Piacenza, la Coppa Italia è tua!

La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza si conferma per il secondo anno consecutivo la più forte in coppa Italia. Battuta 3 a 0 la Foppapedretti Bergamo in finale.

Piacenza, la Coppa Italia è tua!
Piacenza, la Coppa Italia è tua!

Senza storia! La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza conquista la sua seconda Coppa Italia consecutiva battendo in finale per 3 a 0 la Foppapedretti Bergamo (25-16, 25-13, 25-17) nel week-end di Final Four al Palaverde di Treviso. Per la squadra di Caprara che ha sta dominando la stagione regolare è il 4° trofeo di fila in Italia che si aggiunge allo scudetto dello scorso anno e la supercoppa di novembre. In tribuna a seguire la competizione anche le ragazze dell’Imoco Volley Conegliano che eliminate ai quarti di finale non hanno potuto giocarsi la Coppa proprio nel palazzetto di casa.

LE SEMIFINALI
Nella prima semifinale disputata sabato pomeriggio, la Rebecchi ha affrontato la Unendo Yamamay Busto Arsizio che è stata la prima squadra in questo campionato a riuscire a battere le campionesse d’Italia e la formazione senza dubbio più imprevedibile da dover affrontare. Bosetti e compagne non si sono minimamente scomposte, sono scese in campo determinate e con la testa sull’obbiettivo finale non permettendo mai alle ragazze di Coach Parisi di trovare il bandolo della matassa del proprio gioco. Spicca Meijners con 21 punti ma eccezionale è stata la prestazione di squadra. Male invece le farfalle che hanno avuto Bujis come miglior realizzatrice (13 punti) ma nessuna delle compagne da Marcon ad Arrighetti fino a Wolosz sono arrivate alla sufficienza. Continuano ad essere preoccupanti i cali di tensione delle squadra bustocca. Piacenza accede alla finale con il risultato di 3 a 0 (25-17, 25-20, 25-11).

Nella seconda semifinale è andato il scena il big match tra la Liu Jo Modena e la Foppapedretti Bergamo. Se quest’ultima è da diversi anni una certezza dei piani alti del campionato italiano, Modena è quasi un outsider considerando la ricostruzione societaria dopo il fallimento dello scorso anno. Non erano però di certo outsider Piccinini e compagne che nono sono però riuscite a prevalere su una Bergamo quadrata e attenta in tutti i fondamentali. La Liu Jo ci ha però provato fino in fondo cedendo per 3 a 1 solamente ai vantaggi del quarto set. (25-23, 17-25, 25-21, 28-26)

LA FINALE
Il pronostico era tutto a favore di Piacenza ma nessuno si aspettava che la Rebecchi sarebbe riuscita ad annientare la Foppa nello stesso travolgente modo con cui era riuscita a battere la Unendo Yamamay poche ore prima. Bergamo ha mostrato la stessa arrendevolezza delle bustocche che molto probabilmente prova quanto in questo momento le campionesse d’Italia siano troppo forti sia sotto l’aspetto tecnico che nello stato di forma. A questo punto sono loro a confermarsi ancora di più  le favorite per lo scudetto e guidate dalla miglior giocatrice della competizione, premiata dalla Lega Volely Femminile, Lucia Bosetti potrebbero davvero non lasciare in campo alle altre pretendenti al titolo. È stata capitan Manuela Leggeri ad alzare una delle coppe più meritate e previste degli ultimi anni.
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: Valeriano ne, Leggeri 3, De Kruijf 9, Van Hecke 7 Meijners 13, Manzano ne, Ferretti 3, Sansonna (L), Bramborova, Caracuta 1, Bosetti 18, Vindevoghel. Allenatore: Caprara. Battute errate: 7. Battute vincenti: 2. Muri: 9.
Foppapedretti Bergamo: Klisura, Stufi 2, Bruno, Loda 5, Weiss, Blagojevic 2, Merlo (L), Melandri 1, Folie 6, Diouf 10, Smutna 1, Sylla 2. Allenatore: Lavarini. Battute errate: 9. Battute vincenti: 2. Muri: 4.
Arbitri: Matteo Cipolla, Marco Braico.

FINALE COPPA ITALIA A2
Prima della finale di punta della giornata si è disputata anche la finale di Coppa Italia di serie A2 tra il Bisonte San Casciano e Metalleghe Sanitars Montichiari. Hanno vinto in una gara combattuta fino all'ultimo punto le ragazze del San Casciano di coach Francesca Vannini imponendosi per 3-2 (25-20, 17-25, 25-21, 15-25, 15-11)
Metalleghe Sanitars Monntichiari: Guatelli 13, Rebora 4, Dalia 5, Zanotto ne, Musti De Gennaro 14, Portalupi (L), Alberti 6, Saccomani 17, Gravesteijn 20, Zampedri, Milani ne. Allenatore: Barbieri. Battute errate: 5. Battute vincenti: 2. Muri: 14.
Il Bisonte San Casciano: Mastrodicasa 18, Focosi, Lotti 13, Giovannelli 2, Villani, Parrocchiale (L), Savelli ne, Pietrelli 19, Koleva 25, Bertone 6, Vingaretti 1. Allenatore: Vannini. Battute errate: 7. Battute vincenti: 2. Muri: 15.

Pallavolo