Budapest 2017, i protagonisti delle batterie della terza giornata

L’Italia schiera le sue frecce più acuminate nella mattinata di Budapest. Federica Pellegrini e Alice Mizzau nei 200 s.l., Nicolò Martinenghi e Fabio Scozzoli nei 50 rana, Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti negli 800 s.l., Giacomo Carini nei 200 farfalla.

Budapest 2017, i protagonisti delle batterie della terza giornata
Budapest 2017, i protagonisti delle batterie della terza giornata - Source: Paolo Bruno/Getty Images Europe

E’ una terza giornata di nuoto che vede tanti italiani in vasca, nella mattinata di batterie dei Mondiali di Budapest 2017. Impegnati Nicolò Martinenghi e Fabio Scozzoli nei 50 rana, Federica Pellegrini e Alice Mizzau nei 200 stile libero, Giacomo Carini nei 200 farfalla, Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero. Diverse anche le stelle internazionali nuovamente impegnate, dalla statunitense Katie Ledecky all’ungherese Katinka Hosszu, passando per il britannico Adam Peaty e per il cinese Sun Yang. Il programma completo, con orari e discipline:

Ore 9.30. Batterie 50 farfalla rana maschili. Il giovane azzurro Nicolò Martinenghi vuole ripartire dopo la delusione della mancata finale nei 100. Partirà nella batteria numero sette, la stessa dell’argento di ieri, lo statunitense Kevin Cordes, e del bronzo del russo Kirill Prigoda. In acqua anche il giapponese Yasuhiro Koseki. Nella frazione successiva, ecco Fabio Scozzoli, in corsia due, al fianco dello sloveno Peter Stevens. A centro vasca il brasiliano Joao Gomes e il sudafricano Cameron Van Der Burgh, con il russo Vsevolod Zanko a fare da mina vagante. Adam Peaty accende le luci dei riflettori nell’ultima batteria, che lo vedrà nuotare con l’americano Cody Miller, il brasiliano Felipe Lima e il bielorusso Ilya Shymanovich.

Ore 9.49. Batterie 200 stile libero femminili. Attesa per l’esordio in gara individuale di Federica Pellegrini, la fuoriclasse veneta impegnata in quinta batteria (quarta corsia), insieme alla connazionale Alice Mizzau, ma soprattutto al fianco dell’ungherese Katinka Hosszu, della francese Charlotte Bonnet e della cinese Yanhan Ai, classe 2002. In quarta frazione, ecco la statunitense Leah Smith, argento nei 400, l’australiana Emma McKeon, bronzo nella stessa prova, e l’olandese Femke Heemskerk. Ultima batteria con la straordinaria Katie Ledecky, corsia numero quattro, con la svedese Michelle Coleman, la russa Veronika Popova e la cinese Li Bingjie.

Ore 10.12. Batterie 200 farfalla maschili. Il ventenne italiano Giacomo Carini prende il via nella quarta batteria, in sesta corsia, nuotando insieme al brasiliano Leonardo De Deus e ai due giapponesi Masato Sakai e Daiya Seto. Ad aprire il lotto dei favoriti, nella serie precedente, l’ungherese Tamasi Kenderesi, lo statunitense Jack Conger e il cinese Li Zhuhao. Ultima batteria con grandi nomi: su tutti, il sudafricano Chad Le Clos, all’esordio in questa rassegna iridata, il leggendario magiaro Lazslo Cseh e l’altro americano Pace Clark, con il danese Viktor Bromer in sesta corsia.

Ore 10.31. Batterie 800 stile libero maschili. Gregorio Paltrinieri debutta nella terza batteria, in quarta corsia, con al suo fianco il polacco Wojciech Wojdak e il norvegese Henrik Christiansen. Da seguire anche l’ungherese Gergely Gyurta. Nella successiva batteria, spazio al gemello diverso Gabriele Detti: il livornese guida la sua frazione con il miglior tempo di ingresso, ma dovrà vedersela con il temibile cinese Sun Yang (oro nei 400 e impegnato stasera nella finale dei 200), con l’americano Zane Grothe, e con l’australiano Mack Horton. Il ceco Jan Micka gareggia per conquistare un difficile accesso alla finale di domani. 

Nuoto