La Diatec Trentino batte facilmente Molfetta e consolida il terzo posto in classifica

Radostin Stoytchev ha pensato anche alla trasferta di mercoledì prossimo, valida per la Champions League, schierando un sestetto inedito, ma il gioco non ne ha risentito.

La Diatec Trentino batte facilmente Molfetta e consolida il terzo posto in classifica
Foto di CristianNX (Creative Commons)
Diatec Trentino
3 0
Exprivia Molfetta

La settima giornata di ritorno del campionato di pallavolo maschile, Superlega UnipolSai di serie A1, è iniziata ieri con il facile successo della capolista Lube Civitanova Marche per 3-0 sulla Revivre Milano. La Dhl Modena dovrà risponderle superando nettamente Piacenza. Intanto la Diatec Trentino ha consolidato la sua terza piazza, superando agevolmente in casa per 3-0 l'Exprivia Molfetta.

Radostin Stoytchev ha pensato pure alla trasferta di Champions League di mercoledì prossimo, valida per i Playoff 12, in cui la sua formazione sarà impegnata contro l'Asse Lennik. A tale scopo ha schierato un sestetto composto da: Simone Giannelli in palleggio, Gabriele Nelli opposto, centrali Simon Van De Voorde e Sebastian Solè, schiacciatori Oleg Antonov e Tine Urnaut, Massimo Colaci libero. Hanno riposato dunque Mitar Djuric e Filippo Lanza, pur se quest'ultimo nel corso dei tre set è entrato qualche volta per la ricezione al posto del già citato Antonov. Nel primo parziale la Diatec è subito scappata via nel punteggio. La distribuzione offensiva di Giannelli ha saputo alternare con maestria tutte le bocche da fuoco. Molfetta ci ha messo del suo risultando troppo fallosa in battuta. La musica non è cambiata neppure nel secondo parziale, con la Diatec che ha preso subito il largo con il turno di battuta di Tine Urnaut. La formazione di Stoytchev ha saputo serrare adeguatamente i ranghi a muro. Nel terzo set Molfetta è rimasta in partita fino al 21-19, poi ci ha pensato Simone Giannelli a spegnere le velleità dei pugliesi di provare a riaprire la gara.

La Diatec Trentino sale dunque a quota 41 punti. Radostin Stoytchev guida la propria squadra dosando bastone e carota, curando ogni minimo dettaglio pure nei discorsi ai giocatori durante i timeout. Gabriele Nelli ha dimostrato di essere una valida alternativa a Djuric, così come Antonov per Lanza. Il tutto in una stagione ricca di impegni ha un'importanza non da poco.

Pallavolo