Rio 2016, i favoriti delle gare a farfalla del nuoto in corsia

Sarah Sjoestroem nuotatrice da battere nei 100 femminili (incertezza nei 200). Laszlo Cseh contro Phelps, Le Clos e tutti gli altri al maschile.

Rio 2016, i favoriti delle gare a farfalla del nuoto in corsia
Michael Phelps ai Trials di Omaha.

Quarto appuntamento con Vavel Italia per saperne di più sui favoriti delle gare di nuoto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. E' giunto il momento di dedicarsi alle prove a farfalla, 100 e 200 metri, che sia al maschile che al femminile hanno dei favoriti d'obbligo ma anche tanti outsider pronti a piazzare la sorpresa nella lotta per le medaglie. 

100 METRI FARFALLA FEMMINILI 

E' la distanza preferita di Sarah Sjoestroem, la campionessa svedese già oro a Londra agli ultimi campionati europei. 55.68 il miglior crono stagionale della scandinava, nettamente più basso del secondo tempo dell'anno, timbrato ai Trials di Omaha dall'americana Kelsi Worrell (56.48). Seguono la cinese Xiniy Chen (56.82), la danese Jeanette Ottesen (56.83) e l'australiana Emma McKeon (56.89). Sotto i cinquantasette secondi anche l'altra statunitense Dana Vollmer (56.90) e la canadese Penny Oleksiak (56.99). Per l'Italia ecco Ilaria Bianchi, che a Londra ha fatto registrare un buon 57.47.

100 METRI FARFALLA MASCHILI 

E' una delle gare che vedranno il ritorno alle Olimpiadi di Michael Phelps. Lo Squalo di Baltimora, in qualche occasione in passato vincitore a fatica su questa distanza, ha fatto segnare a Omaha il secondo tempo stagionale, un 51.00 che lo piazza dietro soltanto al fantastico ed eterno ungherese Laszlo Cseh (50.86). Altro americano da podio è Tom Shields, autore di un crono di 51.20 ai Trials, seguito dal polacco Konrad Czerniak (51.22). Pericoloso anche il cinese Li Zhuhao (51.24), mentre gli italiani Piero Codia (51.42) e Matteo Rivolta (51.54) partono poco più staccati in seconda fila. Da osservare con grande attenzione il sudafricano Chad Le Clos (51.56), l'atleta di Singapore Joseph Schooling (51.58), il russo Alexander Sadovnikov (51.50) e i francesi Jeremy Stravius (51.66) e Mehdy Metella (51.70). 

200 METRI FARFALLA FEMMINILI 

Più incerta dei 100 farfalla femminili la gara sulla doppia distanza. Qui il miglior crono stagionale è dell'australiana Madelin Groves (2:05.47), ma puntano all'oro anche la tedesca Franziska Hentke (2:05.77), la giapponese Natsumi Hoshi (2:06.32) e la spagnola Mireia Belmonte Garcia (2:06.34). Completano il lotto delle pretendenti al podio l'altra cinese Yilin Zhu (2:06.56), la seconda australiana Brianna Throssell (2:06.58), la statunitense Cammille Adams (2:06.80) e l'ungherese Katinka Hosszu (2:07.11). Per l'Italia speranze affidate ad Alessia Polieri (2:07.49 agli Europei di Londra) e a Stefania Pirozzi (2:08.98). 

200 METRI FARFALLA MASCHILI 

Quella che era un tempo la gara per antonomasia di Michael Phelps rischia di buttare giù dal podio lo Squalo di Baltimora (1:54.84 ai Trials), accerchiato da una concorrenza particolarmente agguerrita. Ancora Cseh domina la classifica dei tempi dell'anno, in 1:52.91, crono inavvicinabile neanche dai giapponesi Daiya Seto (1:54.14) e Masato Sakai (1:54.21). Meglio di Phelps nel 2016 anche l'altro ungherese Tamas Kenderesi (1:54.79) e soprattutto l'olimpionico Chad Le Clos (1:54.42). Seguono, più staccati, il danese Viktor Bromer in 1:55.28 e il brasiliano Leonardo de Deus in 1:55.54. Non ci sono atleti azzurri in gara su questa distanza.