World League 2015 di volley, il Brasile supera gli Usa restando in corsa per le semifinali

I verdeoro conosceranno il loro destino al termine dell'incontro che stasera vedrà di fronte la Francia e i nordamericani

World League 2015 di volley, il Brasile supera gli Usa restando in corsa per le semifinali
Brasile
3 1
Usa

Dopo la partita contro la Francia il Brasile era con le spalle al muro; il match contro gli Usa rappresentava l'incontro da giocare come se non ci fosse un domani. Ebbene la formazione di Bernardinho ha prevalso sugli avversari, facendo comunque una fatica immane, complicandosi spesso la vita da sola. Il Brasile pur non essendo più arbitro del proprio destino, resta ancora aggrappato alla speranza di un ingresso in semifinale. Tutto dipenderà dall'esito dell'ultimo incontro della Pool I, che vedrà di fronte stasera Usa e Francia. Per definire la classifica conteranno: il numero di vittorie e se queste non bastassero il quoziente punti segnati.

Nel Brasile ha avuto la sua seconda giornata negativa in palleggio Bruno. Quest'ultimo è apparso in difficoltà nel servire le proprie bocche da fuoco. Per larghi tratti della partita si è quasi dimenticato del suo centrale Lucas. Tra i più positivi dei sudamericani c'è stato lo schiacciatore Lucarelli. Il suo compagno di reparto Murilo invece è progressivamente sparito dal match ed è stato rilevato da Filipe Fonteles. Quest'ultimo è stato poco servito in attacco, ma si è rivelato concreto sia lì, al servizio e nel dare equilibrio in seconda linea. Gli Usa ce l'hanno messa tutta, solo le partite non le si può vincere con un solo elemento, in questo caso l'opposto Matt Anderson. Quest'ultimo, tornato al volley una volta sconfitta la depressione, ha sfoderato una prestazione di grande livello al servizio e in attacco.

Che cosa è mancato allora ai nordamericani? Purtroppo senza il contributo dei centrali a muro non si può andare molto lontano. Inoltre lo schiacciatore di Verona Taylor Sander non ha disputato una bella partita, scivolando sulla buccia di banana dei servizi sbagliati, nei finali di set conclusi ai vantaggi. Se vorrà proseguire nel torneo il Brasile non dovrà più avere momenti di blackout, come nel quarto set. In questo caso è riuscito nell'impresa di dilapidare un vantaggio enorme, rischiando di perdere il parziale. La palla che ha cozzato sulla schiena di Christenson e controllata da Filipe è terminata fuori, ha rappresentato una liberazione dalla paura per i verdeoro e per la Torcida che ha riempito il Maracanazinho. Ora si attende Usa Francia.

Pool I : Francia e Brasile 3 punti, Usa 0

Pallavolo