Diretta Rio 2016: live Pallanuoto Maschile Italia-Croazia. Vince alla fine la Croazia per 10-7

Diretta Rio 2016: live Pallanuoto Maschile Italia-Croazia. Vince alla fine la Croazia per 10-7
Diretta Rio 2016: live Pallanuoto Maschile Italia-Croazia. Vince alla fine la Croazia per 10-7

Per la partita di oggi è tutto. Un buon pomeriggio e un grazie da parte della redazione di Vavel Italia e da Enrico Carota che vi ha raccontato la partita di oggi. 

I croati in caso di vittoria con la non irresistibile Francia sarebbero primi automaticamente. Rischiano però di prendere la Serbia per un match che, conoscendo le rivalità tra squadre slave, sarà sicuramente dai toni accesi. Anche se la Croazia da parte sua ha un grande campione: Sandro Sukno che oggi ha segnato 5 goal, la metà esatta dei gol croati.

10-7 Croazia. Finisce adesso la partita con l'Italia che esce sconfitta per 10-7. Italia che paga i pochi goal segnati in superiorità numerica, solamente 3/9. Adesso pare allontanarsi il primo posto nel girone, l'accesso ai quarti è invece ad un solo passo.

10-7 Croazia. Sempre efficace la difesa azzurra ma l'attacco non riesce a mettere a frutto il lavoro nella propria metacampo e sconfitta inevitabile ormai inevitabile a soli 40 secondi dalla fine.

10-7 Croazia. L'Italia si salva dalla doppia inferiorità numerica ma senza segnare diventa difficile.

10-7 Croazia. Con gol di Buric a cui lasciamo troppo spazio che ci segna con uno schiaffo a volo.

9-7 Croazia. Continua la sfortuna per gli azzurri con Valentino Gallo che prende un palo dopo un bellissimo dribbling.

9-7 Croazia. Bel gol di Bukic con una diagonale stretta che beffa Stefano Tempesti.

8-7 Croazia adesso con Italia sfortunatissima che non riesce a segnare in superiorità numerica. Gallo fa un grande tiro che va a finire sulla traversa e poi sulla testa del portiere croato, senza però entrare in rete.

8-7 Croazia nell'ultimo quarto appena riniziato. Grande gol dai 3 metri di Valentino Gallo.

8-6 Croazia. Italia che non riesce a concludere e qi chiude qui il terzo tempo. Sukno implacabile e Croazia che sta rendendo la partita molto fallosa con gli azzurri che non si adeguano.

8-6 Croazia con grande parata di Tempesti e Croazia che non trova il tapin. Italia però ora in difficoltà che non riesce nemmeno ad attaccare.

8-6 Croazia. Squadra balcanica trascinata da Sandro Sukno che infila la sua quinta rete sulla superiorità numerica.

7-6 Croazia. Ancora Sukno implcabile oggi e alza ancora i toni esultando in faccia agli azzurri.

6-6. Grande goal di Valentino Gallo con la Croazia che si era a lungo lamentate di un presunto pugno degli azzurri su Lontchar.

6-5 Croazia. Le difese prevalgono sugli attacchi, nessuna delle 2 squadre riesce ad arrivare al tiro.

6-5 Croazia ci dice bene questa volta con la nazionale rossobianca che prende una traversa e sbaglia poi un tapin facile.

6-5 Croazia. Sfrutta la superiorità il settebello con gol di Nicolas Presciutti in tapin dopo una parata del portiere croato su Cristian Presciutti, fratello del goleador.

6-4 Croazia. Gol fantastico di Sandro Sukno dai 7 metri con un tiro che bacia il palo e va in rete.

Si rinizia al Maria Lenk con Italia che vince lo sprint iniziale ma perde poi la palla.

Fine secondo tempo con Gallo che prova un pallonetto ma è attento il portiere croato. Adesso qualche minuto di pausa e poi si rinizia. 

5-4 Croazia. Rigore Croazia e nemmeno il portierone azzurro può qualcosa questa volta.

4-4 Parata fenomenale di Tempesti che para un rigore in movimento, goal mangiato da Sandro Sukno ma capitano azzurro fenomenale.

4-4. Risponde subito l'Italia con Nora che sfrutta l'espulsione di Lonchar e riporta l'Italia in pareggio immediatamente.

4-3 Croazia. Grande gol di Sekna che dai 5 metri buca Tempesti non assistito dal rimbalzo della palla sull'acqua che schizza sulla traversa ed entra in rete.

