona Meiler, Isabel Clark Ribeiro, Chloe Trespeuch e Cahrlotte Bankes, britannica di anzionalità francese. Petotrale nero per Susanne Moll.

10.17:  Tutto molto facile per Eva Samkova, che chiude davanti a Nelly Moenne - Loccoz e Faye Gulini. Quarta Deborah Antonioz, caduta per maria Ramberger. Eliminate quest'ultime, ora seconda batteria!

PARTITE!!

10.15: Presentazione delle ragazze in batteria! A breve si parte! 

10.13: Intanto in attesa della partenza, Eva Samkova si fa disegnare i suoi caratteristici bafetti, questa volta con bandiera ceca .  

10.10: Nella prima batteria scenderanno Eva Samkova - la migliore in assoluto dopo la seeding run - Nelly Moenne -Loccoz, Faye Gulini, Deborah Antonioz e Anna Ramberger. Non ci sarà Jacqueline Hernandez, messa ko dalla brutta caduta in seeding run.

10.05: Poco meno di dieci minuti all'inizio della fase calda della gara. Ricordo che da ora in poi andrà i nscena l'essenza vera e pura dello snowboardcross, ovvero run con sei atlete che scendono contemporaneamente. Non conta più il tempo, conta solo tagliare il traguardo fra le prime tre! Tre per accedere alla semifinale, tre per andare in finale, tre per salire sul podio!

09.57: Batteria numero quattro invece per Michela Moioli: Lindsey Jacobellis pettorale rosso, ci sono poi Torah Bright, Sandra Gerber e Belle Brockhoff. In questa batteria sarebbe dovuta anche partitre Helene Olafsen, ma la brutta caduta in cui è in cappata in seeding run l'ha messa fuori combattimento.

09.52: Intanto sono state composte le batterie dei quarti di finale. Raffaella Brutto gareggerà nella terza batteria, quella di Dominiqe Maltais. Con lei anche Alexandra Jekova, Zoe Gillings, Yuka Fujimori e Bell Berghuis.

09.30: Terminata la fase di qualificazione, fra 45 minuti si inizia a fare veramente sul serio! Dalle 10.45 appuntamento con i quarti di finale!

09.29: Torah Bright migliora di oltre un secondo il suo tempo rispetto alla prima run. Con l'arrivo di Deborah Antonioz finisce la seeding run numero due. Miglior tempo per Chloe Trespeuch, che partirà quindi con il pettorale numero 13, mentre Michela Moioli e Raffaella Brutto partiranno rispettivamente con il 18 e il 19. 

09.25: Seeding run 2 decisamente scarna di atlete. Solo otto infatti quelle al via, dopo l'assenza forzata di Olafsen e Hernandez ko dopo le brutte cadute della manche precedente e le rinunce di Michela Moioli e Raffaella Brutto, che si tengono il tempo della prima run. Intanto caduta per l'austriaca Susanne Moll, ma nessuna conseguenza per lei, che si rialza  e scende tranquilla fino al traguardo.

09.19: In corso la seeding run numero 2. Al momento il miglior tempo è quello della francese Chloe Trespeuch.

09.05: Ecco le prime dodici dopo la seeding run 1: 1 Eva Samkova, 2 Lindsey jacobellis, 3 Dominque Maltais, 4 Maelle Ricker, 5 Charlotte Bankes, 6 Yuka Fujimori, 7 Belle Brockhoff, 8 Nelly Moenne-Loccoz, 9 Faye Gulini, 10 Sandra Gerber 11 Alexandra Jekova, 12 Elisabeth Clark Ribeiro. Quindicesima Michela Moioli, diciottesima Rafaella Brutto.

09.02: Deborah Antonioz, francese, chiude la prima seeding run. Dopodichè daremo una prima classifica. Atleta super-esperta la francese, classe 1978. Un'autentica veterana Deborah, argento a Vancouver.

08.59: Siamo quasi al termine della seeding run 1, al termine della quale si stabiliranno le posizioni dalla 1 alla 12esima posizono. Le altre altre 12 faranno una seeding run numero 2. Si terrà conto poi del miglior tempo fra le due manche per stabilire lealtre posizioni.

08.46: Imposta una gara senza rischi Dominque Maltais, malgrado ciò si piazza al terzo posto a solo 1"65 da Eva Samkova. Sono comunque tutte lì le migliori del lotto, nelle prime posizioni di questa seeding run

08.45: In pista Dominique Maltais, terza "favorita"  di giornata per la medaglia d'oro.

08.44: Grande tempo della Jacobellis! Soli 0.79 centesimi dalla Samkova: l'americana manda un messaggio alla  ceca, "Occhio baby, io ci sono!"

08.42: Parte ora Lindsey Jacobellis, vediamo come imposterà la gara l'americana.

08.36: Continuano le discese, ora in pista la francese Chloe Trespeuch. Nessuna però delle atlete sembra prendersi eccessivi rischi, troppo importante l'occasione. 

08.27: Tempo alto per Raffaella, che finisce a 4 secondi dalla Samkova.

08.24: Dopo la seconda interruzione riprende la gara, al cancelletto la nostra Raffaella Brutto.

08.23: Per fortuna sembra niente di grave per la Hernandez, che ora è seduta e parla coi soccorritori. Solo tanto spavento per lei, che viene portata via in toboga, decisamente suonata. Gara quasi ad eliminazione diretta questa.

08.18: Bruttissima caduta per l'americana Jacqueline Hernandez che rimane esanime in pista. Che brutto volo per lei!

08.17: Ci smentisce subito Eva Samkova, che migliora di quasi 3 secondi il tempo di Faye Gulini! La ceca, una fra le favorite di oggi, sembra voler mettere in chiaro lew cose fin da subito!

