Budapest 2017, semifinali e finali della quarta giornata

Federica Pellegrini in finale dei 200 s.l, Paltrinieri e Detti in quella degli 800. Scozzoli impegnato nell’ultimo atto dei 50 rana. A chiudere, la 4X100 mista mista

Budapest 2017, semifinali e finali della quarta giornata
Gregorio Paltrinieri. Fonte: Adam Pretty/GettyImages Europe

E’ un pomeriggio ricco di speranze azzurre, quello pronto a dipanarsi alla Duna Arena di Budapest, sede di svolgimento dei Mondiali di nuoto 2017. Grande attesa per la finale dei 200 stile libero di Federica Pellegrini, per quella degli 800 con Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, per i 50 rana di Fabio Scozzoli, per la 4X100 mista mista, e per tutte le semi in cui si sono qualificati atleti italiani (Ivano Vendrame nei 100 s.l., Stefania Pirozzi nei 200 farfalla, Federico Turrini nei 200 misti). Non riportata tra le partenti delle semifinali dei 200 farfalla femminili l’altra azzurra Ilaria Bianchi. Il programma:

Ore  17.32. Finale 200 stile libero femminili. Federica Pellegrini va a caccia dell’ennesima medaglia iridata della sua strepitosa carriera. Per ottenere il podio (dalla sesta corsia), la fuoriclasse veneta dovrà però superare una concorrenza particolarmente agguerrita. Se l’oro è infatti già virtualmente assegnato alla statunitense Katie Ledecky, argento e bronzo sono alla portata dell’australiana Emma McKeon, della russa Veronika Popova e dell’ungherese Katinka Hosszu.

Ore 17.41. Semifinali 100 stile libero maschili. Ottava corsia per Ivano Vendrame nella seconda semi, la stessa dei due americani Caeleb Dressel e Nathan Adrian, e dell’australiano McEvoy. Poche chances per l’azzurro, anche perché nella prima semifinale sono in corsa il francese Mehdy Metella, l’altro australiano Jack Cartwright, il britannico Duncan Scott e il brasiliano Marcelo Chierighini.

Ore 17.51. Semifinali 50 dorso femminili. La cinese Yaunhui Fu è chiamata a confermare le buone impressioni destate questa mattina, in semifinale contro la brasiliana Etiene Meideros e l’australiana Holly Barratt. Con lei in vasca, ma in ritardo, l’americana Kathleen Baker e la canadese Kylie Masse. Nella prima eliminatoria ecco la bielorussa Aliaksandra Herasimenia, la britannica Georgia Davies e l’australiana Emily Seebohm.

Ore 18.01. Finale 200 farfalla maschile. Lazslo Cseh vuole l’oro nei 200 farfalla, in una finale che gli propone come avversari principali il giapponese Daiya Seto e il sudafricano Chad Le Clos. Outsider, l’altro magiaro Tamas Kenderesi e il danese Viktor Bromer.

Ore 18.17. Finale 50 rana maschile. Oro già in cassaforte per il britannico Adam Peaty, che potrebbe ritoccare ancora il record del mondo. Per il podio, lotta a tre tra il sudafricano Cameron Van Der Burgh, il brasiliano Felipe Lima e il russo Kirill Prigoda (difficile un inserimento dell’americano Kevin Cordes). In ottava corsia Fabio Scozzoli, tornato a ottimi livelli.

Ore 18.25. Semifinali 200 farfalla femminili. Katinka Hosszu cercherà di gestirsi dopo la finale dello stile libero, ma è lei la favorita principale anche dei 200 farfalla. Proveranno a insidiarla già dalla semifinale le due cinesi Yufei Zhang e Yilin Li, oltre alla spagnola Mireia Belmonte Garcia. Più staccate tutte le altre, compresa l’azzurra Stefania Pirozzi.

Ore 18.45. Semifinali 200 misti maschili. Ancora l’ottava corsia per un italiano, Federico Turrini, nella prima semifinale dei 200 misti, la stessa dell’americano Chase Kalisz e del giapponese Daiya Seto, mentre l’altro nipponico Kosuke Hagino prenderà parte all’eliminatoria successiva, insieme al britannico Chase Kalisz.

Ore 19.05. Finale 800 stile libero maschile. Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti contro Sun Yang. E’ questo il significato della finale degli 800 uomini, anche se il polacco Wojciech Wojdak si candida al ruolo di mina vagante. Sun in grandi condizioni di forma, attesa la risposta dei gemelli diversi azzurri.

Ore 19.19. Finale 4X100 mista mista. Stati Uniti favoriti dopo il record del mondo fatto segnare stamani, mentre l’Italia proverà a cogliere un buon piazzamento dalla prima corsia (settimo tempo). Ancora da decifrare i quartetti dei finalisti, con Australia e Gran Bretagna pronte a cambiare parecchio.

Nuoto