Rio 2016, nuoto: quarto oro per un Phelps infinito. Fuori Dotto e Codia

Lo Squalo di Baltimora trionfa anche 200 misti. USA che festeggiano anche per l'oro di Ryan Murphy nei 200 rana (Larkin argento, Rylov bronzo) e per la vittoria ex aequo di Simone Manuel (con Penny Oleksiak) nei 100 s.l. femminili. Dotto e Codia si fermano in semifinale.

Rio 2016, nuoto: quarto oro per un Phelps infinito. Fuori Dotto e Codia
Rio 2016, nuoto: quarto oro per un Phelps infinito. Fuori Dotto e Codia

Michael Phelps non smette di stupire e, soprattutto, di vincere. Lo Squalo di Baltimora si conferma Cannibale aggiudicandosi la quarta medaglia d'oro di queste Olimpiadi di Rio de Janeiro. Stavolta il trionfo è nei 200 misti, una gara bellissima condotta dall'inizio alla fine e conclusa con degli ultimi 50 metri spaventosi a stile libero. Provano a seguirlo il connazionale Ryan Lochte e il brasiliano Thiago Pereira, ma entrambi crollano sul più bello, cedendo la medaglia d'argento al giapponese Kosuke Hagino e quella di bronzo al cinese Shun Wang. Per Phelps si tratta della quarta vittoria consecutiva alle Olimpiadi nei 200 misti, ottenuta peraltro con un tempo eccellente, 1:54.66, non lontano dal suo record olimpico di Pechino 2008 (1:54.23).

Bravi ma sfortunati i due italiani impegnati in acqua nella notte. Luca Dotto migliora il suo record personale (21.84) nella semifinale dei 50 stile libero, ma è il primo degli esclusi per la finale di domani, in cui sarà Florent Manaudou il grande favorito per la medaglia d'oro. Eliminati l'australiano Cameron McEvoy, il russo Vladimir Morozov e il canadese Santo Condorelli. Stesso destino di Dotto anche per Piero Codia nelle semifinali dei 100 farfalla: l'azzurro nuota bene i primi cinquanta metri, ma poi chiude in 51.82, decimo tempo complessivo in un'eliminatoria dominata dall'atleta di Singapore Joseph Schooling davanti al sudafricano Chad Le Clos. Phelps è quinto dopo le fatiche dei 200 misti, in attesa della finale di domani. Nei 200 rana femminili vittoria un po' a sorpresa della giapponese Rio Kaneto, che forza nella parte centrale della gara e resiste alla grande al ritorno di Yulia Efimova, argento, mentre la cinese Shi si prende il bronzo a spese dell'australiana Taylor McKeown e delle britanniche Molly Renshaw e Chloe Tutton. Male la danese Rikke Moller Pedersen, ottava.

Sempre al femminile, ma nelle semifinali dei 200 dorso, è ancora Katinka Hosszu a volare verso il quarto oro della sua Olimpiade. L'ungherese timbra in tutta tranquillità il miglior tempo, precedendo la canadese Hilary Caldwell e l'americana Maya Dirado, mentre rimangono fuori nuotatrici del calibro di Melissa Franklin, Emily Seebohm e Daryna Zevina. Nella stessa distanza, ma al maschile, e soprattutto in finale, ecco il bis dell'americano Ryan Murphy, che fa doppietta dopo i 100 prendendosi un'altra medaglia d'oro con una gara perfetta. Secondo posto e medaglia d'argento per l'iridato australiano Mitchell Larkin, terzo il giovane russo Evgeny Rylov.

Ma la vera sorpresa della giornata si consuma nei 100 stile liberi femminili, in cui l'australiana Cate Campbell forza il passaggio ai 50 metri e crolla clamorosamente nella seconda vasca. La grande favorita finisce così addirittura settima, sorpassata in corsia tre dall'americana Simon Manuel, raggiunta in extremis dalla canadese Penny Oleksiak. Le due atlete nordamericane fanno segnare il record olimpico sulla distanza (52.70) e si prendono l'oro ex aequo, mentre la svedes Sarah Sjoestroem approfitta del crollo di Campbell per salire sul terzo gradino del podio. Quarta Bronte Campbell, quinta la campionessa olimpica Ranomi Kromowidjojo. I risultati: 

Semifinali 50 s.l. M. 1. Manaudou 21.32. 2. Govorov 21.46. 2. Ervin 21.46. 4. Adrian 21.47. 5. Proud 21.54. 6. Fratus 21.71. 9. Dotto 21.84.

Finale 200 rana F. 1. Kaneto 2:20.30 (JAP). 2. Efimova 2:21.97 (RUS). 3. Shi (CHN) 2:22.28. 4. Tutton 2:22.34. 5. McKeown 2:22.43. 6. Renshaw 2:22.72. 7. Smith 2:23.19. 8. Pedersen 2:23.74.

Finale 200 dorso M. 1. Murphy (USA) 1:53.62. 2. Larkin (AUS) 1:53.96. 3. Rylov (RUS) 1:53.97. 4. Xu 1:55.16. 5. Pebley 1:55.52.

Semifinali 200 dorso F. 1. Hosszu 2:06.03. 2. Campbell 2:07.17. 3. Dirado 2:07.53. 4. Liu 2:07.56. 5. Hocking 2:07.83.

Finale 200 misti M. 1. Phelps (USA) 1:54.66. 2. Hagino (JAP) 1:56.61. 3. Wang (CHN) 1:57.05. 4. Fujimori 1:57.21. 5. Lochte 1:57.47. 7. Thiago Pereira 1:58.02.

Finale 100 s.l. F. 1. Manuel (USA) e Oleksiak (CAN) 52.70 (OR). 3. Sjoestroem (SWE) 52.99. 4. B. Campbell 53.04. 5. Kromowidjojo 53.08. 6. C. Campbell 53.24.

Semifinali 100 farfalla M. 1. Schooling 50.83. 2. Le Clos 51.43. 3. Li 51.51. 4. Cseh 51.57. 5. Phelps 51.58. 6. Shields 51.61. 7. Sadovnikov 51.71. 8. Metella 51.73. 11. Codia 51.82.