Nuoto, campionati francesi: Metella vola nei 100 stile, nei 200 misti brilla Desplanches

Metella chiude in 48"23 e avvicina i migliori al mondo, Desplanches quarto nel 2017 nei 200 misti.

Si sale di colpi in acqua francese. La quarta giornata regala due sussulti di primo livello. Mehdy Metella conquista la raga regina del nuoto, i 100 stile libero, archiviando le due vasche in 48"23, crono che avvicina i migliori di stagione, a tre decimi circa dal 47"90 di Duncan Scott. Al momento, solo in due sotto la barriera dei 48, Scott appunto e l'australiano McEvoy. Stravius, secondo, chiude in 48"68, terzo Mignon. 

Jeremy Desplanches, svizzero di Ginevra, si impone invece nei 200 misti, con riferimento di qualità. 1'57"40, nuovo record nazionale, quarto tempo del 2017, dietro ad Hagino, Wang e Kalisz.

La Gastaldello - 58"03 - prevale nettamente sulla Wattel nei 50 farfalla, ma resta a debita distanza dalla fenomenale Sjoestroem. La svedese - 56"26 - sembra non avere rivali, può provarci la giovanissima Ikee, già capace di infrangere il muro dei 57"00. Bussiere ribadisce la superiorità nella rana e si aggiudica anche i 50, ma senza strabiliare. 27"92, non spaventa il britannico Peaty - 26"48 - ma nemmeno il nostro Martinenghi. 

Infine, 200 dorso. La Gheorghiu - 2'12"74 - anticipa la Van Rouwendaal. Siamo cinque secondi oltre il 2'07"03 della Seebohm. Masse e Ustinova sulle code dell'australiana, un altro pianeta natatorio. 

Nuoto