Budapest 2017 - 100 rana femminili, oro e record del mondo per la King, solo terza la Efimova

Delude la russa - mai realmente in gara - strepitosa la King. Argento sempre americano, con la Meili.

Record del mondo sì, ma non di Yuliya Efimova. La finale dei 100 rana femminili si rivela, come da previsione, sensazionale, a tradire è proprio la favorita della vigilia, la russa Efimova, a un centesimo dal precedente primato in semifinale. Yuliya, fin dalle prime bracciate, non sembra incidere come nelle recenti apparizioni ungheresi, lascia strada quindi all'alta frequenza della King che saluta la compagnia e allunga. Spartito che non muta dopo la virata, l'americana mantiene il passo, la Efimova tenta di distendersi, ma non recupera.  

Al tocco, oro e record del mondo della King - 1'04"13 - con la russa beffata anche dalla seconda americana, la Meili - 1'05"03. 1'05"05 Efimova. Fuori dal podio Ruta Meilutyte. La lituana indovina il tuffo e spende molto nella vasca d'andata, non ha poi la forza per reggere, 1'05"65. 

Vasca spezzata in due, perché dalla Shi, quinta, si sale nettamente a livello cronometrico, ben oltre l'1'06. Sesta la Smith, settima la Vall, la britannica Vasey completa il quadro della finale. 

L'ordine d'arrivo

1 1 KING Lilly [United States of America]  USA 1:04.13 0.68 WR 
2 2 MEILI Katie [United States of America]  USA 1:05.03 00.90 0.64 
3 3 EFIMOVA Yuliya [Russian Federation]  RUS 1:05.05 00.92 0.75 
4 4 MEILUTYTE Ruta [Lithuania]  LTU 1:05.65 01.52 0.59 
5 5 SHI Jinglin [People's Republic of China]  CHN 1:06.43 02.30 0.73 
6 6 SMITH Kierra [Canada]  CAN 1:06.90 02.77 0.79
7 7 VALL Jessica [Spain]  ESP 1:06.95 02.82 0.71
8 8 VASEY Sarah [Great Britain]  GBR 1:07.19 03.06 0.69

Nuoto