Volley F - Per le qualificazioni agli Europei 2017 l'Italia punta sulla linea verde

Inizia il nuovo corso della nazionale azzurra, con la guida tecnica di Cristiano Lucchi. Verrà centrato l'obiettivo della qualificazione?

Volley F - Per le qualificazioni agli Europei 2017 l'Italia punta sulla linea verde
Volley F - Per le qualificazioni agli Europei 2017 l'Italia punta sulla linea verde

Archiviata l'era di Marco Bonitta è tempo di voltare pagina per l'Italia del volley femminile. Sulla panchina azzurra ora siede Cristiano Lucchi. Vediamo quali sono state le sue convocazioni in vista delle qualificazioni agli Europei 2017 e il programma delle partite.

In palleggio si affiderà ad: Ofelia Malinov ed Alessia Orro. Completeranno la diagonale le opposte: Paola Egonu (all'occorrenza pure schiacciatrice) oppure Anna Nicoletti. Le centrali a contendersi le 2 maglie da titolare saranno: Sara Bonifacio, Cristina Chirichella, Anna Danesi e Raphaela Folie. Si contenderanno i 2 posti disponibili nella formazione base in posto 4: il nuovo capitano Valentina Tirozzi, Caterina Bosetti, Anastasia Guerra e Miriam Sylla. Nel ruolo di libero sono state convocate Monica De Gennaro e Beatrice Parrocchiale. Valentina Diouf ha detto che tornerà in nazionale solamente dal 2017 e non ci sarà nemmeno Martina Guiggi.

Le 14 azzurre si alleneranno dal 4 al 14 settembre al Centro Federale Pavesi di Milano. Poi partiranno per Yuzhny in Ucraina dove dal 16 al 18 settembre affronteranno: le padrone di casa, Lettonia ed Austria. Le sfide verranno replicate il weekend successivo in Italia a Montecatini Terme. Staccherà il pass per gli Europei 2017 solamente la prima classificata del girone. La seconda invece dovrà invece affrontare i playoff per qualificarsi.

La scelta di puntare sulle giovani per queste convocazioni da parte di Cristiano Lucchi farà storcere il naso a tanti. Forse si sarebbe potuta chiamare qualche veterana in più. D'altra parte però queste atlete rappresentano la base da cui ripartire per costruire la nazionale da qui ai prossimi anni in prospettiva Tokyo 2020. Solo il campo dirà se lo stesso Lucchi ha preso delle decisioni azzardate o meno.


Share on Facebook