Budapest 2017 - Setterosa, dall'argento olimpico al sogno mondiale

Conti osserva le americane, obiettivo oro.

Budapest 2017 - Setterosa, dall'argento olimpico al sogno mondiale
Budapest 2017 - Setterosa, dall'argento olimpico al sogno mondiale

Il Setterosa si presenta al mondiale ungherese da argento olimpico in carica. L'asticella è alta, anche senza Tania Di Mario. Inizia un nuovo corso, sotto la sapiente regia di Conti. Una fusione perfetta tra consumate lottatrici e nuove leve. Entusiasmo alle stelle, è palpabile la convinzione azzurra. L'obiettivo è puntato sulla nazionale americana, avvicinare le campionesse di Rio è il cruccio del CT. Gorlero è la certezza tra i pali, Radicchi il riferimento in difesa, Garibotti il braccio armato, Bianconi una delle migliori giocatrici del vecchio continente, senza dimenticare Queirolo ed Emmolo. Al centro Palmieri ed Aiello. 

Le azzurre si trovano nel Girone A, un raggruppamento non impossibile, con Brasile, Canada e Cina. Avvio domenica, in mattinata il duello con le canadesi. Martedì, in serata, incrocio italo-brasiliano, chiusura con le asiatiche. Anche qui, come al maschile, la prima accede direttamente ai quarti, per seconda e terza passaggio agli ottavi.  

SETTEROSA

Portieri: Giulia Gorlero (NC Milano), Federica Lavi (Rapallo)
Difensori: Chiara Tabani (CN Sabadell), Federica Radicchi (Messina), Sara Dario (Plebiscito Padova), Aleksandra Cotti (Rapallo)
Attaccanti: Arianna Garibotti (L'Ekipe Orizzonte), Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Domitilla Picozzi (SIS Roma), Roberta Bianconi (Olympiakos), Giulia Emmolo (Olympiakos)
Centroboa: Valeria Mariagrazia Palmieri (L'Ekipe Orizzonte), Rosaria Aiello (Waterpolo Messina)

CALENDARIO
 
Girone A: Italia, Brasile, Canada, Cina
Girone B: Nuova Zelanda, Sud Africa, Spagna, Stati Uniti
Girone C: Giappone, Olanda, Ungheria, Francia
Girone D: Australia, Russia, Kazakistan, Grecia

Regolamento: prime direttamente ai quarti di finale; seconde e terze si incrociano negli ottavi di finale (A-B; C-D)

Prima fase / Alfred Hajos

Domenica 16 luglio
9.30 Italia-Canada (A)
10.50 Brasile-Cina (A)
12.10 Nuova Zelanda-Spagna (B)
13.30 Sud Africa Stati Uniti (B)
17.30 Olanda-Francia (C) 
18.50 Australia-Kazakistan (D)
20.10 Giappone-Ungheria (C)
21.30 Russia-Grecia (D)

Martedì 18 luglio
9.30 Stati Uniti-Spagna (B)
10.50 Nuova Zelanda-Sud Africa (B)
12.10 Giappone-Olanda (C) 
13.30 Grecia-Kazakistan (D)
17.30 Australia-Russia (D) 
18.50 Cina-Canada (A)
20.10 Francia-Ungheria (C)
21.30 Italia-Brasile (A)

Giovedì 20 luglio
9.30 Giappone-Francia (C)
10.50 Australia-Grecia (D) 
12.10 Russia-Kazakistan (D)
13.30 Italia-Cina (A)
17.30 Brasile-Canada (A)
18.50 Nuova Zelanda-Stati Uniti (B)
20.10 Olanda-Ungheria (C)
21.30 Sud Africa-Spagna (B)

Nuoto