Calcio Rio 2016, la Germania supera la Nigeria e raggiunge la Finale

Con i gol di Klostermann prima e Petersen poi, i tedeschi battono la Nigeria e raggiungono il Brasile nella Finale per l'oro, mentre gli africani si giocheranno il bronzo con l'Honduras.

Calcio Rio 2016, la Germania supera la Nigeria e raggiunge la Finale
Calcio Rio 2016, la Germania supera la Nigeria e raggiunge la Finale
Nigeria
0 2
Germania
Nigeria: Daniel; Abdullahi, Troost -Ekong, Sincere, Amuzie; Usman, Udo (Sodiq, min.71); Ezekiel, Mikel, Umar; Sadiq (Ajayi, min.64). A disp: Akpeyi, Erimuya, Etebo, Madu, Okechukwu. All. Siasia
Germania: Horn; Toljan, Ginter, Sule, Klostermann; Bender L., Bender S. (Promel, min.76); Brandt, Meyer (Petersen, min.85), Gnabry (Max, min.77); Selke. A disp: Bauer, Christiansen, Goretzka, Huth. All. Hrubesch
SCORE: 0-1, min. 9, Klostermann. 0-2, min. 89, Petersen.
ARBITRO: Nestor Pitana (ARG). Admonished Gnabry (min. 4), Udo (min. 19), Bender L. (min. 77), Ginter (min. 80)
NOTE: Semifinale torneo olimpico. Stadio "Arena Corinthians", Sao Paulo.

La Germania vince la seconda semifinale del torneo calcistico alle Olimpiadi di Rio 2016 e si qualifica per la Finale. Un 2-0 che non rende l'idea dell'andamento che ha avuto questa partita, infatti i tedeschi hanno dovuto sudare non poco per avere la meglio sugli africani. La Nigeria non ha assolutamente demeritato rispondendo colpo su colpo agli attacchi degli avanti teutonici. In alcuni casi si è addirittura assistito ad un predominio territoriale dei nigeriani, ma sostanzialmente la sfida è stata molto equilibrata. La Germania ha provato a far valere la propria qualità nel palleggio e l'abilità nel dribbling di Gnabry, il quale ha messo constantemente in pericolo la difesa avversaria. Dall'altra parte oltre all'imprendibile Mikel c'è da segnalare l'importante prestazione di Sadiq, gioiellino di scuola Roma, che ha impegnato in svariate occasioni l'estremo difensore avversario. Ciò non è bastato perchè è sempre mancato il dovuto cinismo ed allora la Germania ha punito alla prima occasione utile con Klostermann, cambiando così il corso di tutta la partita. Infatti da qui in poi i teutonici si sono limitati a contenere la reazione avversaria per poi far male in contropiede. I gol del 2-0 però è arrivato solamente ad un minuto del 90' con il neoentrato Petersen. Il non aver preso gol per la Germania è assolutamente positivo in vista dell'ultima sfida col Brasile, anche se lì ci vorrà una prestazione ancora migliore per annullare la forza del tridente verdeoro. Dall'altra parte la Nigeria può recriminare sulle troppe occasioni sbagliate, frutto anche della tanta gioventù presente in attacco, che però ha avuto l'opportunità di mettersi in mostra, ottenendo anche un risultato complessivamente positivo. Gli africani si giocheranno la finalina per il bronzo da favoriti contro l'Honduras, una partita che sembrerebbe dall'esito scontato ma molto dipenderà dalle condizioni psicologiche con cui arriveranno le due squadre alla sfida.

La partita si sblocca subito al 9' con Meyer che da dentro l'area serve Klostermann, il quale a porta vuota spedisce la palla in fondo alla rete. All'11' Ezekiel prova la conclusione da fuori area che termina oltre la traversa. Un minuto doppia occasione sprecata dalla Nigeria: prima Mikel si fa ribattere il tiro dal limite, poi sulla ribattuta giunge Sadiq che però conclude centralmente favorendo la parata di Horn. Al 20' Germania vicina al raddoppio con Bender che si fa trovare puntuale su un calcio di punizione battuto in area, il suo tocco ravvicinato però viene ottimamente respinto da Daniel. Al 26' Amuzie tenta la sortita personale dalla fascia sinistra ma la palla si perde di parecchi metri sul fondo. Alla mezz'ora Mikel supera in slalom la difesa avversaria che però interviene provvidenzialmente sul tiro a botta sicura del centrocampista nigeriano. Al 35' Meyer raccoglie un buon pallone ai 16 metri e tira in porta ma la sfera sfila di poco oltre la traversa. Germania ancora pericolosa con Selke che conclude dal limite dell'area trovando la pronta respinta dell'estremo difensore avversario. Il centravanti tedesco viene ottimamente servito in profondità ma una volta giunto sul pallone calcia male col sinistro. Prima dell'intervallo Mikel batte un calcio d'angolo trovando lo stacco aereo di Sadiq che spedisce però la palla ben oltre il montante alto della porta avversaria. Il primo tempo termina quindi sul risultato di 1-0 per la Germania che si è dimostrata particolarmente cinica rispetto agli avversari che hanno invece sprecato tante occasioni.

La ripresa vede la Germania andare alla ricerca del raddoppio con Gnabry che attacca la porta avversaria e tira verso l'angolino sinistro, Daniel si distende e devia la sfera in corner. Al 50' Selke effettua un ottimo tiro - cross in area di rigore ma nessuno dei suoi compagni arriva sulla sfera e quindi l'azione sfuma. Tedeschi ancora proiettati in avanti con Ginter che serve Gnabry, il quale calcia di prima intenzione sopra la traversa. Al 64' Mikel si guadagna un buon calcio di punizione dai 25 metri, lo stesso n.7 s'incarica della battuta, la sfera dopo aver superato la barriera termina di poco oltre il palo sinistro della porta avversaria. Ad un quarto d'ora dal termine Meyer calcia in area da calcio d'angolo, Sule stacca più in alto di tutti ma la palla termina oltre la traversa. All'81' la Nigeria ha a disposizione un calcio di punizione da posizione molto interessante, ma il sinistro di Amuzie finisce decisamente sopra il montante alto della porta tedesca. All'87' Abdullahi tenta la sortita personale con un bolide dalla distanza che manca completamente di precisione. Nel finale chiude la partita Petersen che corregge in rete il tiro di Selke. Termina quindi 2-0 per la Germania che raggiunge il Brasile in Finale, mentre la Nigeria si giocherà il bronzo contro l'Honduras.

Giochi Olimpici