Nuoto, 7° Trofeo Città di Milano - Detti regala spettacolo sui 400, Pellegrini si impone nei 200 dorso

Gran crono di Detti nei 400, la Pellegrini regola la Panziera a dorso. Mirressi si prende i 100 stile.

Nuoto, 7° Trofeo Città di Milano - Detti regala spettacolo sui 400, Pellegrini si impone nei 200 dorso
Nuoto, 7° Trofeo Città di Milano - Detti regala spettacolo sui 400, la Pellegrini si impone nei 200 dorso - Getty images

Gabriele Detti regala la miglior prestazione di giornata al Trofeo Città di Milano, giunto ormai alla settima edizione. Nei 400, Detti prende il comando fin da subito, mentre l'amico-rivale Paltrinieri si perde nelle retrovie. Il passo è tambureggiante, Detti è un martello e al tocco il tabellone luminoso certifica la bontà della performance. 3'45"28, record della manifestazione. Federica Pellegrini, invece, dopo il secondo tempo della mattinata, entra con piglio deciso nei 200 dorso. Prima vasca d'assalto per mettere in ambasce la Panziera, poi un secondo 50 di controllo e la definitiva sparata dopo la virata. Tra i 100 e i 150, la Panziera perde le code della Pellegrini e si accontenta quindi della seconda piazza. 2'10"20 per Federica. 

Miressi vince i 100 stile con un normale 49"44. Cenni di risveglio per Orsi, secondo in 49"85, sul podio anche Filippo Magnini, terzo ex aequo con Vendrame. Si rivede, ad ottimo livello, Alice Mizzau. Nei 200 stile, guida con padronanza, parte forte, senza alcun timore, e trova un significativo 1'58"70, personale stagionale. Alle sue spalle Georghiu e Pirozzi. 

Toniato, nei 50 rana, non ha la brillantezza del mattino, ma il suo 28"26 vale comunque la prima posizione. Sul podio Ossola e Poggio. 

Bello il confronto tra Carraro e Castiglioni sui 100 rana. La Castiglioni mantiene la testa per 80 metri, ma il ritorno della Carraro è vincente. 1'08"02 per lei, 1'08"30 per Arianna. Ilaria Bianchi - 58"16 - conferma la sua superiorità nei 100 delfino, la Di Pietro - seconda, 59"06 - gioisce invece a stile. Sua la prova più veloce, i 50, davanti a Ferraioli e Pezzato. 25"56 per la Di Pietro. 

Sabbioni, nei 100 dorso, esce di prepotenza nella seconda vasca e firma un 54"85 interessante, Coelho beffa Carini nei 200 delfino. Il classe '97 in forza alle Fiamme Gialle cede al tramonto di gara e perde per undici centesimi (1'58"89 - 1'59"00). 

28"85 della Barbieri nei 50 dorso, la Franceschi travolge la concorrenza nei 200 misti. 2'12"24, mai nessuno a questo livello a Milano, si tratta anche del record italiano cadetti. 

Pizzini - 2'14"00 - fa gara solitaria nei 200 rana, Farru - 24"05 - anticipa Christou nei 50 delfino (terzo Rivolta). 


Share on Facebook