Volley F - L'Imoco Conegliano ottiene il dodicesimo successo consecutivo. Clamorosa vittoria di Monza al PalaPanini

La partita più combattuta è andata in scena al PalaResia di Bolzano, dove il Neruda si è imposto al tie-break sul Bisonte Firenze, conquistando il settimo posto in classifica ai danni di Modena.

Volley F - L'Imoco Conegliano ottiene il dodicesimo successo consecutivo. Clamorosa vittoria di Monza al PalaPanini
Monica De Gennaro in azione in seconda linea - Foto: Ilaria Baldoin/VAVEL

La diciassettesima giornata della Samsung Gear Volley Cup di serie A1 ci ha offerto come sempre interessanti spunti. L'Imoco Conegliano ha espugnato il difficile campo di Novara. Casalmaggiore ha prevalso in casa su Busto Arsizio. Bergamo è stata ancora una volta più forte delle sue emergenze. Scandicci ha rischiato solo nel secondo set ma nel complesso ha vinto facile. Bolzano ha fatto sua una partita combattutissima. Ha fatto rumore il successo di Monza al PalaPanini.

E' un momento davvero magico per l'Imoco Conegliano. La formazione di Davide Mazzanti ha conquistato la dodicesima vittoria consecutiva in campionato. Il 22 e 23 aprile organizzerà la Final Four di Champions League. Ieri sera le pantere si sono imposte a Novara per 0-3 (21-25, 18-25, 21-25). All'Igor non sono bastate Barun e Francesca Piccinini. La distribuzione offensiva della regista polacca Katarzyna Skorupa è stata decisiva per il successo di Conegliano. Le pantere sono salite a quota 43 punti, portando a 8 punti il loro vantaggio proprio sulle piemontesi.

A 4 punti di distanza dalla vetta si trova la Pomì Casalmaggiore campione d'Europa. Quest'ultima dopo la batosta del PalaVerde, ha reagito prontamente, superando la Unet Busto Arsizio per 3-1 (25-23, 25-16, 16-25, 25-17). Una delle chiavi del successo rosa è stata la forza del collettivo. Un'altra l'inversione della formazione allo scopo di serrare i ranghi a muro, ai danni di Brayelin Martinez. A Busto Arsizio non sono bastati i 23 punti di Valentina Diouf.

La Foppapedretti Bergamo ha battuto Montichiari con facilità per 3-0 (25-15, 25-21, 25-13). Le autentiche trascinatrici delle orobiche sono state: l'eterna Paola Paggi con 13 punti e l'83% di efficacia offensiva, Miriam Sylla con 20.

La Savino Del Bene Scandicci, se vogliamo cercare il pelo nell'uovo, ha rischiato qualcosa nel secondo set ma si è imposta nettamente sul Club Italia per 3-0 (25-14, 25-22, 25-15). La formazione di Alessandro Beltrami è stata più concreta in tutti i fondamentali rispetto alle avversarie.

Il risultato clamoroso è giunto dal PalaPanini di Modena. Liu Jo Nordmeccanica Modena Saugella Monza si è chiusa 0-3 (13-25, 21-25, 22-25). Le padrone di casa hanno pagato a caro prezzo la mancanza di lucidità in tutti i fondamentali. Perchè Modena va bene in Champions League e male in campionato?

Il match più combattuto e avvincente si è giocato al PalaResia. Il Neruda, padrone di casa, ha trovato la rimonta vincente sul Bisonte Firenze, imponendosi 3-2 (26-24, 18-25, 23-25, 25-21, 15-9). Con questo risultato, maturato grazie alla forza del collettivo che ha saputo ovviare ai problemi fisici di Christina Bauer, Bolzano si è portata al settimo posto in classifica.

Nella settima giornata di ritorno saranno da seguire: Modena Novara e Busto Arsizio Scandicci. La trasferta di Conegliano contro il Club Italia non sembra sulla carta proibitiva. Potrebbero invece essere insidiose quelle di: Casalmaggiore a Firenze, Bergamo a Monza e Bolzano a Montichiari.

 

Pallavolo