Eurovolley maschile 2015 - La situazione dopo la fase a gironi

Tra pronostici della vigilia rispettati e sorprese, si tornerà a giocare domani con i playoff che determineranno il tabellone dei quarti di finale.

Eurovolley maschile 2015 - La situazione dopo la fase a gironi
Eurovolley maschile 2015. La situazione dopo la fase a gironi

Ieri sera è calato il sipario sulla fase a gironi di questa edizione degli Europei di volley maschile, in corso di svolgimento tra Italia e Bulgaria. Vediamo quali sono stati i verdetti nei vari raggruppamenti. Quali nazionali avanzeranno direttamente ai quarti di finale e chi dovrà affrontare il barrage dei playoff?

Nel girone A accede direttamente agli stessi quarti di finale la Bulgaria, disputeranno i playoff invece: l'Olanda seconda e la Germania terza. Viene eliminata invece la Repubblica Ceca. Alla vigilia si pronosticava una lotta per la leadership tra Bulgaria e Germania ma i tedeschi hanno deluso o forse è stato fin troppo sorprendente il loro terzo posto agli scorsi Mondiali. La Bulgaria ha faticato di più nel battere cechi e orange che non i tedeschi.

Nel girone B si qualifica direttamente ai quarti di finale la Francia. Andranno ai playoff: l'Italia seconda e la sorprendente Estonia terza. Saluta il torneo invece la Croazia. Resta il rammarico per il modo in cui è maturata la sconfitta degli azzurri, belli e incompiuti contro i transalpini. La formazione di Tillie sarà un cliente ostico per chiunque e va inserita nelle candidate al titolo. L'Estonia di Gheorghe Cretu ha sorpreso per carattere e capacità di provare a giocarsela. Possiamo citare ad esempio: il secondo set contro l'Italia, quello strappato alla Francia quando era sotto 2-0, la vittoria contro i croati, che avevano i numeri per far bene ma si sono rivelati inconcludenti.

Il girone C si è rivelato il meno appassionante e il più ovvio dal punto di vista dei risultati. La Polonia di Stephane Antiga accede direttamente ai quarti di finale, Belgio secondo e Slovenia terza (allenata da Andrea Giani) andranno ai playoff. Come da pronostico deve salutare il torneo la Bielorussia.

Dulcis in fundo ci occupiamo del girone D. C'era grande curiosità per vedere come si sarebbe comportata la Russia. La formazione di Vladimir Alekno non ha deluso, ha vinto tutte e 3 le partite, totalizzando 9 punti e lasciando per strada un solo set. Accederà dunque direttamente ai quarti di finale.

Accederanno invece ai playoff: Serbia seconda e Finlandia terza. Saluta invece il torneo la Slovacchia di Alberto Giuliani con il rammarico di quella partita persa al tiebreak contro la Serbia, su cui hanno pesato certe decisioni arbitrali e la mancanza di maturità nel metabolizzarle, trasformandole in cattiveria agonistica. Domani si giocheranno i playoff. Al PalaYamamay di Busto Arsizio andranno in scena: Serbia Estonia e Italia Finlandia. I pronostici vanno alla formazione di Grbic e a quella di Blengini. C'è grande fiducia sul fatto che gli azzurri sapranno subito reagire alla delusione patita contro la Francia. Le qualità questa squadra le ha. Chi passerà tra Serbia ed Estonia nei quarti di finale incrocerà la Francia e non sarà certo una passeggiata. Se l'Italia come speriamo passerà il turno, incontrerà nei quarti di finale la Russia e sarà un avversario ostico, nella riedizione della finale di 2 anni fa, augurandoci un esito diverso. All'Arena Aremec di Sofia andranno invece in scena: Olanda Slovenia e Belgio Germania. Nel primo caso in quanto italiani si farà il tifo per la squadra di Giani ma contro gli Orange non sarà facile. Chi passa troverà nei quarti la Polonia e il suo destino sulla carta appare già segnato, ma non si sa mai. Nel secondo caso si potrebbe dire che i favoriti sono i tedeschi ma per ora hanno deluso. Prevarranno forse i belgi? In ogni caso affrontare la Bulgaria padrona di casa nei quarti di finale non è il massimo, quest'ultima avrà il vantaggio del fattore campo.

Una chiosa sulla presenza di pubblico. Nella già citata Bulgaria c'è sempre stato il sold out. A Busto Arsizio si sono visti 3 mila finlandesi. Al Palavela di Torino solo domenica c'è stato il sold out per Francia Italia. E' stata fatta adeguata promozione dell'evento in città, nelle scuole, nelle piazze, ecc. ecc.? Vedere ampi vuoti nelle partite degli azzurri contro Estonia e Croazia non è stato un bello spot per il nostro movimento pallavolistico.


Share on Facebook