L'Italvolley maschile ad Osaka supera l'Iran

La formazione di Blengini ha colto la quinta vittoria in 6 gare di Coppa del Mondo, restando in piena corsa per le prime 2 posizioni.

L'Italvolley maschile ad Osaka supera l'Iran
Italia
3 0
Iran

L'Iran di Slobodan Kovac, nonostante il momento di forma non fosse proprio straordinario, rappresentava alla vigilia la partita più ostica da affrontare, delle 3 in programma ad Osaka, per l'Italvolley maschile. Ebbene la formazione di Gianlorenzo Blengini doveva vincere 3-0 o 3-1, per poter continuare a restare in corsa per le prime 2 posizioni in classifica della Coppa del Mondo e lo ha fatto. Questo le permetterà di affrontare con una certa tranquillità le partite contro Tunisia e Venezuela, in programma rispettivamente domani e venerdì. La prossima settimana ci saranno gli incontri decisivi che opporranno l'Italia a: Russia, Argentina di Julio Velasco e Polonia.

Gli azzurri sono riusciti a superare l'Iran grazie all'opposto Ivan Zaytsev, autore anche oggi di una grande prova. Quest'ultimo è stato l'Mvp della partita con 27 punti, 25 in attacco, 2 in battuta e solamente 5 errori punto. Lo stesso Zaytsev è stato l'ancora di salvezza dell'Italia nei momenti difficili, che ci sono stati soprattutto nel secondo e nel terzo set, decisamente più lottati ed equilibrati del primo, dove gli azzurri hanno subito preso il largo, controllando la situazione senza grossi affanni.

Il secondo miglior realizzatore per la nostra nazionale è stato il martello italocubano Osmany Juantorena con 20 punti. Quest'ultimo magari non sarà stato sempre costante nel rendimento durante tutta la partita, ma per il gioco dell'Italia serve come il pane. Gli azzurri dopo un primo set in cui sono stati quasi perfetti in tutti i fondamentali, hanno subito la reazione iraniana. Gli asiatici hanno beneficiato dell'ingresso in campo del secondo palleggiatore Mahdavi. L'Italia ha avuto il merito di non farsi prendere dal panico. In panchina Gianlorenzo Blengini e il suo vice Mirco Corsano sono riusciti a trasmettere ai propri giocatori calma e tranquillità.

Un premio per aver tenuto in equilibrio la nave in seconda linea va al libero Massimo Colaci. Una bella nota di colore è stata la presenza al palasport di Osaka, di una tifosa giapponese di Filippo Lanza, magari non brillantissimo ma comunque decisivo, che lo incitava nella nostra lingua a fare del suo meglio. L'Italia con questo successo sale a 15 punti in classifica. Domani affronterà la Tunisia sempre alle nostre 8.10 e venerdì il Venezuela con il medesimo orario.