Windsor 2016, batterie: avanti Scozzoli nei 100 rana, bene la 4X100 sl F

Fabio si qualifica per la semifinale dei 100 rana, Federica Pellegrini guida la staffetta rosa alla finale di stanotte (secondo tempo). A dorso fuori Silvia Scalia. Hosszu impressionante, sfida Xu-Larkin nei 100 dorso.

Windsor 2016, batterie: avanti Scozzoli nei 100 rana, bene la 4X100 sl F
Windsor 2016, batterie: avanti Scozzoli nei 100 rana, bene la 4X100 sl F

Mattinata pienissima quella odierna a Windsor, dove sono in corso di svolgimento le batterie della prima giornata dei campionati del mondo in vasca corta. Dopo la delusione giunta da Gabriele Detti, e la conferma di Federica Pellegrini come finalista dei 200 s.l., ecco un duello all'ultimo centesimo nelle batterie dei 100 dorso maschili, in cui il cinese Jiayu Xu ha preceduto d'un soffio il favorito australiano Mitchell Larkin. Qualificati per le semifinali anche il polacco Radoslaw Kawecki e l'americano Jacob Pebley. 

Batterie 100 dorso M. 1. Xu 50.21. 2. Larkin 50.22. 3. Kawecki 50.63. 4. Pebley 50.64. 5. Koga 50.71. 6. Shabasov 50.71. 7. Tarasevich 50.93. 8. Kaneko 51.01. 9. Glinta 51.03. 10. Sankovich 51.07. 11. Polewka 51.11. 12. Hurley 51.13. 13. Acevedo 51.32. 14. Ortiz-Canavate 51.50. 15. Rapsys 51.61. 16. Gamburg 51.61.

Dopo aver fatto registrare il miglior tempo nelle batterie dei 200 s.l., ecco ancora dominare Katinka Hosszu nell'eliminatoria dei 400 misti. La fenomenale ungherese ferma il cronometro sul 4:25.03, ben quattro secondi meglio della diciannovenne americana Ella Eastin. Solo terza la spagnola Mireia Belmonte Garcia, che stanotte dovrà giocarsi il podio anche con la britannica Hannah Miley.

Batterie 400 misti F. 1. Hosszu 4:25.03. 2. Eastin 4:29.64. 3. Belmonte Garcia 4:31.14. 4. Miley 4:31.38. 5. Zavadova 4:32.06. 6. Nguyen 4:32.19. 7. Ohashy 4:32.20. 8. Cox 4:34.50.

Avanza nei 100 rana uomini l'attesissimo Fabio Scozzoli, che in batteria fa registrare il settimo tempo complessivo in 57.70. Stanotte la semifinale, con il tedesco Marco Koch primo davanti al bielorusso Shymanovich e all'americano Cody Miller. Da tenere d'occhio i due brasiliani Felipe Lima e Felipe Franca, mentre fatica il sudafricano Cameron Van Der Burgh. Ottavo il russo Morozov, più indietro i britannici Murdoch e Willis.

Batterie 100 rana M. 1. Koch 57.01. 2. Shymanovich 57.39. 3. Miller 57.41. 4. Yan 57.47. 5. F. Lima 57.68. 6. F. Franca 57.68. 7. Scozzoli 57.70. 8. Morozov 57.73. 9. Van Der Burgh 57.78. 10. Claverie 57.81. 11. Kostin 57.93. 12. Fink 57.97. 13. Murdoch 58.03. 14. Willis 58.04. 15. Yamanaka 58.10. 16. Titenis 58.18.

La Hosszu tira poi il fiato nelle batterie dei 100 dorso, dove fa segnare il secondo tempo alle spalle della ragazza di casa Kylie Masse (56.02). Sorprende l'americana De Loof, terza, mentre pare in leggera difficoltà l'australiana Emily Seebohm. Fuori dalle semifinali, con il ventunesimo tempo (58.52), l'italiana Silvia Scalia. Avanzano invece le altre favorite, le britanniche Georgia Davies e Kathleen Dawson, la danese Mie Nilsen e l'ucraina Daryna Zevina. 

Batterie 100 dorso F. 1. Masse 56.02. 2. Hosszu 56.16. 3. De Loof 56.40. 4. Seebohm 56.60. 5. Davies 56.99. 6. Dawson 57.17. 7. Nielsen 57.36. 8. Zevyna 57.41. 9. Moffitt 57.43. 10. Touissant 57.50. 11. Atherton 57.63. 12. Moronuki 57.74. 13. Baumrtova 57.79. 14. Berrino 57.88. 15. Chen 57.90. 16. Akase 58.08. 21. Scalia 58.52.

Il giapponese Daya Seto si conferma favorito numero uno dei 200 misti uomini, la cui finale si svolgerà stanotte. Nelle batterie del mattino canadese, il nipponico ferma il cronometro sull'1:53.49, precedendo il sorprendente giovane britannico Szaranek, il russo Prigoda, il tedesco Heintz e l'americano Josh Prenot. Settimo il greco Andreas Vazaios. 

Batterie 200 misti M. 1. Seto 1:53.49. 2. Szaranek 1:53.77. 3. Prigoda 1:53.94. 4. Heintz 1:54.07. 5. Prenot 1:54.10. 6. Wang 1:54.21. 7. Vazaios 1:54.30. 8. Fujimori 1:54.37.

Ottima la prestazione delle azzurre nelle batterie della staffetta 4X100 s.l.: Erika Ferraioli (53.55), Silvia Di Pietro (52.61), Aglaia Pezzato (53.22) e Federica Pellegrini (53.03) chiudono infatti seconde (3:32.41) alle spalle dell'imprendibile Canada (3:29.49) e davanti all'Olanda di Ranomi Kromowidjojo (che fa 51.90). Quarta l'Australia, solo settimi gli Stati Uniti. Stanotte caccia al podio per Federica e compagne.

Batterie staffetta 4X100 F. 1. Canada 3:29.49. 2. Italia 3:32.41. 3. Olanda 3:33.59. 4. Australia 3:33.65. 5. Cina 3:34.49. 6. Francia 3:34.84. 7. USA 3:34.98. 8. Giappone 3:35.04.

Non partecipa invece l'Italia, nell'omologa staffetta al maschile, in cui è la Francia (con Mignon, Metella, Stravius e Govindin) a fare meglio di tutti. Seconda la Russia (senza Morozov), terza l'Australia, quarti gli Stati Uniti. 

Batterie staffetta 4X100 M. 1. Francia 3:08.05. 2. Russia 3:08.39. 3. Australia 3:08.97. 4. USA 3:09.02. 5. Canada 3:10.80. 6. Giappone 3:11.33. 7. Olanda 3:12.07. 8. Bielorussia 3:12.89.

Nuoto