Budapest 2017, Peaty inarrestabile anche nei 50 rana. Scozzoli sesto

Il britannico conquista il secondo oro dei Mondiali in 25.99, davanti al brasiliano Joao Gomes e al sudafricano Cameron Van Der Burgh. Buona prova di Fabio Scozzoli, sesto in 26.91.

Budapest 2017, Peaty inarrestabile anche nei 50 rana. Scozzoli sesto
Source: Adam Pretty/Getty Images Europe

Imbattibile Adam Peaty. Il fuoriclasse britannico, primatista mondiale, si prende la medaglia d’oro anche nei 50 rana, dominando la scena dopo dei primi venticinque metri equilibrati. Ma è nella seconda parte di gara che Peaty fa la differenza, la sua rana diventa poderosa come ormai d’abitudine, stacca i rivali e tocca per primo in 25.99, a quattro centesimi dal suo record.

Alle sue spalle, il brasiliano Joao Gomes spunta dalla corsia numero sei per agguantare l’argento, in 26.52. Sul podio anche il sudafricano Cameron Van Der Burgh, nuovamente competitivo in 26.60. Medaglia di legno per l’altro brasiliano Felipe Lima, in 26.78, davanti a un Kevin Cordes non nella sua gara, in 26.80.

Sesto Fabio Scozzoli: l’azzurro conferma il suo ritorno su standard mondiali nuotando in 26.91, dopo la serie di infortuni che lo hanno condizionato negli ultimi anni. Chiudono la finale, il russo Prigoda (27.01) e il bielorusso Shymanovich (27.27). Scozzoli è tornato, ma adesso la rana è tutta di Adam Peaty.

1 1 PEATY Adam [Great Britain]  GBR 25.99 0.63 
2 2 GOMES JUNIOR Joao [Brazil]  BRA 26.52 00.53 0.64 AM
3 3 van der BURGH Cameron [South Africa]  RSA 26.60 00.61 0.61 
4 4 LIMA Felipe [Brazil]  BRA 26.78 00.79 0.71 
5 5 CORDES Kevin [United States of America]  USA 26.80 00.81 0.69 
6 6 SCOZZOLI Fabio [Italy]  ITA 26.91 00.92 0.62 
7 7 PRIGODA Kirill [Russian Federation]  RUS 27.01 01.02 0.62 
8 8 SHYMANOVICH Ilya [Belarus]  BLR 27.27 01.28 0.70

Nuoto