Pallanuoto - World League, Final Eight: il Settebello chiude al quarto posto

Gli azzurri cedono alla Grecia, dopo un ottimo abbrivio. La squadra ellenica opera il sorpasso nel terzo tempo e domina gli ultimi minuti di gioco.

Pallanuoto - World League, Final Eight: il Settebello chiude al quarto posto
Pallanuoto - World League, Final Eight: il Settebello chiude al quarto posto

L'Italia di Sandro Campagna chiude al quarto posto le finali di World League a Huizhou. Il Settebello, nella finalina per il bronzo, cede 11-7 alla Grecia e si accomoda quindi ai piedi del podio. Seconda sconfitta nella competizione con gli ellenici. Dopo il 15-4 maturato nella fase a gironi, arriva l'11-7 al tramonto della Final Eight. Un peccato, specie dopo l'ottimo inizio, con l'Italia avanti anche di cinque lunghezze. Dopo l'intervallo lungo, black out azzurro, cala l'intensità fisica e la Grecia domina la scena.

Campagna rinuncia ad Aicardi - i problemi alla schiena consigliano un'attenta gestione - solo un centro-boa, Bodegas, a disposizione del nostro Ct. Fuori anche Velotto, c'è Vassallo. Del Lungo difende i pali. La Grecia apre le ostilità con Kolomvos, ma per un tempo e mezzo il Settebello illumina l'acqua. L'Italia sfonda da fuori e punisce quattro volte la Grecia. Figlioli - uno dei migliori già con la Serbia - segna due volte, Presciutti e Di Fulvio completano il poker. Al primo intervallo, è più tre Italia. 

Il parziale si prolunga in avvio di secondo, con Nora e Presciutti ad allargare la forbice tra le due nazionali. La scoppola sveglia la Grecia, mentre l'Italia via via si ritrae. Tre gol prima dell'intervallo lungo a firma ellenica. La squadra di Vlachos riesce a ricucire il gap, con Kolomvos, al secondo centro di giornata, che mette a tabellino il 6-5.

Il riposo non aiuta il Settebello, continua infatti la scarica greca. L'Italia soffre, le energie si riducono e la Grecia si alza prepotente sull'acqua. Di Fulvio risponde al sorpasso greco, ma è l'ultimo assolo italiano. Dal 7-7, infatti, la nostra nazionale non riesce più a bucare la retroguardia altrui. Mourikis chiude il terzo tempo con il 9-7, gli ultimi otto minuti certificano la supremazia della Grecia. A segno Dervisis e Gounias. 

Campagna si infuria, lezione importante in chiave olimpica. 11-7 Grecia.  

ITALIA-GRECIA 7-11
Italia: Del Lungo, Di Fulvio 2, Gitto, Figlioli 2, Fondelli, Bodegas, Giacoppo, Nora 1, Presciutti C., Luongo, Figari, Presciutti N. 2, Vassallo. All. Campagna

Grecia: Flegkas, Mylonakis, Dervisis 1, Genidounias 2, Fountoulis 1, Pontikeas, Afroudakis, Delakas, Mourikis 1, Kolomvos 3, Gounias 2, Vlachopoulos 1, Galanopoulos. All. Vlachos

Arbitri: Naumov (rus), Peris (cro)

Note: parziali 4-1, 2-4, 1-4, 0-2. Espulso per gioco violento Fountoulis (G) nel quarto tempo. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Italia 3/13 e Grecia 7/12. Spettatori 700 circa


Share on Facebook