Budapest 2017 - Italia, Quadarella: "Sapevo sarebbe stata difficile. Vacanze? Non ancora"

Nella finale dominata da Katie Ledecky la giovane azzurra non va oltre un buon settimo posto.

Budapest 2017 - Italia, Quadarella: "Sapevo sarebbe stata difficile. Vacanze? Non ancora"
Budapest 2017 - Quadarella

Non riesce la seconda impresa di questi Mondiali di Budapest 2017 ad Simona Quadarella. L'azzurra, dopo la medaglia nei 1500, non va a podio negli 800, nella gara dominata dalla solita spaziale Katie Ledecky. Alle spalle della statunitense la cinese Li e l'altra americana, Leah Smith. Staccate sia la Belmonte Garcia che l'italiana, che chiude in settima posizione con 8'26"50. Prestazione positiva ma non esaltante, nella quale ha probabilmente accusato stanchezza e non solo della gara precedente. 

Ai microfoni di Rai Sport, la giovane azzurra ha così parlato della sua prestazione, positiva nonostante un tempo non esaltante: "Sapevo sarebbe stata una finale difficilissima. Va bene così, sono più che contenta. Speravo di migliorare il tempo di Riccione, però va bene così, ho lavorato molto più sui 1500 che su questa gara. Sapevo di non avere le carte vincenti dell'altra gara. Sono soddisfatta". 

Finiti i mondiali, adesso, non è però tempo di pensare alle vacanze per la giovanissima classe 1998: "Ho le Universiadi, poi penseremo alle vacanze. Proverò a divertirmi anche alle Universiadi, penserò a fare un'altra esperienza. La medaglia l'ho lasciata sul comodino. Ogni tanto la guardo e mi carico, è un'emozione incredibile. Diciamo che non me lo aspettavo ma ci credevo tanto, è un sogno che si è avverato, non potevo chiedere di più". 

Nuoto