Volley M - In Cev Champions League vincono l'Azimut Modena in trasferta e la Lube Civitanova Marche in casa

La formazione di Roberto Piazza ha conquistato un importante successo in trasferta a Belchatow (Polonia). Quella di Blengini si è imposta con facilità in casa sul Liberec, riscattando la sconfitta di Berlino.

Volley M - In Cev Champions League vincono l'Azimut Modena in trasferta e la Lube Civitanova Marche in casa
Volley M - In Cev Champions League vincono l'Azimut Modena in trasferta e la Lube Civitanova Marche in casa - Foto: FF Volley-Ball/Twitter

Si è aperta ieri la seconda giornata di Cev Champions League di volley maschile. Due erano le formazioni italiane impegnate. Hanno vinto entrambe: l'Azimut Modena in trasferta sul campo dello Skra Belchatow (Polonia) e la Cucine Lube Civitanova Marche in casa sugli slovacchi del Liberec. Giovedì toccherà a Perugia il compito di portare a 3 le vittorie italiane.

Il risultato finale di Skra Belchatow-Azimut Modena è stato 1-3 (22-25, 25-21, 17-25, 22-25). La formazione di Roberto Piazza ha conquistato un importante successo in trasferta. Ancora una volta bisogna dire che questa squadra non può prescindere da Earvin Ngapeth. Il francese è stato il top scorer dell'incontro, firmando 23 punti, tra cui 7 muri su 15 di Modena. Lo stesso Ngapeth è stato l'ancora di salvezza a cui aggrapparsi, quando le cose per la formazione di Roberto Piazza nel quarto set hanno rischiato di mettersi male seriamente. Infatti Modena dopo essersi portata sul 14-22, improvvisamente ha avuto un blackout, subendo un parziale di 8-0. E' toccato al francese chiudere il set e la partita. Roberto Piazza dovrà lavorare affinchè episodi simili non accadano più nelle prossime partite. Modena ora guida la Pool D con 5 Punti, seguono Craoiova con 4 e Lubiana con 3, mentre il Belchatow è ancora fermo a quota 0.

La Lube Civitanova Marche ha superato in casa gli slovacchi del Dukla Liberec per 3-0 (25-21, 25-15, 25-20). Ci si attendeva una reazione da parte della formazione di Gianlorenzo Blengini dopo la sconfitta di Berlino. Questa è arrivata. La partita è stata praticamente senza storia. Gli ospiti si sono rivelati troppo fallosi in attacco e al servizio, la battuta della Lube ha creato loro notevoli difficoltà in ricezione. Liberec solamente nel terzo set si è trovata avanti nel punteggio fino al 10-14. Poi come nei parziali precedenti è venuta fuori la superiore caratura tecnica dei padroni di casa, trascinati da Jiri Kovar e Klemen Cebulj. La Lube ha trovato: 8 ace,12 muri e i primi 3 punti nella Pool B.

Domani la Sir Colussi Perugia sarà impegnata in casa nella Pool E contro i belgi del Knack Roeselare. In conclusione è giusto far notare come in Polonia la pallavolo sia molto apprezzata. Infatti il tifo corretto e mai sopra le righe dei 10.900 spettatori, che ieri hanno riempito l'Atlas Arena di Lodz in Polonia per Skra Belchatow-Azimut Modena, rappresenta un bello spot per l'intero movimento. Molte altre nazioni tra cui l'Italia dovrebbero prendere esempio.


Share on Facebook