Risultato Montenegro 10-12 Italia in Pallanuoto maschile Rio 2016: Chiude Aicardi, bronzo Settebello!

Risultato Montenegro 10-12 Italia in Pallanuoto maschile Rio 2016: Chiude Aicardi, bronzo Settebello!
Risultato Montenegro 10-12 Italia in Pallanuoto maschile Rio 2016: Chiude Aicardi, bronzo Settebello!

Montenegro - Italia 10-12

La nostra diretta si chiude qui, a breve, sempre su VAVEL, la cronaca dell'incontro e le parole dei protagonisti. Grazie per aver seguito in nostra compagnia la partita.

La forza del gruppo! L'Italia conferma il risultato di Londra, con una squadra profondamente rinnovata, splendido lavoro di Campagna, splendida la reazione dopo la pesante sconfitta con la Serbia!

Finisce qui!!!! I fratelli Presciutti - palla alla mano - al centro della vasca!!! Tempesti si aggrappa alla porta, Campagna vola in acqua, è festa di sport!!!

Time-out Campagna, più due, 16 secondi sul cronometro!!! Finisce qui, siamo sul podio olimpico ancora una volta!

AICARDIIIIIIIIIII!!!! Bronzo, bronzo!!! Mani al cielo!! Da lontanissimo!!!!! 10-12

-1' - Tempesti!! Stoppa la palla e predica calma!!! 

Radovic!!! Meno uno Montenegro e Figlioli esce definitivamente dal match. Ingenuità azzurra a metà campo. 10-11 

Ivovic riaccende i compagni. Inserimento e bordata del meno due. 9-11.

-2'40 - Gojkovic richiama a sè i suoi, serve un miracolo al Montenegro.

Fuori Fondelli, ma Tempesti è un gigante, il Montenegro non riesce a punire!! 

Bodegas rallenta la botta di Jokic, Tempesti raccoglie. 

-5'40 - Ivovic si guadagna il rigore, ma non passa!!

Bodegas lotta come un leone, uomo in più per il Settebello. C.Presciutti mette un altro sigillo, azzurri con tre lunghezze da gestire. 8-11

C.Presciutti!!! Radic immobile, la palla sorvola il portiere e si incassa!! 8-10

-7' - Darko Brguljan riavvicina il Montenegro. Gitto, con la terza espulsione, saluta la partita. 8-9. 

Ivovic, traversa!! Disattenzione azzurra, ma la dea bendata salva Tempesti. Ultimo intervallo. 

Vittoria importantissima del Settebello!! Sotto di due uomini, regge l'urto!! Urlo di Tempesti!!!

-1'40 - Gallooooooo!!! Risponde sempre il Settebello! Giropalla rapido, puniamo in superiorità!! 7-9

Giù il cappello!! Misic chiude un'azione corale di straordinario livello! Il Montenegro resta in scia. 7-8

-3' - Nora! Si iscrive alla partita, ancora +2 Settebello!!

Aicardi guadagna espulsione al centro, Campagna decide di parlarci sù. Time-out. 

Grande Montenegro in superiorità, Klikovac si mette in visione e appoggia poi in rete. 6-7

Palombella!!! N.Presciutti!! Morbidissima conclusione, Scepanovic si inchina!! Pennellata d'autore! 5-7!

-5' - C.Presciutti!! Con un pizzico di fortuna! Conclusione sporcata che mette fuori causa il portiere del Montenegro. 5-6.

-6'30 - Janovic! Un gioiello che tramonta sul palo lungo. Diagonale vincente, 5-5. 

L'Italia ha la prima possibilità del tempo in superiorità, ma Ivovic stoppa Gallo e a Bodegas non riesce il tocco volante. 

-8' - Figlioli domina ancora lo sprint.

All'intervallo lungo, Settebello avanti di una rete, ma il Montenegro è in partita, 16 minuti per guadagnarsi il bronzo.

C.Presciutti!! Superba finta di Di Fulvio che all'ultimo appoggia sull'esterno, ricezione e battuta di C.Presciutti, 5-4 Italia!

Darko Brguljan! Serie di finte e dall'out di sinistra fiondata alle spalle di Tempesti! 4-4.

Una fucilata di Figlioli all'angolo alto!! Salgono al proscenio i campionissimi! Carattere Settebello!! 3-4!

-1'40 - Ivovic!! Un fuoriclasse! Si alza sull'acqua e inventa il pari. 3-3. 

Bravissimo C.Presciutti a contenere - con l'aiuto di Figlioli - Ivovic.

-3'40 - Scepanovic si oppone a C.Presciutti. Continua a manovrare l'Italia.

Dr.Brguljan non passa, mani alte del Settebello, riparte l'Italia.

Gallo!!! Gallo!! La mette lui, mancino a pelo d'acqua! Settebello di nuovo avanti!!

Radovic fuori, prova a sbloccarsi l'Italia in superiorità.