3-3 Gol croato firmato da Sandro Sukno. Prendiamo un palo in attacco con una non buona gestione di Valentino Gallo in attacco e lasciamo troppo spazio a Sukno che ci punisce.

3-2 Italia con grandissimo gol di Mike Bodegas che riesce a trovare impreparata la difesa croata e l'azzurro non sbaglia a tu per tu con il portiere.

2-2 Italia con rigore centrale ma potente di Fondelli. Rigore causato da non aver permesso ad Aicardi il contatto con il pallone da mettere semplicemente in rete.

2-1 Croazia. Errore di Pietro Aicardi sottoporta che non sfrutta l'uomo in più per l'espulsione del croato Javi Garcia.

2-1 Croazia. Gol di Sukno su un espulsione temporanea di Velotto e palla che si infila nel sette con Tempesti che nulla può.

Inizia ora il secondo tempo con Figlioli che vince di nuovo lo sprint e può regalare il primo pallone al settebello.

Finisce adesso il primo tempo sul punteggio di 1-1. Partita ostica e arcigna con i croati che provano ad addormentare la partita.

1-1 ancora e rimangono solamente 28 secondi alla fine del primo tempo da 8 minuti. Partita equilibrata con portieri che stanno sfoderando grandissime parate e attacchi non precisissimi.

Sfortunatissima l'Italia ora che con un uomo in più prende prima un palo e poi una parata fortunosa del portiere croato su una carambola.

Ancora 1-1 il punteggio con difese meglio degli attacchi. Tempesti fa inoltre una bella parata su Lonchar e riusciamo poi a difenderci anche in inferiorità numerica.

1-1 Grande difesa azzurra con palla croata che non riesce ad arrivare al centroboa. Palla in mano poi al capitano Tempesti che ritrova il suo posto in porta.

1-1 Subito altro brivido azzurro con palo della Croazia. Riusciamo poi a segnare con un uomo in meno grazie ad un grandissimo tiro di Pietro Figlioli

1-0 Croazia. Bruttissima difesa italiana che non difende e segna subito Buslje

Buon primo attacco attacco italiano con palla che arriva al centroboa Bodegas che sbaglia poi sottomisura.

Inizia ora la partita con lo sprint vinto dagli azzurri che giocano in canottina blu.

In caso di vittoria degli azzurri l'Italia sarà certa della prima posizione anche se questo porterà purtroppo alla sfida contro Ungheria o Serbia: due superpotenze mondiali.

Arrivato il momento degli inni nazionali: si inizia con Lijepa Nasa Domovino e si prosegue poi con l'inno di Mameli.

Scendono ora in vasca le 2 formazioni. Ancora pochi minuti e inizierà quest'emozionante sfida.

Per quanto riguarda la formazione dell'Italia, gli atleti sono tutti abili e arruolabili, compreso Matteo Aicardi che gioca con una maschera causa frattura del setto nasale. Vedremo se oggi il ct Sandro Campagna terrà a riposo il capitano degli azzurri e portiere Stefano Tempesti per il più giovane e promettente Marco Del Lungo.

La classifica del girone B è molto favorevole all'Italia. Il settebello è infatti primo con 6 punti fatti, seguito da Spagna e Croazia a 4 e da Montenegro e Stati Uniti a soli 2 punti. Segue, ormai quasi fuori dai giochi, la Francia a 0.

L'avversario è però la Croazia, già oro a Londra 2012 e vice campione mondiale a Kazan 2015. La squadra balcanica non sta però disputando una grandissima olimpiade: dopo le 2 vittorie con Stati Uniti (7-5) e Montenegro (8-7), una sconfitta molto pesante contro la Spagna 9-4. Non mancherà voglia di rivalsa.

L'Italia fino ad ora ha avuto percorso netto: ha sconfitto infatti la Spagna per 9-8, la Francia 11-8 e il temibile Montenegro per 6-5. La nazionale guidata da Sandro Campagna è già qualificata ai quarti, ma una vittoria oggi le assicurerebbe un miglior accoppiamento ai quarti di finale.

Buon pomeriggio appassionati lettori di Vavel Italia e benvenuti da parte di Enrico Carota alla diretta scritta, live e testuale della partita di pallanuoto maschile tra Italia e Croazia. Partita valida per la quarta giornata del girone B.