08.13: Nessuna delle ragazze sembra prendersi eccessivi rischi. Ricordiamo il meccanismo di questa seeding run: tutte le 24 ragazze sono già qualificate, queste discese servono solo a stabilire l'ordine di partenza. Discesa con i freni tirati per Michela Moioli.

08.11: In pista Michela Moioli, secondo tempo per lei

08.09: 1'23"09 il tempo di Faye Gulini. Tracciato molto bello e molto lungo.

08.07: Vine portata via in toboga la norvegese, a breve si riprederà con la seeding run: una run che serve solo per stabilire l'ordine di partenza. Ora pronta al cancelletto la statunitense Faye Gulini, che parte ora.

08.05: Parte subito male la gara olimpica di boardercross. Helene Olafsen, prima atleta a scendere, atterra male da un salto e poi cade. Brutte urla di dolore per lei, che si lamenta del dolore al ginocchio. Gara subito interrotta per soccorrere la sfortunata norvegese, che sembra molto dolorante. E che ora getta via con rabbia i guanti, probabilmente ha già intuito che il percorso verso il ritorno in gara sarà lungo.

08.00: Sono 24 le ragazze iscritte che ora scenderanno una per una per cercare il tempo di qualificazione.

07.58: Pubblico già caldo al aprterre del Rosa Khutor Extreme Park, il teatro delle spettacoalri competizioni di sci e snowboard freestyle.

07.52: Come detto in fase di presentazione, saranno sei le atlete a scendere in contemporanea in ogni run. Ciascuna con un pettorale di colore diverso: rosso, verde, giallo, blu, nero e bianco. 

07.50: Manca davvero poco all'inizio della gara. Ancora qualche minuto e poi le ragazze cominceranno a scendere lungo le curve e le trappole del percorso.

06.50: Prendete sei concorrenti che si buttano in contemporanea cavalcando uno snowboard su una pista fatta di salti, paraboliche e dossi. Mischiate tutto con una buona dose di follia: quella la mettono gli atleti! O meglio, le atlete, perchè oggi è di scena la prova femminile: ed ecco a voi lo snowboardcross! Amiche e amici di Vavel Italia, buongiorno e buone Olimpiadi da Alessandro Gennari, pronto a racontarvi le emozioni della prova olimpica femminile di snowboardcross

La storia Olimpica di questa disciplina è realtivamente recente: fu infatti introdotta per la prima volta in occasione dei Giochi di Torino 2006 dove a imporsi fu l'elvetica Tanja Freiden, che approfittò della scellerata acrobazia finale di una Lindsey Jacobellis che sembrava lanciatissima verso la vittoria. Ma l'americana, cercand oun trick da freestyler sull'ultimo salto, è incappata una calmorosa caduta, regalando di fatto l'oro Olimpico a un'incredula svizzera. Bronzo invece per la canadese Dominique Maltais. Lindsey si dovette accontentare del'argento e di diventare suo malgrado un idolo della Gialappa's Band...

Nel 2010 la vittoria arrise al Canada, grazie a Maelle Ricker, che mise in fila la francese Deborah Antonioz e la svizzera Olivia Nobs. Chi sarà al regina a Sochi 2014?

Dominque Maltais, Lindsey Jacobellis: sono questi i nomi che circolano associati all'etichetta di "favorite", etichetta che in pochi sport come il boardercross è tanto labile. In una run può davvero succedere qualsiasi cosa: ricordiamo infatti che il contatto fra le atlete è amesso - purchè ovviamente questo non rechi dolosamente danno all'avversaria -; inoltre elemetni come salti e curve apraboliche nascondo insiedie in cui possono cadere anche le rider più esperte e forti. Ad ogni modo, i nomi su citati sono quelli da tenere d'occhio, così come quelli di Eva Samkova (Cze) e Alexandra Jakova (Bul). La prima ha vinto due prove in Coppa del Mondo oltre all'oro alle Universiadi invernali disputatesi in Trentino lo scorso dicembre. La bulgara invece è salita sul podio ad Arcalis. 

Diretta scritta Snowboardcross femminile Sochi 2014

Due le carte in casa Italia: Raffaella Brutto ma soprattutto Michela Moioli. La diciottenne bergamasca è reduce da una stagione parecchio sfortunata, in cui ha però vinto la prova per team a Montafon, in coppia proprio con la più esperta boarder genovese trapiantata in Valle d'Aosta. Purtroppo qualche caduta di troppo ha frenato Michela, che l'anno scorso proprio qui a Sochi vinse la prova di Coppa del Mondo.

"Se vinco una medaglia mi tingo i capelli di rosso": questa la promessa a mezzo stampa che ha fatto Michela in caso di vittoria. Intanto però la boarder bergamsca ha già dovuto fare i conti con una caduta in allenamento, un volo abbastanza brutto all'uscita dall'ultimo salto. "Per fortuna niente di serio, ho solo un occhio nero" ha minimizzato la stessa Moioli. Eh si, queste boarder sono proprio pazze! Ma del resto, Michela l'ha detto: questo non è uno sport per signorine!

Raffaella Brutto è alla sua seconda Olimpiade. Poca fortuna per lei a Vancouver, qu ia Sochi arriva dopo una stagione il cui highligth è stata la vittoria di Montafon nel team event. Purtroppo alcuni problemi fisici hanno frenato la corsa della genovese, che comunque ci proverà a inserirsi nella lotta per le medaglie.

Iscritta alla gara c'è anche Tora Bright: la fenomenale australiana, dopo aver gareggiato nello slopestyle e nell'half pipe (Dove ha vinto un argento) ci prova anche nello snowboardcross. 


Share on Facebook