Pallanuoto, World League: beffa Setterosa, Olanda di rigore

La squadra di Havenga si impone allo scadere, con un tiro dai cinque metri. L'Italia gioca bene, ma cede qualcosa nel concitato finale.

Pallanuoto, World League: beffa Setterosa, Olanda di rigore
Pallanuoto, World League: beffa Setterosa, Olanda di rigore
Olanda
11 10
Italia

Secondi che scandiscono il crollo. Un minuto di tensione, palpabile, fino al rigore di Van der Sloot che spegne l'Italia e accende l'infuocato pubblico di Nijverdal. Beffa arancione, l'ennesima. Europei, Mondiali e ora World League, l'Olanda rimanda l'Italia a fil di sirena, ma Conti esce dalla piscina con certezze e cenni d'assenso. 11-10 il finale, con il quarto conclusivo a forti tinte orange.

​Il Setterosa è per tre tempi in partita, spesso con la testa avanti. La differenza di preparazione cede il passo all'ottimo piglio azzurro. Emmolo e Garibotti indicano la via, Gorlero chiude la porta all'Olanda. Le prime difficoltà nei secondi otto minuti. Le nostre avversarie alzano il ritmo e la difesa italiana balla. Quattro reti in rapida successione, l'Olanda mette la freccia e chiama l'Italia alla prima reazione. Si sveglia Bianconi e all'intervallo lungo è parità. 5-5.

Spalla a spalla, il Setterosa alza la voce. La classe di Di Mario è senza tempo. Firma doppia, azzurre avanti 9-7 e 10-8. L'Olanda, al muro, entra di forza in vasca, contatti duri, mani addosso, diventa una corrida in cui chi guarda recita un ruolo di primo piano. Si ferma l'attacco azzurro, sul 10-10, la palla pesa come un macigno. L'ultimo sussulto, dai cinque metri, è dell'Olanda. Beffa e risposte. Il Setterosa, battuto, è vivo. 11-10 Olanda.

Nuoto