Rio 2016 - L'ItalVolley schianta l'Iran 3-0

I nostri ragazzi dopo aver sofferto nel primo set dilagano e conquistano la semifinale. Ad attenderli ora gli USA, già battuti per 3-1 nel girone.

Rio 2016 - L'ItalVolley schianta l'Iran 3-0
Rio 2016 - Cronaca Italia Iran

Per continuare la corsa per una medaglia, l'Italia deve vincere contro l'Iran, che si è classificato quarto nel secondo girone. Coach Blengini decide di partire con il solito sestetto composto da capitan Emanuele Birarelli, lo zar Ivan Zaytsev, il wonder boy Simone Giannelli, el hombre Osmany Juantorena, "Pippo" Filippo Lanza e Simone Buti in staffetta con il libero Massimo Colaci. Ancora out Matteo Piano, fermato da un problema al polpaccio che difficilmente verrà recuperato in questa Olimpiade.

Primo Set
Si inizia punto a punto, nessuno riesce a mettere due break consecutivi e dopo dieci punti il punteggio è in perfetta parità 5-5. Tanti soprattutto gli errori in battuta da ambo le parti. Dopo 20 punti partita ancora in perfetta parità 10-10. Particolarmente in palla Juantorena e Zaytsev per l'Italia, mentre l'Iran viene trascinato da Mahmoudi e Marouf. Fatica invece Lanza che viene spesso cercato dagli avversari. Dopo 30 punti la partita è ancora in estrema parità 15-15. Dopo 40 punti nulla è cambiato 20-20 e allora mister Blengini decide di giocarsi la carta Antonov al posto di Buti. Ancora punto a punto fino al 24-23 per l'Iran, quando lo zar decide che il set non va perso in questo modo. Prima una spike che apre il muro iraniano, poi un muro che annulla Mahmoudi che tanto bene aveva fatto. Gli iraniani però non ci stanno e annullano subito il primo set ball italiano, difendendo bene poi e bucando il muro di Buti, guadagnandosi il secondo set ball. Ghaemi però sbaglia il servizio, l'Italia non approfitta e lascia un altro punto per il set all'Iran. Gli avversari sbagliano di nuovo il servizio, l'Italia replica però con l'errore di Rossini, appena entrato per Lanza 28-27. Rossini si fa subito perdonare e annulla l'ennesimo set point. Sull'azione successiva Juantorena difende perfettamente e conquista il set point per l'Italia. Gli iraniani però non ci stanno nuovamente e annullano. Juantorena ripete quanto fatto prima ed implacabile conquista un set point. Giannelli è pericoloso in battuta, l'Iran riceve male e il duo Birarelli/Juantorena mura l'attacco conquistando cosi il primo set per l'Italia 31-29. Eccezionale l'apporto dell'hombre Juantorena, implacabile per gli iraniani spazzati via completamente. Tra le fila avversarie da sottolineare la prova di Mahmoudi, sempre cercato dai compagni.

Secondo Set
Si riparte come nel primo set, partita punto a punto fino al 5-5 dopo 10 punti. Lanza è un giocatore completamente differente rispetto a quello del primo set e combina un doppio break che porta l'Italia sul 7-5. L'Italia però lo spreca subito e gli iraniani restituiscono i due break riportandosi avanti 8-7. L'Italia continua a battere malissimo, 12 errori in battuta che regalano punti agli avversari, dopo 20 punti regna ancora la parità 10-10. Dopo trenta punti la posta è ancora perfettamente divisa a metà 15-15. Entra in campo Antonov per la battuta e si fa subito trovare pronto. L'Iran va in difficoltà in ricezione e Juantorena mura Mahmoudi. Altro servizio di Antonov, altri problemi per l'Iran che non attacca con efficacia e Juantorena sigla il doppio break 18-15. Ancora Antonov distruttivo che porta il terzo break consecutivo 19-15. Perde la battuta nell'azione successiva ma solo applausi per lui, 4 battute che decidono il secondo set. L'Italia è in fiducia, attacca pulito e realizza un ace con Giannelli che permette che il risultato si dilati, poi si limita al minimo indispensabile per non rischiare nulla e chiude il secondo set 25-19.
L'Italia è ad un passo dalla semifinale 2-0 con l'Iran.

Terzo Set
Terzo set sulla falsariga dei primi due. Dopo dieci punti la parità è totale 5-5. L'Italia però mette il turbo nei punti successivi e grazie a Giannelli e Lanza scappa sul 13-8. La partita è in completo controllo, l'allenatore degli iraniani Lozano non sa più che pesci pigliare e cambia entrambi gli schiacciatori. La situazione però non cambia e l'Italia continua ad ampliare il suo vantaggio fino a 17-10. Gli iraniani mollano definitivamente e non oppongono più resistenza per cui l'Italia si conquista ben nove match point sul 24-15. L'Iran ne annulla due ma poi Marouf sbaglia la battuta. L'Italia vince 3-0 e per la sesta Olimpiade consecutiva l'Italia è in semifinale. Protagonista assoluto della serata è Osmany Juantorena, implacabile per gli avversari, ma fondamentale è stato anche l'apporto del solito Ivan Zaytsev, del miglior palleggiatore dell'ultima World League Simone Giannelli e della crescita di Filippo Lanza, che dopo un difficile primo set è cresciuto in maniera esponenziale.

Ora ci aspettano gli Stati Uniti che nel pomeriggio hanno battuto la Polonia per 3-0. Nei gironi i nostri si erano già scontrati con gli americani e avevano vinto per 3-1.