Volley - Superlega 2015, Pallavolo Molfetta

Continua il nostro viaggio alla scoperta del campionato maschile di Volley. Oggi è il turno della Pallavolo Molfetta.

Volley - Superlega 2015, Pallavolo Molfetta
Volley - Superlega 2015, Pallavolo Molfetta

Dopo la cessione di Vincenzo Di Pinto, alla guida della squadra arriva Flavio Gulinelli. Un personaggio ricco di successi ed esperienze internazionali, come dimostrano, specialmente negli ultimi anni, le innumerevoli "opere" all'estero. Reduce dall'impegno con la nazionale della Slovacchia, Gulinelli ha allenato nella scorsa stagione anche i turchi del Galatasaray. Conosce la Puglia per aver guidato Castellana Grotte e ora prova a conquistare anche Molfetta.

Ad orchestrare il gioco sarà Raydel Hierrezuelo, classe 1987. Arriva a Molfetta con un bagaglio tecnico e di esperienze personali davvero invidiabili. Giocatore fantasioso, predilige il gioco veloce e non disdegna i fondamentali della battuta e del muro. Il secondo palleggiatore sarà  Giulio Mariella,  giovane molto talentuoso  che avrà il compito di imparare il più possibile dal  forte cubano Hierrezuelo e di crescere in un campionato di prestigio, quale la SuperLega.

Nel reparto martelli, Gulinelli avrà ha disposizione Luigi Randazzo, ragazzo giovane con molto talento che ha avuto un'esperienza nella nazionale italiana, e Joao Rafael Ferreira, atleta completo, capace di fare la differenza sia in attacco che in ricezione grazie a una grandissima velocità di esecuzione, convocato dal Ct brasiliano Bernardinho. A ruota, Michele Fedrizzi, ricevitore e attaccante cresciuto a Trento, una bella vetrina per lui, che approda in una piazza dove potrà mettere in mostra con più continuità il suo grande bagaglio tecnico. Un'importante conferma  è quella di Francesco Del Vecchio. Sottorete arriva Rocco Barone, centrale molto forte nel fondamentale del muro e in attacco, cresciuto rapidamente nella Sir Perugia. Nel 2008 arrivò alla medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo con l’Italia di Bernardi che a Chieti batté in finale la Spagna di Velasco. Due anni dopo, nel 2011, Barone conquistò la medaglia d’argento nei Campionati Europei.

Un'altra conferma è quella di Davide Candellaro che fortificherà il reparto centrali. Un altro acquisto è  Vincenzo Spadavecchia, cresciuto nelle giovanili di Molfetta, talento, grinta e grande determinazione. Queste le doti del ragazzo proveniente dalla Materdomini Castellana.

A difendere la seconda linea sarà Daniele De Pandis, classe ‘84, nominato miglior libero dell’edizione 2012/2013 della Champions League, con Cuneo, quando sfiorò la vittoria nella massima competizione continentale. Il secondo libero di Molfetta sarà  Alessandro Porcelli il piu giovane della squadra, bravo a varcare la porta dei "grandi".

In posto due Gulinelli potrà utilizzare Fernando Hernandez Ramos, un campione di valore assoluto. Hernandez è già noto agli addetti ai lavori per essere stato a lungo il “bombardiere” titolare della Nazionale cubana.  Aleksandar Blagojevic si accinge a vivere la sua prima esperienza in Italia. Il terzo opposto sarà Elio Giuseppe Cormio.


Share on Facebook