Volley, un primo sguardo al mercato dei campionati di A1 maschile e femminile

Archiviati i campionati della Superlega e della A1 femminile, è tempo di iniziare a pianificare strategie ed obiettivi per la prossima stagione. Già in questi ultimi giorni sono arrivate molte ufficialità. Nell'A1 maschile scatenata Piacenza, mentre nel femminile Novara, Bergamo e Scandicci sono state le più attive.

Volley, un primo sguardo al mercato dei campionati di A1 maschile e femminile
Volley, un primo sguardo al mercato dei campionati di A1 maschile e femminile - Source: Koki Nagahama/Getty Images AsiaPac

Archiviati i campionati sia maschile che femminile, è ora tempo di pensare a costruire le squadre per la prossima stagione. E' infatti questo il periodo in cui si decidono le strategie da seguire ed iniziano i contatti per arrivare subito a centrare gli obiettivi prefissati.

Già negli ultimi giorni sono arrivate varie ufficialità, sia per quanto riguarda i club della Superlega A1, sia per quanto riguarda i club della A1 Femminile.

Iniziamo da una panoramica sulla Superlega di A1 maschile.

I Campioni d'Italia di Modena salutano il coach Lorenzetti ed i brasiliani Bruno e Lucas Saatkamp, che torneranno in Brasile, oltre all'altro brasiliano Thiago Sens: per la DHl dunque la prima scelta deve essere quella dell'allenatore ed in seguito quella del regista, più qualche altro puntello alla rosa.

Anche l'altra finalista Perugia deve sciogliere i nodi riguardo alle strategie future, a partire dall'allenatore fino a possibili cambiamenti nel roster con i sogni Zaytsev e Podrascanin a farla da padrone.

Civitanova conferma Blengini in panchina, da ora darà il via ad una probabile rivoluzione nel roster dopo l'ultima deludente stagione: sono molti i giocatori che potrebbero lasciare le Marche come Podrascanin, Stankovic, i veterani Miljkovic e Fei... Si prospetta un'estate di cambiamenti profondi.

La Diatec Trentino riparte da coach Stoychev, mentre saluta Djuric passato a Verona; in attesa del suo sostituto, la certezza è che si ripartirà dai giovani e talentuosi italiani già sotto contratto.

Verona conferma Giani e acquista Djuric, mentre molto probabilmente saluterà Sander e Starovic; le ambizioni sono alte e si punterà a migliorare il risultato dell'annata appena trascorsa.

La formazione più attiva è senza dubbio Piacenza, che conferma Giuliani in panchina, e mette a segno il nuovo ritorno del cubano Marshall in Emilia; inoltre sono ufficiali anche l'acquisto della diagonale, che tanto bene ha fatto a Molfetta, Hierrizuelo/ Hernandez, e del centrale Alletti da Monza, confermando che la brutta stagione passata vuole essere solo un ricordo lontano per la LPR.

Molfetta riparte da coach Di Pinto e dall'opposto Giulio Sabbi per rimediare alle partenze di Hierrizuelo ed Hernandez; in regia arriva il brasiliano Thiaguinho. Padova acquista lo schiacciatore canadese Maar, ma rischia di perdere Orduna attratto dalle sirene di Modena.

Monza ufficializza Falasca come coach e cerca Hirsch e Fromm; Latina dovrebbe ripartire da coach Montagnani, mentre Ravenna è alla ricerca di un allenatore. Da decidere le strategie di Milano e della neo promossa Sora.

Anche nella Lega A1 femminile si prospettano tanti cambiamenti: i Campioni d'Italia di Conegliano confermano coach Mazzanti, ma perdono le americane Robinson (destinazione Pechino) e Glass, e la Arrighetti (andata a Scandicci); perciò si prospetta un mercato movimentato in entrata, dove la prima ufficialità è l'ingaggio della palleggiatrice Skorupa, già agli ordini di Mazzanti a Casalmaggiore.

L'altra finalista tricolore, la Nordmeccanica Piacenza, si sta trasferendo a Modena: troppe le incomprensioni e l'assenza di rapporti tra la proprietà dei Cerciello e l'amministrazione comunale per quanto riguarda il palazzetto: così dopo tante minacce ecco la decisione del patron di traferire la società a Modena e giocare al PalaPanini, con la LiuJo che dovrebbe trasferire il suo titolo sportivo a Bolzano che verrebbe così riammessa in serie A1. Da capire quali giocatrici dell'attuale Piacenza faranno parte della squadra del prossimo anno, e quali quelle di Modena che rimarranno con questo progetto. Sembrano sicure le permanenze di Marcon, Leonardi, Belien, ed anche quelle delle modenesi Ferretti, Horvath e Heyrman; da decidere anche la guida tecnica.

Le Campionesse d'Europa della Pomì Casalmaggiore salutano ufficialmente la Piccinini, trasferitasi a Novara, e sono alle prese con la questione allenatore: Barbolini ha un altro anno di contratto, ma ha una ricca offerta dall'Eczacibasi Istanbul che lo sta facendo vacillare; nel caso accettasse, il candidato numero uno sembra essere Caprara, attuale coach del club turco.

Novara è una delle squadre più attive: conferma per Fenoglio in panchina, ufficiali l'arrivo della palleggiatrice olandese Dijkema, come il ritorno della Barun da Bergamo - con Guiggi a fare il percorso opposto - e l'acquisto della Piccinini da Casalmaggiore, più le conferme di Fabris, Chirichella, Sansonna e Bonifacio. 

Anche la Foppapedretti Bergamo è molto attiva, avendo ufficializzato l'acquisto al centro di Martina Guiggi e quello della Skowronska nel ruolo di opposto; contestualmente lasciano la Barun e la Durisic, ed altri cambiamenti sono attesi, soprattutto da sciogliere i nodi riguardo al futuro di Plak e Paggi.

La terza regina del mercato appena iniziato è senza dubbio Scandicci, che conferma Chiappafreddo in panchina e mette a segno due acquisti di grandissimo livello nel ruolo di centrale: stiamo parlando della brasiliana campionessa olimpica in carica Adenizia, e di Valentina Arrighetti da Conegliano; inoltre arriva anche l'opposta Havlickova dal Lokomotiv Baku, a testimonianza di come si voglia far crescere livello ed ambizioni in vista del prossimo anno.

Chiamata al riscatto dopo l'ultima deludente stagione, Busto Arsizio si affida ancora a coach Mencarelli ed ufficializza il ritorno di Valentina Diouf; primi tasselli molto importanti dunque, nell'ottica di un rinnovamento profondo del roster. Sicuramente non faranno parte di Busto Yilmaz e il libero Poma, ed anche Lowe dovrebbe lasciare insieme ad Hagglund e Thibeault, mentre nomi buoni in entrata potrebbero essere Signorile, Malinov e Spirito, ma qui siamo nel campo delle indiscrezioni e non delle ufficialità.

Tutte da decifrare le strategie delle neo promosse Forlì e Monza e del ripescato Bisonte Firenze; per Montichiari si parla di un ridimensionamento (via la Sobolska, corteggiatissima la Tomsia). Vicenza è a rischio iscrizione, mentre Bolzano vorrebbe acquisire il titolo sportivo di Modena. 


Share on Facebook