Rio 2016, la Nigeria batte la Danimarca e si qualifica per le semifinali

Con i gol di Mikel prima ed Umar dopo gli africani accedono alle semifinali del torneo olimpico. La squadra di Siasia non rischia quasi nulla per tutti i 90 minuti e si conquista meritatamente la qualificazione.

Rio 2016, la Nigeria batte la Danimarca e si qualifica per le semifinali
Nigeria
2 0
Danimarca
Nigeria: Daniel; Abdullahi, Troost-Ekong, Sincere, Amuzie; Okechukwu (Udo, min.85), Usman; Ezekiel (Sodiq, min.90), Mikel, Umar; Sadiq (Ajayi, min.85).
Danimarca: Hojbjerg; Desler (K. Larsen, min.71), Gregor, Gomes, Mathiasen; Borsting (Skov, min.54), Maxso, Jonsson, Nielsen; J. B. Larsen (E. Larsen, min.71); Vibe.
SCORE: 1-0, min. 16, Mikel. 2-0, min. 59, Umar.
ARBITRO: Sandro Ricci (BRA). Admonished Usman (min. 31), Sincere (min. 44), Mikel (min. 69), Okechukwu (min. 80)
NOTE: Quarto di finale, torneo olimpico. Stadio "Arena Fonte Nova", Salvador.

La Nigeria fa suo il quarto di finale con la Danimarca ed accede così alle semifinali del torneo olimpico. Un 2-0 abbastanza netto quello della squadra africana che non ha mai lasciato occasioni nitide alla formazione avversaria. La bravura della Nigeria è stata infatti quella di sapersi difendere così come di aspettare gli spazi giusti da attaccare nella difesa danese. Alla prima opportunità la compagine biancoverde passa col proprio uomo più rappresentativo, Mikel, che realizza alla perfezione un ottimo assist di Ezekiel. Da qui non si susseguono grandi occasioni da entrambe le parti, infatti bisogna attendere l'inizio del secondo tempo per vedere il raddoppio nigeriano con Umar, bravo a saltare con i tempi giusti sul calcio d'angolo battuto dall'autore del primo gol. La Danimarca sembra inerme infatti l'unica occasione degna di nota, creata dalle europee, sta in una conclusione di Borsting ben parata da Daniel. Una chance dovuta ad una grave disattenzione della retroguardia biancoverde, ma ogni volta che la Danimarca si è ritrovata a dover costruire azioni pericolose ha sempre incontrato enormi difficoltà, a causa dell'ottima organizzazione difensiva della squadra africana. La Nigeria si è dimostrata particolarmente cinica ed in vista delle semifinali proverà a puntare maggiormente sulla velocità, fisicità e tecnica del proprio centravanti Sadiq, che in questa sfida non è riuscito a mettersi in luce.

Al 2' è Usman a provare la conclusione verso la porta avversaria ma la palla termina di parecchi metri sul fondo. La Danimarca risponde con un tiro completamente impreciso di Nielsen. Al 16' si sblocca il match: Ezekiel serve Mikel che batte Hojbjerg nell'angolino sinistro per l'1-0 Nigeria. Al 20' gli africani sfiorano il raddoppio proprio con l'assist-man che dopo aver superato alcuni avversari tira in porta da dentro l'area di rigore ma la palla si perde di pochi metri sul fondo. Al 28' danesi vicini al pareggio con Borsting che da dentro l'area indirizza la sfera verso l'angolo destro ma Daniel si distende e respinge. La Nigeria risponde con un calcio d'angolo battuto da Mikel, il quale trova a centro area Abdullahi che stacca male di testa. Nell'ultima azione del primo tempo Gomes arriva con i tempi giusti all'altezza del dischetto per colpire di testa un cross proveniente dalla destra, ma la sua incornata viene respinta con reattività dall'estremo difensore avversario. Il primo tempo quindi termina sul risultato di 1-0 per gli africani.

Il secondo tempo vede la Nigeria rendersi subito pericolosa con Amuzie che impegna Hojbjerg con un destro indirizzato verso l'angolino sinistro ma il portiere danese si tuffa e para. Al 59' arriva il meritato raddoppio degli africani: Mikel serve da calcio d'angolo Umar, che anticipa tutti di testa spedendo la palla alle spalle di Hojbjerg. Ancora da calcio piazzato Mikel serve Ezekiel che di testa manda la sfera di poco oltre il palo destro della porta danese. Al 78' la Danimarca si porta in avanti con Nielsen che tira dalla distanza ma la palla si perde larga sul fondo. All'89' Ajayi riceve un ottimo pallone in area di rigore e calcia verso la porta avversaria ma la sfera si alza e finisce oltre la traversa. E' l'ultima emozione della partita che termina sul punteggio di 2-0 per la Nigeria che così si qualifica per le semifinali.