-6'30 - Janovic, sempre in superiorità, buca il primo palo azzurro. Replica della prima segnatura, il Montenegro impatta.

Da un passo Bodegas incappa in Scepanovic. Buon lavoro del Montenegro. Non concretizza l'Italia.

Ivovic messo fuori, fallo grave su Bodegas.

-8' - Figlioli strappa il primo pallone del secondo parziale.

Nei primi otto minuti, Settebello con una lunghezza di vantaggio, ottima impronta sulla gara, Serbia alle spalle.

Un'immagine prima dell'avvio di gara:

Ripartenza dell'Italia, ma sulla sirena Di Fulvio va alto. Termina qui il primo tempo.

Esagera Di Fulvio, ultima sortita del Montenegro.

-1'30 - Aicardi! Lob a scavalcare l'estremo difensore, parte superiore della traversa.

Anticipo di N.Presciutti, il Settebello è in partita. 

La palla danza sulla linea ma non entra! Decisivo il tocco di Tempesti su Paskovic!

Grande lavoro di squadra del Settebello! Mani protese, ultimo tocco di Tempesti! Con Gitto out, si salvano gli azzurri.

-3'40 - Fallo in attacco di Bodegas, ricostruisce il Montenegro.

Tempesti aspetta Janovic e chiude facilmente.

Non riesce l'appoggio al centro per Bodegas, bella chiusura dei nostri avversari.

Brguljan pesca Janovic, bel cambio di gioco e conclusione vincente, 1-2, il Montenegro accorcia.

Figlioli fuori, l'Italia deve ora difendere con l'uomo in meno.

-6 - Inventa Di Fulvio, N.Presciutti si gira e batte comodamente a rete! 2-0, che avvio!

-6'30 - Gallo!! La bordata si infila sotto la mano di Scepanovic, avanti il Settebello! 1-0 Italia. 

Tempesti dice no al primo assalto del Montenegro, permane, dopo un minuto, la parità. 

Cuckovic fuori, Montenegro in inferiorità, ma Di Fulvio non trova il palo lungo. 

18.00 - Partenza falsa del Montenegro e prima palla azzurra. 

Campagna stringe la mano ad ognuno dei suoi ragazzi, i giocatori si tuffano in questo istante in acqua, siamo al dunque, 32 minuti per una medaglia. 

Nel frattempo, la Spagna supera di misura il Brasile e si qualifica al settimo posto. Tra una manciata di minuti in acqua Italia e Montenegro. 

Attenzione, in casa Montenegro, a Ivovic, fenomeno di scena in Italia. Il fuoriclasse trentenne è in forza alla Pro Recco e come riporta la Gazzetta dello Sport odierna segue con attenzione le avventure della Lazio, in materia calcistica. Le sorti del Montenegro passano in gran parte dalla sua vena. 

Il Settebello vanta un'ottima tradizione olimpica e giunge a Rio dopo il bronzo di Londra. Per il Montenegro, invece, due quarti posti, a Pechino e nell'ultima avventura olimpica quattro anni fa. Una maledizione quindi da sfatare al cospetto dell'Italia. 

L'inizio è previsto per le ore 18, con la finale per l'oro, tra Croazia e Serbia, in programma alle 22.50. 

Si tratta del secondo appuntamento a Rio tra Italia e Montenegro, dopo la battaglia nel girone, con affermazione di un'incollatura del Settebello. 6-5, con tripletta di Di Fulvio. Gara di contatto e fatica, infortuni e carattere. Una prova da replicare in toto quest'oggi. 

Per il Montenegro, invece, la caduta per 12-8 con la Croazia. Un'altalena di punteggio e prodezze, con la Croazia in fuga in avvio e poi ripresa in una manciata di secondi, prima di un'ulteriore spallata decisiva ai fini della qualificazione alla finale. 

Un passo indietro, dopo il brillante successo con la Grecia nei quarti. La battuta d'arresto può avere però anche un effetto positivo, può fungere da stimolo per un gruppo sì esperto, ma ricco anche di prospetti di talento alla prima prova a cinque cerchi. 

Come detto, approccio errato. Settebello d'attesa, travolto dall'impatto della Serbia, un errore da non ripetere nella gara con il Montenegro, per mantenere intatte le speranze di podio. La diagnosi, dopo la semifinale, di Campagna evidenzia le mancanze del gruppo italiano. (Qui le sue parole)

L'Italia approda alla finalina dopo la pesante sconfitta con la Serbia. Partita difficile, decisa da un timoroso avvio del Settebello, con la Serbia padrona, per due quarti, della vasca. Il parziale ritorno a partita in ghiaccio, una reazione d'orgoglio tardiva. 

Benvenuti alla diretta scritta live e di Montenegro - Italia (18.00), incontro valido per la finale terzo - quarto posto del torneo di pallanuoto a Rio 2016. Gli azzurri di Campagna sfidano gli uomini di Gojkovic per strappare una medaglia a cinque cerchi.