Budapest 2017, seconda giornata: il programma di semifinali e finali

Quattro finali e altrettante semifinali: si nuota per il podio nei 100 rana maschili, 100 farfalla femminili, 50 farfalla maschili e 200 misti femminili.

Budapest 2017, seconda giornata: il programma di semifinali e finali
Budapest 2017, seconda giornata: il programma di semifinali e finali -  Source: Al Bello/Getty Images Europe

Mandata in archivio anche la seconda mattinata di batterie, i Mondiali di nuoto di Budapest 2017 presentano agli appassionati un pomeriggio ricco di gare. Quattro finali e quattro semifinali, con due italiani presenti: Matteo Milli nelle semifinali dei 100 dorso maschili e Arianna Castiglioni nelle semi dei 100 rana femminili. Orari e protagonisti:

Ore 17.32. Finale 100 rana maschili. Una finale amara per i colori italiani, senza Nicolò Martinenghi, giovane promessa del nuoto azzurro, stoppato allo sbarramento della semifinale. Superfavorito per la medaglia d’oro, il britannico Adam Peaty. Coltivano ambizioni da podio i due americani Kevin Cordes e Cody Miller, il giapponese Yasuhiro Koseki e il cinese Zibei Yan.

Ore 17.40. Finale 100 farfalla femminili. Anche qui c’è una favorita d’obbligo. E’ la svedese Sarah Sjoestroem, fresca di record nei 100 stile libero in staffetta. Per le medaglie ci sono anche l’americana Kelsi Worrell, l’australiana Emma McKeon, la nipponica Rikako Ikee e la canadese Penny Oleksiak.

Ore 17.48. Semifinali 100 dorso maschili. Detto di Matteo Milli, qualificatosi con l’undicesimo tempo, i nomi da seguire in vista di domani sono quelli del cinese Jiayu Xu, degli americani Matt Grevers e Ryan Murphy, del giapponese yiosuke Irie, del russo Grigory Tarasevich e dell’australiano Mitchell Larkin.

Ore 17.58. Semifinali 100 rana femminili. Con Arianna Castiglioni presente in prima corsia nella prima semifinale, ci saranno anche la russa Yuliya Efimova e la statunitense Katie Meili. Nella serie successiva, spazio all’altra americana Lilly King e alla lituana Ruta Meilutyte. Taylor McKeown, Jinglin Shi e Jessica Vall le outsider per un posto un finale.

Ore 18.17. Finale 50 farfalla maschili. Gara imprevedibile, con l’americano Caeleb Dressel e l’ucraino Andrii Govorov a sfrecciare nelle due corsie centrali. Per il podio ci sono anche i brasiliani Nicholas Santos ed Henrique Martins, oltre al britannico Benjamin Proud. Curiosità per la prova di Joseph Schooling, da Singapore.

Ore 18.24. Semifinali 100 dorso femminili. Non ci sarà Katinka Hosszu, la campionessa ungherese idolo della Duna Arena, in attesa di preparare l’assalto al mondiale dei misti. L’australiana Emily Seebohm, l’americana Olivia Smoliga e la britannica Kathleen Dawson si sfideranno – tra le altre – nella prima semifinale, mentre nella seconda ecco la canadese Kylie Masse, la cinese Jie Chen, le russe Anastasiia Fesikova e la statunitense Kathleen Baker.

Ore 18.42. Semifinali 200 stile libero maschili. Il britannico James Guy e l’americano Townley Haas aprono in corsia centrale la prima semifinale: insieme a loro, l’ungherese Kozma, il serbo Stjepanovic, il polacco Majchrzak, il lituano Rapsys e il coreano Park. Nella seconda, ecco il favorito cinese Sun Yang, affiancato dai due russi Aleksandr Krasnikh e Mikhail Dovgalyuk. Più defilati l’australiano Mack Horton e il britannico Duncan Scott.

Ore 18.54. Finale 200 misti femminili. E’ la gara di Katinka Hosszu, che rinuncia ai 100 dorso per prendersi la medaglia d’oro (e il record mondiale) nella più corta distanza dei misti. Per il podio, lotta che comprende l’americana Melanie Margalis, la canadese Sydney Pickrem e la britannica Siobhan O’Connor.

Nuoto