Budapest 2017 - 200 stile libero femminili, le semifinali: Ledecky - Pellegrini, botta e risposta

L'americana si prende la prima semifinale - crono straordinario - l'azzurra primeggia nella seconda. Per il podio è lotta con McKeon e Popova.

Via la maschera, le semifinali mostrano il reale livello in campo. Katie Ledecky non ha limiti, dopo l'oro nei 1500, domina i suoi 200, con una progressione regale ad inchiodare l'australiana McKeon. Non gioca in difesa, anzi è lei, dai 300, a mutare il ritmo. 1'54"69, trascina anche la McKeon sotto l'1'55 - 1'54"99. Sono i due migliori tempi dell'intero pacchetto, con una sorprendente Popova in terza ruota a meno di un decimo dal virtuale argento. 

La Pellegrini non si scompone, sfrutta una semifinale più lenta, abbassa il crono delle batterie ed approda a 1'55"58, difficile basti domani per una medaglia. Importante comunque mettere la mano avanti, respingere Katinka Hosszu. Il riferimento della Pellegrini è il quarto complessivo. 

Giungono all'atto conclusivo anche Haughey, Bonnet e Smith. Tutte terminano sopra l'1'56, cornice ad una finale che si preannuncia di straordinaria intensità emotiva. 

Le otto finaliste 

1 1 LEDECKY Katie [United States of America]  USA 1:54.69 0.69 
2 2 McKEON Emma [Australia]  AUS 1:54.99 00.30 0.69 
3 3 POPOVA Veronika [Russian Federation]  RUS 1:55.08 00.39 0.79 
4 1 PELLEGRINI Federica [Italy]  ITA 1:55.58 00.89 0.65 
5 2 HOSSZU Katinka [Hungary]  HUN 1:55.98 01.29 0.67 
6 3 HAUGHEY Siobhan [Hong Kong, China]  HKG 1:56.21 01.52 0.71 
7 4 BONNET Charlotte [France]  FRA 1:56.28 01.59 0.68 
8 5 SMITH Leah [United States of America]  USA 1:56.34 01.65 0.74 

Nuoto